“INCONTRI” la mostra dal sapore latino che incanta la capitale

- Pubblicità -

Grande successo il 10 novembre per il Vernissage della mostra d’arte contemporanea ”Incontri”, visitabile fino al 24 novembre alla Impact Hub Gallery in via Palermo, 41 a Roma.

Nella magica collettiva organizzata e curata dalla dottoressa Sylvia Irrazabal, in una grande cornice di colori e opere stupende è stata inaugurata una esposizione di arte contemporanea che vede realizzazioni pittoriche di pregio, sculture in pietra leccese e in bronzo, fotografie d’arte e mirabili espressioni di digital art. Oltre 150 visitatori al vernissage tra personalità del mondo politico, diplomatico e imprenditoriale, giornalisti, Vip e appassionati d’arte hanno preso parte alla serata di apertura, durante la quale il critico d’arte professor Alfio Borghese ha illustrato le opere esposte che hanno messo a confronto artisti dell’Uruguay, della Repubblica Dominicana, di Cuba, del Messico e di Spagna con quindici artisti italiani alla presenza di esperti d’arte, imprenditori e personalità politiche italiane e straniere.

- Pubblicità -

Presenti il Sindaco di Frosinone Riccardo Mastrangeli, il Console della Repubblica dell’Uruguay in Italia Juan Pablo Wallace la Consigliera della Repubblica del Nicaragua in Italia Martha Zuniga, il Consigliere della Repubblica Dominicana presso la Santa Sede, il Reverendo José Ramòn Santana, il Prefetto Fulvio Rocco, il dottor Giannino Cesare Bernabei del Comitato Economico e Sociale Europeo, la dottoressa Roberta Gili imprenditrice, la Storica dell’Arte Sabina Fattibene e l’attore Franco di Maio. Per la stampa italiana la giornalista televisiva Rai Mariella Anziano TgLazio, Lara Nicoli del Tg3 rubriche “FuoriTg”, la giornalista domenicana Criselis Martinez,  l’opinionista Jolanda Gurreri, il pittore Alessandro Scannella, l’artista Anna D’Elia, la critica d’arte Nicoletta Rossotti, e le modelle Elisabetta Viaggi e la brasiliana Lilian Ramos.

 

Due gli appuntamenti in galleria da non perdere prima del 24 novembre ultimo giorno per fruire delle opere dei 25 artisti latino-americani selezionati da Sylvia Irrazabal e per brindare all’arte:

–  il primo Mercoledi 15 novembre per una realizzazione dal vivo “Fantasma del Colore” con il performer Rigo Peralta alle ore 17.00  e

– il secondo Sabato 18 novembre sempre alle ore 17.00 “Il Suono della Linea – La Forma ed il Colore della Musica” con il musicista e pittore Maurizio Fioretti.

 

Un vero successo la mostra “INCONTRI” grazie alla sapiente organizzazione della curatrice Sylvia Irrazabal alla quale abbiamo chiesto:

Dott.ssa Irrazabal cosa è dovuto il successo di una mostra?

“Quello che ho cercato di realizzare con questa esposizione internazionale d’arte contemporanea che ho organizzato e curato, nasce dalla volontà e dall’impegno di dar seguito al progetto che abbiamo avviato già da tempo con grandi esiti, volto a creare occasioni, luoghi e piattaforme di incontro e dialogo interculturale tra artisti di differenti continenti e di diverse espressioni, esperienze e sperimentazioni artistiche. Perché siamo pienamente convinti che l’Arte Contemporanea sia uno degli strumenti più efficaci di dialogo e di incontro di cui proprio oggi abbiamo tanto bisogno nel mondo. Infatti l’Arte unisce, la guerra divide! Ed è forse questo il quid del successo di questa Mostra intitolata appunto “Incontri”!

 

Quali opere esposte meglio rappresentano il senso della collettiva Incontri?

 

“Il segreto è stato di aver saputo mettere a confronto 5 artisti dell’Uruguay, due della Repubblica Dominicana, un cubano, una messicana e una spagnola con quindici italiani. Una fratellanza tra i popoli oggi necessaria e quanto mai attuale per una volontà comune di porre fine ad ogni guerra, con espressioni cariche di sentimento, intime emozioni, idee e sensazioni che si arricchiscono reciprocamente offrendo allo spettatore uno spaccato d’arte contemporanea nuovo e stimolante. Questo è il senso di questa collettiva “Incontri”: una grande voglia di comunicare, di trovare nuovi percorsi, di farsi conoscere e di esprimere il proprio pensiero in totale libertà creando un’esperienza unica sia per gli stessi artisti che per il pubblico e per i potenziali acquirenti!”.