“L’angelo di stoffa” di Marco Costantini

0
29

I mondi della scrittura sono vasti e multiformi, variegati forse più di un continente.

Oggi nel nostro salotto virtuale ho un ospite davvero molto interessante… Marco Costantini autore del libro “L’angelo di stoffa” SBS Edizioni.

Ilaria Solazzo giornalista pubblicista e blogger ha intervistato per noi lo scrittore Marco Costantini.

Ilaria – L’ultimo libro che hai scritto è “L’angelo di stoffa”, pubblicato da poche settimane, ma come e quando nasce l’idea?
Marco – Nasce nel 2007, in un periodo particolarmente difficile; decisi di lasciare questo paese. Mentre viaggiavo in treno da Roma direzione Milano, nel vagone dove ero seduto, guardando fuori dal finestrino, in un attimo ho visto scorrere tutta la mia vita, la mia
famiglia. In quel preciso momento è nato il libro. In poche settimane era terminato, ma sentivo che mancava un finale, qualcosa di travolgente, così ad Agosto mia figlia Rebecca mi ha detto che sarei diventato nonno, ed il libro aveva trovato la sua conclusione.

Ilaria – Qual è il filo conduttore nei tuoi libri?
Marco – Non esiste un filo conduttore che lega i miei libri, forse esiste un disegno preciso, per arrivare al libro dove finalmente racconterò la mia storia, colma di dolore e sofferenza. Ma con dei risvolti entusiasmanti. Con dei finali inaspettati, quando riuscirò a scriverlo, allora avrò finalmente trovato la mia pace interiore.

Ilaria – A chi è destinato “L’angelo di stoffa”?
Marco – A tutti, in particolar modo ai ragazzi… devono ritrovare il valore della famiglia, le loro origini. Il rispetto per i nonni, che in questo particolare periodo sono stati abbandonati. Bisogna saper ascoltare le loro storie, affinché la memoria della propria famiglia non vada dispersa nel tempo.

Ilaria – Usando un solo aggettivo come si può definire il tuo progetto editoriale?
Marco – Innovativo, una casa editrice che ti segue in ogni passo, credendo negli scrittori emergenti.

Ilaria – Oltre a questo libro ne hai scritti altri, come ad esempio “I fiori di Pina”, è sempre la vita reale ad ispirarti?
Marco – Sì. Parto da una storia che ha significato nella mia vita, e da quel punto nasce il libro, intrecciando fantasia e realtà  così il lettore che conosce la mia storia riesce a seguire il filo conduttore,  mentre chi si avvicina per la prima volta ad un mio libro, può ritrovarsi in quella storia.

Ilaria – Hai anche collaborato alla creazione di un docu-film, ce ne parli?
Marco – È un docu-film che parla di riscatto, di un uomo che ora può vedere il futuro con occhi diversi, senza più vergognarsi del suo passato. Spero che presto possa essere proiettato nelle scuole per dare un segnale sulla legalità,  il crimine non paga mai.

Ilaria – Se tu potessi pranzare con il tuo scrittore preferito cosa gli domanderesti?
Marco – Gli domanderei se ha trovato le difficoltà che oggi esistono nel mondo dell’editoria. È difficile vendere libri oggi, si legge sempre meno. E poi scrivono tutti e di tutto, non creando più l’attesa per la novità.

Ilaria – Hai nuovi progetti? Stai scrivendo un nuovo romanzo? Puoi anticiparci qualcosa?
Marco – Di progetti ne ho due, uno è quello che anticipavo prima, un libro sulla mia storia, l’altro su un tema delicato, cosa sarebbe successo se l’Isis avesse cambiato la storia del mondo…. È già in cantiere.

Ilaria – 8 febbraio 2023, Casa Sanremo Writer! Una grande emozione ed un traguardo importante. Cosa ci racconti a riguardo?
Marco – Una bellissima emozione, non avendo aspettative ambiziose, mi godo il momento con grande felicità.

SBS Comunicazione, (Servizi di promozione editoriale).
La Curatrice della Collana Editoriale è la Dottoressa Sheyla Bobba.

Descrizione

Federico Bini vive a Lavinio insieme alla nonna Sandra e la madre Vanessa e soffre della mancanza del padre, un uomo che ha deciso di sparire senza lasciare traccia. Nonostante la sua assenza, la famiglia gode della protezione di un pupazzo di stoffa, un angelo protettore che nonna Nannarella, madre di suo padre, ha regalato a Federico quando era piccolo. Al pupazzo, però, si scuciono le braccia e Federico non ha il cuore di rivelare la notizia alla nonna per non causarle una sofferenza. Pronto a ripararlo o a ritrovarne uno simile, passa in rassegna i negozi di giocattoli della sua zona, finché in uno di questi incontra la piccola Rebecca. Nasce, in lui, un amore a prima vista. Senza essere riuscito nel suo intento il giovane decide di fare visita al collezionista dal quale nonna Nannarella aveva preso il pupazzo. Non lo trova, ma al suo posto conosce Zii Nello, il vicino di casa dell’uomo: un anziano senza famiglia, altruista e sempre pronto a rivolgere una preghiera a Dio. Anche questa volta Zii Nello non si tira indietro e decide di aiutare il giovane permettendogli, grazie al suo contributo, di trovare un sostituto del suo angelo ormai monco. Poco dopo, l’anziano sparisce improvvisamente. Federico lo ritrova in uno spiazzo di campagna, inerme. In quel momento scopre che Zii Nello soffre della morte di Daniele, suo figlio, e capisce che l’anziano sta vivendo un lutto ancora irrisolto. Nel tentativo di salvarlo, il giovane perde il pupazzo appena ritrovato. Quale sarà il finale di questa inattesa congiuntura? Riuscirà adesso l’angelo a proteggere Zii Nello e Federico?

Dettagli

Autore: Marco Costantini
Editore:SBS Edizioni
Anno edizione:2022
In commercio dal: 4 ottobre 2022
Pagine: 94 p.
EAN: 9791281157019

Dove poter acquistare il libro anche online

https://sbscomunicazione.it/2022/10/06/langelo-di-stoffa-di-marco-costantini/