NATALE 2023 – Tutte le proposte più sorprendenti e suggestive delle festività natalizie

- Pubblicità -

Luci, ghirlande e colori si uniscono alle note dei tradizionali jingle e ai profumi di spezie che arrivano dalle case: la magia del Natale riempie l’aria anche nelle giornate più fredde. Tra Roma, Milano e Cagliari, le più belle location sono in fermento per accogliere i propri ospiti nel corso delle festività invernali e, per la Vigilia del 24 dicembre e per il pranzo di Natale, le proposte dei più bei ristoranti sono sempre più coinvolgenti ed emozionanti.

Presso il Salone Eva dell’hotel Hassler lo chef Marcello Romano, insieme ai proprietari Veruschka e Roberto Wirth, fa vivere la magnificenza del periodo con tante proposte a partire dall’Afternoon Tea fino al menù della Vigilia ispirato alla tradizione mentre il giorno di Natale si potrà mangiare alla carta con ricette basate su ingredienti invernali. Il ristorante stellato Moma offre sia per la cena del 24 che per il pranzo del 25 dicembre eleganti percorsi sostenibili e green, nel pieno rispetto della filiera corta, certa ed etica, frutto della ricerca costante e della creatività dello chef Pasqualucci e del patron gastone Pierini, mentre Les Ètoiles dell’Hotel Atlante Star, guidato dallo chef William Anzidei, propone materie prime preziose che rendono indimenticabili i piatti classici. Il Flora Restaurant del Grand Hotel Marriott Flora fa entrare appieno nella fiabesca atmosfera natalizia grazie anche alle usanze partenopee, raccontate dallo chef Piccolo mentre la magione del pesce per eccellenza, il ristorante Livello 1, propone variazioni a tema mare anche con la formula da asporto da effettuare presso la Pescatoria, vero tempio del pesce a Roma. Muovendosi verso i Fori, il ristorante Rhinoceros posto sul rooftop che guarda le ville romane del Palatino, i Fori Imperiali, il foro Boario, l’Arco di Giano con lo sfondo della cupola di San Pietro, propone, grazie al suo chef Alessandro Marata e all’Executive chef Giuseppe Di Iorio, solidi piatti di memoria italiana a riscoprire antiche preparazioni. Nei pressi, Aventina – Carne&Bottega offre la possibilità di comporre il regalo perfetto per i propri cari: un elegante box in pelle che può essere riempita con i più squisiti prodotti, vini e champagne: l’idea giusta per un Natale goloso senza rinunciare all’accoglienza di coloro che non vogliono cucinare ma solo sognare con i sapori più autentici che si ritrovano nei piatti del ristorante. Osteria Giulia, che sorge sull’omonima via, propone una serata informale ma sempre di grande gusto, codificato in chiave classica ma arricchito da abbinamenti sorprendenti e ricercati. Dall’allure chic che ricorda i più affascinanti bistrot parigini sarà invece il Natale da Madeleine Salon De Gastronomie, situato nel quartiere Prati, che accoglierà i propri ospiti con piatti extra menù ideati partendo dalla più autentica memoria gastronomica del nostro paese per raggiungere sapori e profumi d’oltralpe grazie anche alla ricca proposta di dolci, lievitati e dessert. Anche Il Marchese si prepara al Natale, nelle due sedi di Roma e Milano, all’insegna della verace tradizione gastronomica capitolina tra coratella con i carciofi e cannelloni ripieni, veri must dell’executive chef Daniele Roppo senza dimenticare favolosi punch base amaro e profumati cocktail, frutto della sapienza del bar manager Fabrizio Valeriani. I sapori della tradizione partenopea, interpretati con ingredienti di altissima qualità e tecniche sopraffine saranno il file rouge delle festività natalizie di Sapore di Mare, il ristorante con incantevole affaccio su Piazza Navona. Mare e natura saranno infine protagonisti del Natale in casa Calamosca a Cagliari dove i Fratelli Porcu e lo chef Michele Farrara daranno vita alla magia delle feste con un menù studiato per omaggiare il territorio tra piatti di terra, come il classico maialino o i culurgiones, e di mare, con il pescato più fresco.
Salone Eva – Hotel Hassler: Afternoon Tea, menu della Vigilia di Natale, Pranzo di Natale alla Carta
Moma, Roma: Vigilia di Natale, Pranzo di Natale
Ristorante Les Ètoiles, Roma: Vigilia di Natale, Pranzo di Natale
Flora Restaurant, Roma: Vigilia di Natale, pranzo di Natale alla Carta
Livello1, Roma: Vigilia di Natale e proposte in Pescatoria
RHINOCEROS Le Restau, Roma: Vigilia di Natale
Aventina Carne&Bottega, Roma: cesti di Natale e piatti special
Osteria Giulia, Roma: menù della Vigilia, Natale alla carta
Madeleine Salon De Gastronomie, Roma: Piatti specials per il pranzo di Natale e il pranzo del 26 dicembre Il Marchese, Roma e Milano: Pranzo di Natale
Sapore di Mare, Roma: Vigilia di Natale
Ristorante Calamosca, Cagliari: Menu delle Feste dal 20 dicembre al 7 gennaio 2024
scarica QUI la cartella stampa e le foto

- Pubblicità -

Salone Eva – Hotel Hassler
Un’allure fiabesca fa da cornice al Natale in casa Hassler. Ogni giorno si potrà accedere a un mondo favoloso varcando la soglia del Palm Court e arrivando nel Winter Garden animato da mille luci e da raffinate decorazioni, dove verrà servito l’Afternoon Tea, il ricco tè all’inglese con proposte dolci e salate come Scones, sandwich, piccola pasticceria, torte assortite e cioccolato oltre a una selezione di bevande natalizie. I menu ideati dall’Executive Chef Marcello Romano accontentano tutti i palati giocando con i sapori della tradizione italiana proposti in chiave contemporanea attraverso abbinamenti eleganti e delicati ma allo stesso tempo gustosi e particolari. Per il menu della Vigilia di Natale al Salone Eva prevede infatti piatti di mare come la Tempura di alici ripiene con foglia d’ostrica e salsa ai lamponi e la Vellutata di broccolo romano con crudo di gamberi rossi e polvere di arancia seguite dagli Gnocchi alla barbabietola con granchio reale e ricotta su crema di scarola. Il Black Code glassato alla birra nera con cipolla candita e patata viola chiuderà il menu conducendo gli ospiti al dessert “Dolce Magia del Natale” realizzato dalla pastry chef Martina Emili. Fiore all’occhiello della produzione di pasticceria è il Panettone artigianale realizzato con lievito madre e materie prime rigorosamente italiane e biologiche. Costo della serata: 210 euro a persona, bevande escluse.Le festività natalizie all’Hotel Hassler avranno però un sapore ancora più buono grazie a un’iniziativa di beneficenza che si svolgerà domenica 17 dicembre e che coinvolgerà due associazioni di grande rilievo come la CABSS (Centro Assistenza Bambini Sordi e Sordociechi) fondata da Roberto Wirth e oggi presieduta da Veruschka Wirth, e ANLAIDS che dal 1985 promuove la prevenzione, la diagnosi e la cura da HIV e IST. Negli spazi dell’iconico hotel, infatti, andrà in scena un Dinner Cocktail esclusivo che aprirà le danze a una serata di grande spettacolo che proseguirà al teatro Sistina dove prenderà vita il musical Matilda, con protagonisti Luca Ward e l’amatissima coppia dei The Pozzolis Family, uno spettacolo perfetto per tutta la famiglia tratto dal celebre romanzo di Roald Dahl e divenuto famoso grazie al film con Danny De Vito. Biglietti ancora disponibili sul sito https://ilsistina.18tickets.it/event/13480.
Piazza della Trinità dei Monti 6, Roma – www.hotelhasslerroma.com

Moma
Un Natale speciale, all’insegna di una raffinata cucina di tradizione, dove eleganza e accoglienza giocano per regalare un’atmosfera di familiare convivialità, è quello che la grande famiglia del Moma ha pensato per i suoi ospiti. Situato presso via Veneto, una delle vie più famose della città, per eleganza, storia e joie de vivre, il Moma diviene palcoscenico di una indimenticabile Vigilia grazie alla gioiosa cucina del suo Chef Andrea Pasqualucci. Il percorso a base di pesce, come tradizione vuole, si apre con la Triglia croccante accompagnata da una zuppetta di cime di rapa seguita dalla golosa croccantezza delle mazzancolle in tempura e il topinambur che viene rinfrescata dall’acidità dei chicchi di melograno. Chiudono la carrellata degli antipasti le Tagliatelle di seppia alla puttanesca. Sapori caldi e avvolgenti sono quelli dei due primi con gli Gnocchetti con bottarga al caramello, burro noisette e lime e il Risotto alla camomilla, anguilla affumicata, miele e origano mentre alla tenace delicatezza delle carni del Polpo verace alla piastra con radici e dragoncello il compito di traghettare al momento dolce della serata con i Raviolini di zucca con castagne, cioccolato e Armagnac. Il menù, al costo di euro 150,00, prevede la possibilità di un wine pairing con selezionatissimi vini, ad opera del maitre e sommelier Federico Silvi, al costo aggiuntivo di euro 70,00.Preziose materie prime, lavorazioni tradizionali e carni pregiate sono protagoniste poi del sontuoso menù che il Moma dedica al pranzo di Natale. Apre il pranzo una delicata e profumata Zuppetta di patate con fonduta di parmigiano e tartufo nero che introduce a due piatti in cui lo chef si esprime attraverso i sapori del quinto quarto, da lui molto amati e abilmente interpretati nella Terrina di campagna seguita dalle Animelle croccanti con bagna cauda, salsa cacciatora e cime di rapa. Un’elegante espressione del più tradizionale dei sapori natalizi è quella dei Tortellini di cappone e tartufo bianco mentre chiude il pranzo il Piccione in crosta con foie gras, tartufo nero e cipolla rossa. Una irrinunciabile quanto golosa Brioche con gelato allo zabaione conclude questa straordinaria esperienza culinaria per un Natale da ricordare. Il menu di Natale è proposto al prezzo di euro 190,00, con la possibilità di abbinare vini selezionati al costo aggiuntivo di euro 95,00.
Via di San Basilio 42/43, Roma – www.ristorantemoma.it

Ristorante Les Ètoiles
Il fascino di una Roma splendida vista dall’alto è il primo elemento che conquista quando si arriva sulla privilegiata terrazza dell’Hotel Altante Star, di proprietà della famiglia Mencucci. Questa meravigliosa cornice sedurrà gli ospiti del Ristorante Les Ètoiles insieme con i sapori riconoscibili e sublimati da ingredienti pregiati, protagonisti del menu proposto dallo chef William Anzidei. Rimanendo sempre possibile poter mangiare alla carta, si aggiungono, per la cena del 24 e il pranzo del 25, una selezione di specialità che renderanno le celebrazioni ancora più speciali. Attento alle esigenze dei suoi clienti, per la Vigilia lo chef Anzidei proporrà Capesante arrostite con castagne e tartufo pregiato, Gocce di aragosta mediterranea con crema ai crostacei ed essenza di basilico o, ancora, la Rana pescatrice alla cacciatora con terrina di cardi fondente. Per il pranzo del 25 di dicembre verrà dato spazio alla tradizione, con gli immancabili Cappelletti impreziositi dal tartufo bianco, per poi passare alla cacciagione, con lo Spaghetto di cacao alla chitarra con ragù di cinghiale al ginepro e funghi porcini; la carne dominerà anche i secondi, con la Quaglietta croccante alle nocciole e, ancora, il Filetto di cervo con polenta bianca e salsa alle spugnole. La proposta è ideale per chi è alla ricerca dei sapori familiari delle festività, ma non rinuncia alla straordinaria eleganza e raffinatezza di cui Anzidei si fa interprete. E per omaggiare gli ospiti, lo chef e il suo braccio destro Marco Sallusti, hanno selezionato un panettone artigianale che rappresenterà un dolce pensiero e un augurio speciale.
Via dei Bastioni 1, Roma – www.terrazzalesetoiles.com

Flora Restaurant – Rome Marriott Grand Hotel Flora
Per un Natale indimenticabile all’insegna dell’eleganza e dello charme senza tempo si può scegliere il Flora Restaurant all’interno del Rome Marriott Grand Hotel Flora, lo storico hotel di via Veneto che diventa splendida location per i festeggiamenti natalizi. Si parte dall’ingresso su strada con la parete adorna di luci e dalle decorazioni e gli addobbi della hall, tra cui spicca il meraviglioso albero di Natale alto quasi tre metri, fino al commovente presepe tradizionale con statuette di San Gregorio Armeno. A tavola gli special delle festività che lo chef Massimo Piccolo ha realizzato per deliziare gli ospiti andranno dai primi piatti di mare come la Fregola sarda con crostacei, limone e stracciatella di bufala o i Paccheri allo scorfano con tarallo napoletano e pesto di agrumi. Grande attenzione anche a chi segue un regime alimentare vegetariano con l’Uovo biologico cotto a bassa temperatura con rapa rossa, fonduta di fontina della Valle d’Aosta e uva passerina o il Medaglione di sedano rapa. Come dessert viene proposta la Sfera di cioccolato con salsa ai frutti rossi con i dolci natalizi tradizionali come Pandoro, Panettone e Torrone.
Via Vittorio Veneto 191, Roma – www.floraroma.it

Livello1
L’estro e la creatività dello chef Mirko Di Mattia unito al calore e all’accoglienza di cui la patron Emilia Branciani è grande maestra, si fondono per regalare una Vigilia di Natale indimenticabile al Ristorante Livello 1. Un’atmosfera di grande suggestione, resa ancor più preziosa dalle interpretazioni dei canti di Natale a opera della vocalist Loredana Maiuri che accompagneranno la serata. Accanto alla proposta gastronomica della carta di Livello 1, lo chef proporrà anche piatti della tradizione come gli immancabili Fritti, tra i quali il baccalà e il carciofo, i Cannelloni di mare, perfetta combinazione tra creatività e tradizione e poi l’incredibile pescato della Pescatoria, la dispensa di questo ristorante, nelle interpretazioni più classiche o estrose dello chef Di Mattia. Proprio il freschissimo pescato, che da sempre rappresenta l’impegno di Livello 1 per offrire solo il meglio del nostro mare, è protagonista di una varietà di preparazioni pensate anche per l’asporto della Pescatoria e curate dallo stesso chef Di Mattia. Massima freschezza e autenticità dei sapori nelle irresistibili preparazioni per la vigilia o il cenone di Capodanno, studiate per coloro che vorranno concedersi il piacere delle feste in famiglia senza lo stress della cucina. Molto vasta l’offerta della Pescatoria che, tra gli altri, propone il ragù di pescato e il sugo di crostacei abbinati alla pasta Monograno Felicetti, l’aragosta alla catalana, le lasagne alle seppie e carciofi oltre agli immancabili crudi. Livello 1 diviene così, la scelta perfetta per un Natale all’insegna del calore e dell’affetto che solo questa festività sa evocare.
Livello1 Via Duccio di Buoninsegna 25, Roma – www.ristorantelivello1.it/
La Pescatoria Via Duccio di Buoninsegna 23, Roma,tel. 06 5037472 ordini asporto vigilia Natale sino alle ore 12:00 del 23 dicembre ordini asporto Capodanno sino alle ore 12:00 del 30 dicembre

RHINOCEROS Le Restau
Una location unica, che affaccia sulla millenaria stratificazione d’arte e cultura romana nel cuore del Velabro, è lo sfondo che si ammira dagli spazi di design che caratterizzano RHINOCEROS Le Restau, il progetto gastronomico della Manfredi Fine Hotels Collection, ultima perla aggiunta alle location del gruppo che vantano una vista su panorami mozzafiato. Qui, la cena della vigilia di Natale, messa a punto dallo chef resident Alessandro Marata con la supervisione dell’executive chef Giuseppe Di Iorio, è un percorso di degustazione che affonda le radici nella tradizione romana, sublimando ed esaltando ricette della memoria, che risvegliano i ricordi familiari e tanto cari, perfetti per celebrare la ricorrenza. Il viaggio inizia con due antipasti: Broccoli e arzilla, pasta croccante e taggiasche, seguiti da un omaggio alla cultura gastronomica capitolina a base di Trippa di baccalà alla romana. Il risotto alla puttanesca, uno dei piatti signature di Marata, fa la sua comparsa tra i primi con un’esplosione di sapori; si prosegue con lo Spaghettone, cuore di mare, cavolo nero e piennolo giallo. Il secondo, sempre a base di pesce, arriva in tavola con il Polpo croccante, alghe, tuberi e radici. Golosità e tradizione in chiusura sono affidate al Pan di spezie, mandarino e fava tonka. Il percorso, impreziosito dall’opzione wine pairing, renderà uniche le celebrazioni natalizie.
Via del Velabro 9, Roma – www.manfredihotels.com/rhinoceros-rooftop/

Aventina Carne & Bottega
Da Aventina Carne&Bottega anche quest’anno l’eccellenza si trasforma in cadeau di Natale con i cesti preziosi e personalizzabili da regalare per le feste. Tutti i migliori prodotti degli scaffali e del banco possono così andare a comporre le raffinate box di gusto piene di autentiche specialità tra cui la giardiniera Luciana, i capperi croccanti La Nicchia, le farfalle o le pappardelle Setaro, i pomodori pelati o passata Paglione, il pecorino toscano stagionato, il formaggio artigianale erborinato, il prosciutto Joselito, il salame del Nero dei Nebrodi. Ancora all’interno delle pregiate confezioni regalo si possono inserire bottiglie da scegliere dalla cantina come Ferrari Trentodoc Brut 2017 o Bollinger Special Cuvée Brut. La stessa scatola, finemente realizzata a mano in ecopelle scura, può essere essa stessa un gradito regalo per le feste grazie al suo design elegante che la rende declinabile per infiniti usi nella vita di tutti i giorni. In vendita in bottega si trovano inoltre anche i panettoni e i pandori del maestro dei grandi lievitati Vincenzo Tiri i quali possono essere inseriti a loro volta nelle splendide box di Natale. Per quanto riguarda il menù delle feste la cucina di Aventina accoglie i suoi clienti con dei piatti studiati appositamente come i Tortellini in brodo e tante portate vegetariane come la Vellutata di zucca con zucca confit, provola e speck.
Viale della Piramide Cestia, 9 – www.aventinaroma.com

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

Osteria Giulia
Per trascorrere una vigilia di Natale unica nel cuore di Roma, è imperdibile la proposta di Osteria Giulia di Carlo Maddalena. Per una serata all’insegna del calore di un salotto privato ci si reca nelle belle sale con vista su via Giulia e ci si delizia con un menù delle feste che introduce alle migliori tradizioni della tavola, arricchite sempre da abbinamenti sorprendenti e ricercati, in pieno stile Giulia. Per la sera del 24 dicembre menù naturalmente a base pesce che si apre con Pane, burro francese e salmone selvaggio, prosegue con Crudo di pescato con puntarelle e melograno fresco a chicchi e Insalatina tiepida di seppia e carciofi serviti cotti e crudi. I due primi piatti sono un tuffo nella classicità dei primi di mare: si tratta degli Gnocchetti acqua e farina con vongole veraci e bottarga e del Risotto Riserva San Massimo alla crema di scampi. Per secondo non poteva mancare l’intramontabile Fritto all’italiana (broccoli e cavolfiore) calamari, moscardini e baccalà. Per concludere in dolcezza si torna all’iconico e irrinunciabile Zabaione caldo di Giulia servito in tazza con accompagnamento di panettone artigianale di Luca Pezzetta, dolce coccola di fine pasto Piccola pasticceria (€ 95,00 a persona bevande escluse, € 49,00 a persona wine pairing). Osteria Giulia sarà aperta anche il giorno di Natale sia per pranzo che per cena con menù à la carte.
Lungotevere dei Tabaldi 4a – www.giuliarestaurant.it

Madeleine Salon De Gastronomie
Per il giorno di Natale all’insegna del gusto, Madeleine Salon De Gastronomie si prepara ad accogliere i propri ospiti con dei piatti extra speciali (su richiesta anche gluten free), ideati per l’occasione dal giovane e creativo chef Simone Maddaleni, in un ambiente informale ma dall’allure chic degli affascinanti bistrot di Montmartre.Per il pranzo del 25 e del 26, infatti, oltre alle portate solitamente in carta, si potranno provare la Zuppa di cipolle con coratella di agnello e pan focaccia al formaggio e le Animelle in pastella fritte accompagnate da puntarelle, soia e salsa agrodolce. L’Uovo a 68° con spuma di patate e tartufo bianco e i Tagliolini al tartufo bianco saranno i must delle feste e della tradizione insieme ai tipici Tortelli fatti in casa alle tre carni in brodo (serviti con le carni bollite e la salsa verde) o alle Costolette di agnello scottate con patate novelle e carciofo alla romana. La tradizione gastronomica delle festività del Bel Paese incontra quindi il fascino di un autentico salotto del gusto parigino tra boiserie artigianali, rari pezzi di antiquariato e complementi arredo dallo stile unico.
Via di Monte Santo 64, Roma – www.madeleineroma.com

Il Marchese Roma e Milano
A Il Marchese anche il pranzo di Natale porta la tradizione capitolina a tavola in grande stile con il menù degustazione ideato dall’executive chef Daniele Roppo sia per la sede di Roma che di Milano, che si impreziosisce grazie all’accompagnamento dei favolosi punch a base amaro oltre che dei profumati cocktail, frutto della sapienza del bar manager Fabrizio Valeriani.Il pranzo del 25 dicembre si apre con un grande classico delle feste come il Fritto misto alla romana seguito poi dal goloso Crostino di bufala affumicata e puntarelle alla romana. Due antipasti base carne precedono i primi e sono la verace e deliziosa Coratella con carciofi e il Carpaccio di manzo al Cesanese, con gorgonzola e crumble alle noci. A scaldare la tavola ci pensano poi i Tortellini in brodo di gallina, portata immancabile del pranzo delle feste, e i Cannelloni ripieni di agnello e castagne su crema di zucca e bufala. Per secondo si torna nella Roma più autentica con la Punta di petto alla fornara, un piatto della tradizione povera romana denso di significato, si narra infatti che il nome “alla fornara” derivi dall’omaggio del piatto a Margherita Luti, figlia di un fornaio di Trastevere che molti avranno vista immortalata nella pittura di Raffaello nota come La Fornarina a Palazzo Barberini. Con più probabilità il nome deriverebbe invece dall’usanza di portare nei forni locali i piatti preparati in casa da arrostire vista la rarità ai tempi della presenza di forni domestici. Chiudono le puntarelle con salsa alle alici prima di passare ai tipici Dolci natalizi di fine pasto. Per i più piccoli è stato elaborato un menù a parte che prevede Frittini misti, Lasagna al ragù e Cotoletta con contorno di patatine.
Il Marchese Roma – via di Ripetta 162 – www.ilmarcheseroma.it
Il Marchese Milano – via dei Bossi 3 – www.ilmarchesemilano.it

Sapore di Mare
Nel cuore di Piazza Navona, immersi tra lo scintillio della capitale vestita a festa e lo splendido patrimonio artistico che questo luogo racchiude, il ristorante Sapore di Mare accoglie i suoi ospiti per celebrare la più sentita delle festività: il Natale. Arte e tradizione si fondono in questa serata speciale grazie anche all’allestimento della mostra personale dell’artista Odette Lafrance le cui opere esposte contribuiscono alla creazione di uno scenario suggestivo e coinvolgente. Il menu natalizio proposto dallo chef Giovanni Gallo porta in tavola la cucina partenopea, ricca di sapori autentici e ingredienti di altissima qualità. Antipasti che sfoggiano la freschezza di mare nei crudi e la grande tecnica delle frollature come la Mozzarella ripiena con tartare di tonno, capperi di Pantelleria, pomodoro di Sorrento, sale maldon e basilico, primi piatti che catturano l’anima della tradizione come le Linguine allo scoglio 3.0, e secondi che esaltano la bontà del pesce locale. I dolci tipici partenopei chiuderanno una magica notte all’insegna della convivialità e del calore festivo.
Via della Posta Vecchia 4, Roma – www.saporedimarearoma.com

Ristorante Calamosca, Cagliari
Il colpo d’occhio mozzafiato che spazia sul mare dal promontorio della Sella del Diavolo a Cagliari, è il punto di vista privilegiato da cui la costa sarda si svela, incantando chi guarda: qui il Ristorante Calamosca dei fratelli Porcu è il luogo in cui la magia dell’isola produce un richiamo irresistibile. La forte attenzione al territorio, alla sua profonda cultura enogastronomica, insieme alla tecnica affinata in tanti anni di lavoro, anche in Francia, dello chef Michele Ferrara, caratterizzano una carta in cui scoprire e riscoprire la cucina che tra terra e mare trova la sua sublimazione in piatti che narrano tanti aspetti dell’universo sardo, così suggestivo e profondo. Dal 20 dicembre al 7 gennaio 2024, gli ospiti del Ristorante Calamosca potranno concedersi un viaggio nei sapori attraverso lo speciale percorso dedicato alle festività che sarà proposto per l’intero periodo e permetterà di provare nuovi piatti e conoscere ancor meglio quanto un’incredibile regione possa offrire. Il menù delle feste dello chef Michele Ferrara si apre con una Crocchetta panata al panko con stracotto di maiale, pecorino romano e salsa agrodolce, per poi passare al Raviolo di pecora al vapore, spuma di fiore sardo, tartare di pecora e brodetto di erbe al miele, piatto speciale che, attraverso il suo equilibrio nutrizionale, la sostenibilità e l’omaggio alle tradizioni, celebra lo stile di vita longevo dell’Ogliastra e la sua cucina, elementi che hanno fatto inserire questo territorio tra le Blue Zone certificate nel mondo. La degustazione prosegue con lo Spaghetto all’uovo fatto in casa e trafilato al bronzo con crema di cavolo nero, burro e tartufo uncinato, per poi passare alla Guancia di manzo brasata al cannonau crema di topinambur e carota, funghi e jus. La chiusa golosa è affidata ad uno speciale Tiramisù a sorpresa caratterizzato dai più fragranti profumi invernali.
Viale Calamosca 50, Cagliari – www.ristorantecalamosca.com