Sushi, in Italia ormai una vera e propria tendenza gastronomica

- Pubblicità -

Sushi. In Italia ormai una vera e propria tendenza gastronomica, un’opzione per le cene con gli amici o per il take away sempre più diffusa e apprezzata dai consumatori.

Un’indagine condotta da American Pistachio Growers ha rivelato come, nel solo 2021, ben il 62% degli italiani abbia ordinato un food delivery “straniero” e come addirittura oltre il 90% abbia scelto la cucina giapponese o cinese.

- Pubblicità -

Basti pensare, inoltre, alle riaperture post Covid: da maggio 2020 ad aprile 2021, le vendite complessive del sushi in Italia hanno registrato un +68%.

Nel solco di questo successo si stanno facendo però strada, soprattutto nelle grandi città, sperimentazioni che uniscono i piatti conosciuti della cultura giapponese con ingredienti nostrani.

Un esempio di questa innovazione è Ganbaru Italian Sushi Bar, aperto alla fine del 2021 a Roma, nel popolare quartiere di Basilica San Paolo, a un passo dalla storica Garbatella, dal giovane chef Luca Carbonari.

Dopo aver fatto esperienza in noti ristoranti – anche stellati – in tutta Italia (Da Alajmo, La Montecchia, Harry’s Hotel), Carbonari ha lanciato la sfida di proporre nella Capitale una cucina fusion che unisce i sapori della nostra tradizione con quelli della cucina giapponese.

Questo concept trova la sua realizzazione, tra i tanti piatti, nei roll. Alcuni esempi? L’Oyster Roll con tonno, foglia d’ostrica, capasanta, salsa mare homemade e nocciola. Oppure il Tako con tentacolo di polpo in tempura, salmone, maionese all’arancia e patata croccante. E ancora: New Green con gambero in tempura, spigola scottata, salsa al basilico e pinoli.

Ma non finisce qui, nel menu trovano spazio infatti anche gli oishi, i sashimi e, tra le proposte innovative, i crispy rice ed i baozi.

Partito come locale unicamente take away, oggi Ganbaru si è imposto nel mercato romano grazie all’alta qualità della proposta gastronomica e ai pochi e selezionati tavoli che può ospitare, in pieno stile sushi bar.

Oltre al menù, stagionale e in continuo aggiornamento in base alle materie prime, spazio anche alle bevande con vini e birre artigianali inserite per essere un perfetto accompagnamento ai piatti.