Prima assemblea sindacale nazionale dell’Arma dalla fondazione, il Nuovo Sindacato Carabinieri protagonista dell’evento “storico”: “Noi, precursori dei diritti”

- Pubblicità -

Il Nuovo Sindacato Carabinieri ha tenuto giorni or sono un’assemblea sindacale nazionale: la prima in assoluto dall’istituzione dell’Arma, avvenuta nel 1814.
I militari riunitisi in simultanea dalle 10:00 alle 12:00 hanno affrontato, nei luoghi di lavoro, diversi temi a tutela degli interessi collettivi degli appartenenti al Corpo.
Nell’occasione, un pensiero è stato rivolto ai colleghi feriti, morti in servizio o suicidatisi.
Le segreterie regionali e provinciali della sigla, ferme nel respingere condotte antisindacali nel presente e nel futuro, hanno contribuito in modo determinante alla riuscita di un momento storico per il Corpo e per la valorizzazione del personale in divisa.
Il Nuovo Sindacato Carabinieri, intanto, inizia ad accogliere tra le proprie fila anche i primi Ufficiali dell’Arma.

A margine dei lavori, l’associazione professionale a carattere sindacale tra militari, attraverso i propri dirigenti nazionali, ha lanciato un appello accorato al Governo, affinché dia sostegno alle donne e agli uomini di tutti i Corpi impegnati nel controllo del territorio, attraverso l’impiego immediato di nuove unità e norme più restrittive a tutela delle Forze di Polizia.

- Pubblicità -