Balloon Museum: dopo l’incredibile successo a Roma e la grandissima richiesta, proroga l’esibizione fino al 3 aprile 2022

0
39

Dal 7 Dicembre è sbarcato a Roma Balloon Museum con la mostra denominata “Let’s Fly”. Il primo progetto in Italia interamente dedicato alla inflatable art, prodotto da Lux Eventi.

Ad ospitare la mostra il Pratibus District, Viale Angelico 52, i cui spazi sono invasi da innovative opere realizzate dai più grandi artisti riconosciuti a livello mondiale. Opere dal forte messaggio sociale, veicolato tramite uno stile Pop che incontra anche il consenso dei più piccoli consentendo loro di vivere la mostra nella sua chiave più giocosa.

Negli anni, numerosi artisti si sono confrontati con l’aria e il suo contenimento entro forme e materie inusuali, così come nella realizzazione di sculture create dall’ assemblaggio e modellazione di palloncini di forme e misure differenti. Balloon Museum, ne accoglierà a Roma alcuni tra i più riconosciuti, creando un format unico in Europa. Tra i protagonisti dell’esibizione: Cyril Lancelin, artista Francese tra i più quotati esponenti della inflatable art internazionale che presenterà due opere site specific per l’occasione tra cui per la prima volta in Italia il suo Knot di grande scala; i catalani Penique Production che creeranno un enorme gonfiabile visitabile al suo interno che dialogherà con lo spazio industriale della rimessa di Viale Angelico; da New York Pneuhaus & Bike Powered Events, con la prima in Europa di Canopy, una interactive inflatable installation che sensibilizza il pubblico sul tema della produzione consapevole di energia, attraverso un sistema dinamo che consentirà all’installazione di vivere in maniera partecipata; Motorefisico che con l’opera Never ending story daranno vita ad una infinity room unica nel suo genere; Signal Creative proporranno l’opera Living Forest, un’installazione interattiva dall’alto valore etico per riflettere sulla tematica della necessaria transizione green delle città, il pubblico infatti interagirà con l’installazione attraverso un sistema dinamico azionato attraverso delle donazioni che contribuiranno ad un programma di sostenibilità ambientale; infine Quiet Ensemble presenteranno Hypercosmo, il loro primo lavoro della serie Hyper, che vuole essere la rappresentazione di un nuovo macrocosmo, rivisitazione di un ambiente naturale dove la parte superiore e inferiore sono in diretta comunicazione e coinvolgono tutto ciò che si trova al centro: l’essere umano. Le proiezioni, i suoni e i movimenti di diversi elementi: accompagneranno l’esperienza; il cielo, il mare e la terra si fonderanno e si invertiranno per lo spettacolo del ciclo della vita. Lo spettatore è invitato ad immergersi, giocare e lasciarsi cullare dal candido ambiente, diventando parte integrante dell’opera, Al culmine, un’evoluzione inaspettata coinvolgerà il pubblico, per uno spettacolo unico.

Oltre alle opere sopra citate, faranno parte del percorso installazioni di produzione interna Lux, che ha tenuto a voler dare personalmente concretezza al concept, trasformando la propria idea e valori in originali produzioni di design.

Dalla certezza che dove le parole finiscono l’arte parla, sarà impiegata tale loquacità per rendere ogni opera del Balloon Museum portatrice di un messaggio dal forte impatto sociale. Infatti, la mostra si affermerà come evento responsabile veicolando valori universalmente condivisi, quali: pace, uguaglianza, libertà e riconciliazione con la natura.

Responsabilità che si impegna a rispettare gestendo in modo sostenibile attività e componenti proprie della mostra, attraverso iniziative che rispettino l’ambiente secondo i tre principi promossi dall’Unione Europea di “Ridurre, Riusare, Riciclare”. Così, in aggiunta ai suoi mille colori, la mostra installativa si tingerà di una consapevole e ragionata sfumatura green, attraverso la scelta di materiali biodegradabili o riciclabili con un attento monitoraggio dei cicli di smaltimento per tutta la durata dell’esibizione.

Balloon Museum è un format innovativo in cui coesistono arte, artista e spettatore, un viaggio nel mondo della balloon & inflatable art capace di liberare la fantasia di tutte le età.

Dopo l’incredibile successo a Roma e la grandissima richiesta, proroga l’esibizione fino al 3 aprile 2022. Stessa location, stessi orari, opere sempre più entusiasmanti!
Ma le news non finiscono qui.
Balloon Museum volerà a Parigi dal 14 aprile al 21 agosto 2022.
Il suo viaggio continuerà facendo tappa a Basilea e Milano.

So…Let’s fly!