Prosegue l’impegno di Fastweb per un futuro più “green” di Roma.

0
58

Piantati 1.000 alberi nel quartiere della Garbatella.

Anche quest’anno Fastweb contribuisce a rigenerare le aree verdi della città di Roma, con l’obiettivo di migliorare non solo la qualità dell’aria ma anche la qualità della vita degli abitanti. È stato effettuato oggi il nuovo intervento di forestazione e riqualificazione ambientale promosso dalla società con il supporto dei suoi dipendenti che ha portato alla messa a dimora di 1.000 piante, tra alberi e arbusti, in un’area verde del quartiere Garbatella in via Fernando Colombo, nella zona Sud della Capitale. I nuovi esemplari si aggiungono ai mille alberi già messi a dimora da Fastweb nel 2021 nel Parco della Cellulosa con l’obiettivo di migliorare il territorio comunale e contribuire a realizzare un futuro più ecosostenibile per la città attraverso la piantumazione di 3.000 alberi entro il 2023.

L’intervento di forestazione si è svolto con il contributo volontario dei dipendenti di Fastweb e delle loro famiglie che hanno preso parte all’attività odierna di messa a dimora delle piante organizzata in collaborazione con Legambiente. Un appuntamento che ha visto la partecipazione, inoltre, di Sabrina Alfonsi, Assessora all’agricoltura, ambiente e ciclo dei rifiuti Roma Capitale, Amedeo Ciaccheri, Presidente Municipio VIII Roma Capitale, Michele Centorrino, Assessore all’ambiente del Municipio VIII Roma Capitale, Elena Marchetto, Head of Local Governments Relations di Fastweb, Sofia Macera, Sustainability Professional di Fastweb, Simonetta Pintori, Presidente Comitato Ostiense Garbatella, Maria Domenica Boiano, Direttrice Legambiente Lazio, Fabiola Fratini, Coordinatrice Microforeste Ecopedagogiche Università la Sapienza e DICEA e di Maria Assunta Vitelli, Consulente sostenibilità di AzzeroCO2.

 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito di Mosaico Verde, la campagna nazionale per la riqualificazione di aree urbane ed extraurbane e la tutela dei boschi esistenti ideata e promossa da AzzeroCO2 e Legambiente, alla quale Fastweb ha aderito lo scorso anno impegnandosi nella messa a dimora di 9.000 alberi in tre anni nelle periferie di Milano, Roma e Bari. Oltre alle piantumazioni già previste, Fastweb quest’anno rilancia il proprio impegno con l’aggiunta di 6.000 alberi in sei nuove città, Catania, Torino, Genova, Pescara, Napoli e Cagliari.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra il Municipio VIII di Roma, Fastweb e il Comitato Ostiense Garbatella con l’obiettivo di contribuire a creare un polmone verde in un contesto urbanizzato del territorio capitolino migliorandone la fruibilità e allo stesso tempo contribuendo all’incremento della biodiversità del parco che fiancheggia la via Cristoforo Colombo, la strada intensamente trafficata che collega il centro della città con il quartiere direzionale Eur. Precedentemente utilizzata come deposito per le auto e come basamento per eventi itineranti, l’area verde nel quartiere Garbatella che necessita di rigenerazione è stata restituita alla comunità cittadina dopo un periodo di abbandono e dal 2011 è dedicata alle vittime del maremoto che colpì il Giappone.

Su proposta del Comitato di quartiere ed in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma e l’Università della Tuscia, è stato realizzato un progetto di micro-foresta secondo il metodo Miyawaki, dal nome del botanico giapponese che lo ha ideato, realizzato utilizzando piante autoctone resistenti che riducono i livelli di inquinamento, promuovono la biodiversità e rigenerano l’area. Particolare attenzione è stata quindi posta nella scelta delle specie impiegate tra le quali: il nocciolo, il bagolaro, il leccio, la roverella, il biancospino e il viburno. Oltre alle attività di messa a dimora, i partecipanti più piccoli hanno potuto prendere parte ad un laboratorio creativo, organizzato da Legambiente Lazio, dedicato alla scoperta degli alberi stagionali di ulivo e arancio.

Il coinvolgimento in prima persona dei dipendenti dell’azienda a favore dell’ambiente fa parte della Settimana del Futuro, il progetto avviato da Fastweb per ispirare tutte le sue persone che possono dedicare 5 giorni lavorativi all’anno per il raggiungimento degli obiettivi aziendali di sostenibilità ambientale e sociale aderendo come volontari a varie attività.

La campagna di Fastweb per riqualificare sempre più zone urbane del territorio nazionale si inserisce inoltre nella strategia dell’azienda per la salvaguardia del Pianeta attraverso la donazione di un milione di euro a favore di iniziative ambientali.

 

“Costruire il verde in città vuol dire rendere più sostenibili e vivibili i quartieri, restituire aria pulita e una qualità ambientale più alta. Da oggi la città ha un nuovo piccolo bosco, mille alberi che grazie al lavoro congiunto tra pubblico e privato riqualificano i luoghi e contribuiscono a migliorare la qualità dell’aria, in un quadrante traversato da un asse viario importante come la Colombo. Piantine che cresceranno grazie all’impegno e alla cura di una grande comunità, dell’azienda – Fastweb – che ha voluto donarle e delle persone che godranno d’ora in poi di questo parco”. Ha dichiarato Sabrina Alfonsi, Assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti Roma Capitale

 

Continua la collaborazione con AzzeroCO2 – ha commentato il Presidente del Municipio Roma VIII, Amedeo Ciaccheri – e raccogliamo la sfida di costruire un nuovo bosco urbano al centro del quartiere di Garbatella che vedremo crescere nel corso dei prossimi anni, grazie al supporto dei dipendenti Fastweb e delle loro famiglie. Un ottimo esempio di collaborazione tra pubblico e privato nel segno della sostenibilità ambientale

“Siamo molto felici di essere nuovamente a Roma per continuare ad offrire al suo territorio un contribuito per la biodiversità e per l’assorbimento della CO2 insieme alle tante famiglie di dipendenti che lavorano nella sede romana di Fastweb” ha dichiarato Elena Marchetto Head of Local Governments Relations di Fastweb “ A fianco dell’impegno per la digitalizzazione del Paese, Fastweb è in prima linea nella lotta al cambiamento climatico e iniziative come questa ci permettono di contribuire a mitigare gli effetti dell’inquinamento e aumentare la qualità della vita delle comunità”.

 

“Piantare nuovi alberi è un gesto concreto con il quale tutti possiamo contribuire a contrastare la febbre del pianeta e con Mosaico Verde, a Roma, per il secondo anno consecutivo, la piantumazione di 1000 nuovi alberi diventa un grande intervento di forestazione urbana garantendo più ossigeno e meno anidride carbonica, ombreggiamento contro le isole di calore nei contesti urbani, freno al dissesto idrogeologico, adattamento del territorio al clima che cambia e rafforzamento della biodiversità. Per l’occasione abbiamo realizzato laboratori ludici-didattici per aiutare la collettività, a partire dai più piccoli, a migliorare i comportamenti individuali, per un cambio degli stili di vita necessario a immaginare un futuro con al centro le scelte della sostenibilità ambientale”. Ha commentato Maria Domenica Boiano Direttrice Legambiente Lazio.

 

Portiamo avanti il nostro lavoro, al fianco di Fastweb, per dare un contributo nell’incrementare e preservare il patrimonio naturale delle città. Le mille piante messe a dimora nel quartiere della Garbatella, anche grazie alla collaborazione del Comitato di quartiere, vogliono essere un segnale importante per far sì che quest’area assuma il valore di bene comune, del quale le cittadine e i cittadini possano godere – ha dichiarato Maria Assunta Vitelli, Consulente sostenibilità di AzzeroCO2-. L’iniziativa rientra nel progetto europeo “LIFE Terra” che vede Legambiente come unico partner italiano e del quale noi siamo sostenitori, un esempio concreto di come il lavoro sinergico tra diverse realtà consenta di restituire pregio ai nostri territori e consegnare ai cittadini luoghi fruibili a contatto con la natura”.