La Cgil in piazza a Roma, Landini: “Non abbiamo bisogno di uomini soli al comando”

0
9

“Non abbiamo bisogno di uomini soli al comando. Abbiamo già pagato pesantemente in questi anni, sia per quelli che dicevano di essere di destra che di sinistra e poi facevano le stesse politiche. Bisogna trovare tutti insieme le soluzioni”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, dal palco di piazza del Popolo, durante la manifestazione dal titolo: ‘Italia, Europa, ascoltate il lavoro’. L’obiettivo è chiedere all’Italia e all’Europa di rimettere al centro i temi del lavoro e della giustizia sociale e al prossimo Governo rilancerà le sue dieci proposte. La manifestazione della Cgil si svolge a un anno dall’assalto alla sede nazionale di corso d’Italia.

LANDINI: POLITICA INERTE, SCIOGLIERE PARTITI FASCISTI

“Chi non ha fatto ancora il proprio mestiere sono quelli che siedono in Parlamento perché abbiamo chiesto una cosa molto precisa. Abbiamo chiesto un anno fa che si applicasse la Costituzionetutte le forze che si richiamano al fascismo devono essere sciolte. Chi siede in Parlamento non ha fatto il suo dovere”, prosegue Landini.

LANDINI: GOVERNO PRENDA SOLDI DOVE SONO E AVRA’ IL NOSTRO CONSENSO

Per affrontare la crisi energetica e gli extracosti che pesano su lavoratori e imprese “il governo vuole fare una cosa che abbia consenso? Vada a prendere i soldi dove sono e faccia una cosa che non ha fatto nemmeno il governo che abbiamo, e avrà il nostro consenso“, spiega Landini.

Il segretario generale della Cgil propone di attingere agli extraprofitti “non solo delle imprese energetiche ma anche di altri settori, come le banche”, e questo fondo “sia usato anche per le imprese”, perché “noi vogliamo salvare le imprese e i lavoratori”.

LANDINI: NO SCOSTAMENTI BILANCIO, LI PAGHIAMO NOI CON TAGLI A SOCIALE

“C’è chi chiede scostamenti di bilancio” per affrontare la crisi energetica e gli extracosti, “ma gli scostamenti di bilancio poi li fanno pagare a noi, perché tagliano la sanità e la scuola”, prosegue Landini.

LANDINI: LE TASSE VANNO RIDOTTE A CHI LE PAGA NON A CHI EVADE

“A chi dice che le tasse vanno abbassate a tutti diciamo che le tasse vanno ridotte a chi le paga, non a quelli che le evadono o non ne pagano abbastanza”. Maurizio Landini, segretario generale della CGIL, lo dice a piazza del Popolo.

“Non è vero che questo paese è tutto povero, ci sono diseguaglianze”, sottolinea Landini, “siccome quelli che hanno vinto le elezioni dicono che hanno chiesto a tutti responsabilità, vadano a prendere i soldi dove sono”.

LANDINI: PRONTI A LAVORARE A MANIFESTAZIONE PER LA PACE

“Siamo pronti a lavorare per una grande manifestazione nazionale per la pace”.