Lazio ko a Bergamo. I biancocelesti perdono per 3-1 la sfida Champions

- Pubblicità -

Serata da dimenticare per la Lazio contro l’Atalanta, la squadra biancoleste ha subito una sconfitta amara per 3-1. La partita al Gewiss non ha mai visto la banda di Sarri mettersi in discussione, con l’Atalanta che ha dominato per la maggior parte del tempo.

La Dea ha mantenuto il controllo del campo per tutto il match, segnando tre gol e sfiorandone almeno altri quattro, mentre la Lazio sembrava incapace di reagire in modo efficace. Per 75 minuti, la squadra di Gasperini ha dispiegato il proprio gioco a suo piacimento, mettendo in evidenza le lacune difensive della Lazio. Il gol di De Ketelaere al 3-0 ha praticamente sigillato la partita prima del lieve risveglio capitolino del finale.

- Pubblicità -

Nonostante la nota positiva del ritorno al gol di Immobile, la Lazio ha vissuto un’altra giornata da dimenticare, incapace di mettere in atto una difesa solida contro l’attacco avversario. La squadra di Sarri sembrava disorientata e ha fatto fatica a trovare una risposta efficace di fronte al dominio dell’Atalanta.

Nel primo tempo, l’Atalanta ha esercitato un monologo, prendendo il comando delle operazioni mentre la Lazio rimaneva a metà del guado, incapace di affondare o difendere in modo adeguato. Il rigore trasformato da De Ketelaere ha consolidato ulteriormente il vantaggio dell’Atalanta, mentre la Lazio non è riuscita a trovare una risposta significativa.

Nella ripresa, nonostante i cambi effettuati da Sarri, la Lazio è rimasta passiva, subendo ancora diverse occasioni da parte dell’Atalanta prima che De Ketelaere chiudesse definitivamente la partita con il terzo gol. La Lazio ha ottenuto un gol su rigore da Immobile, ma è stato troppo tardi per una possibile rimonta. Notte fonda per Sarri e compagni.