Coronavirus, Conte: più deficit per aiutare l’economia in crisi

0
538
Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte lascia la sede della protezione civile al termine del vertice sull'emergenza Coronavirus, Roma, 29 febbraio 2020. ANSA/ANGELO CARCONI

Il governo lavora per mitigare l’impatto negativo sull’economia dell’emergenza coronavirus, il Paese va sbloccato e serve una terapia d’urto. E’ in arrivo un secondo decreto per settori e imprese, ma serve l’autorizzazione del Parlamento per ampliare il deficit. E si chiederà di poterlo fare in accordo con le autorità europee. E’ quanto annuncia il premier Giuseppe Conte dal Fatto quotidiano, cui dalla Repubblica fa eco il ministro dell’Economia Gualtieri, che entrando nel dettaglio spiega che la fase due prevede un pacchetto da 3,6 miliardi, pari allo 0,2% del Pil, con interventi che saranno concordati nei prossimi giorni con parti sociali, associazioni ed enti locali. Il decreto relativo sarà varato entro venerdì: ‘Non ho ragione di temere che Bruxelles possa contestare la nostra richiesta’.