Studenti contro FdI alla Sapienza, tensione con la Polizia: volano manganellate

0
16

Scontri tra le forze dell’ordine e alcuni ragazzi dei collettivi contrari allo svolgimento di un convegno organizzato da Azione Universitaria con l’ex portavoce di Fi Daniele Capezzone e il deputato di Fdi Fabio Roscani.

Momenti di tensione questa mattina all’esterno della Facoltà di Scienze politiche della Sapienza di Roma, dove era in programma il convegno organizzato da Azione Universitaria, ‘Il Capitalismo – Il profilo nascosto del sistema’ con la presenza di Daniele Capezzone, ex portavoce di Forza Italia, e Fabio Roscani, presidente di Gioventù Nazionale dal 2017 e deputato di Fratelli d’Italia.

Alcuni studenti dei collettivi, contrari allo svolgimento dell’iniziativa, hanno tentato di entrare all’interno della Facoltà ma sono stati fermati dalle forze di polizia in tenuta anti-sommossa, anche con alcune manganellate. Gli studenti dei collettivi hanno quindi risposto organizzando un corteo spontaneo all’interno della città universitaria arrivato fin sotto la sede del Rettorato.

Sulla vicenda è intervenuto lo stesso Capezzone: “Ringrazio Azione Universitaria per lo splendido convegno di stamattina alla Sapienza. Ringrazio meno i facinorosi che avrebbero voluto impedire l’evento. Curioso cortocircuito comunista: danno agli altri dei ‘fascisti’, ma vorrebbero imbavagliare (o peggio) chi non la pensa come loro“.

CUCCHI: “IL BUONGIORNO DEL NUOVO GOVERNO SI VEDE DAL MATTINO”

“Evidentemente il buongiorno del nuovo governo si vede dal mattino: si inizia a reprimere il dissenso con la violenza. È gravissimo infatti che studentesse e studenti siano stati oggi caricati dalla polizia mentre protestavano contro una conferenza sul ‘capitalismo buono’, promossa da Azione Universitaria, all’interno della Cittadella Universitaria”. Lo dichiara la senatrice Ilaria Cucchi dell’Alleanza Verdi e Sinistra, che aggiunge: “È evidente uno sproporzionato uso della forza da parte degli agenti rispetto alle contestazioni messe in campo dal movimento studentesco”.

“Quanto accaduto dimostra la necessità di misure di identificazione individuale degli agenti, a tal proposito – conclude la sorella di Stefano Cucchi – presenterò un ddl in materia di codici identificativi delle forze dell’ordine”.

CGIL CON GLI STUDENTI: “NO REPRESSIONE DISSENSO CON VIOLENZA”

La Flc Cgil Nazionale, la Cgil Roma e Lazio e la Flc Cgil Roma Lazio in una nota esprimono “la propria solidarietà nei confronti delle studentesse e degli studenti colpiti oggi duramente all’interno della Cittadella Universitaria. Questa mattina, all’Università Sapienza di Roma, gli studenti sono stati caricati dalla polizia. I giovani protestavano pacificamente contro una conferenza sul ‘capitalismo buono’ promossa da Azione Universitaria – proseguono i sindacati – alla quale erano invitati il giornalista Daniele Capezzone e Fabio Roscani, deputato di Fratelli d’Italia. Gli organizzatori della conferenza avevano escluso l’opportunità del contraddittorio. Per questo motivo studenti e studentesse hanno iniziato un presidio di protesta, sfociato nella carica della polizia avvenuta all’interno della Città Universitaria nel giardino antistante la facoltà di Scienze politiche”.

“Le prime notizie parlano di un ragazzo ferito e attualmente in stato di fermo – notano dalla Cgil – Consideriamo inaccettabile la reazione della polizia. Non tolleriamo mai che il dissenso venga represso con la violenza, e che questo avvenga all’interno dei luoghi della formazione, tanto più nei confronti di una generazione già colpita duramente da crisi pandemica, climatica ed economica. Chiediamo l’immediato chiarimento dell’accaduto a tutte le Istituzioni, in particolare chiamate a fare chiarezza su chi ha autorizzato questo intervento violento”.

www.dire.it