Lazio, 1488 casi,”migliora Rt, sotto 1″

0
132
Hospital Lazzaro Spallanzani, training for soldiers employed at the drive-through during the second wave of the coronavirus Covid -19 pandemic. Defense minister Lorenzo Guerini has signed an agreement with the Ministry of Health to provide temporary drive-through personell in to perform nose and throat swabs to increase the daily Covid-19 testing capacity of the country, in Rome, Italy, 30 October 2020. ANSA/GIUSEPPE LAMI
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Sfiorano quota 1500 i nuovi casi nel Lazio. Oggi su quasi 16 mila tamponi (+2.192 rispetto a ieri) si registrano 1.488 casi positivi (+191 rispetto a ieri), 68 decessi (+35) e +4.471 guariti.

“Migliora l’indice RT del Lazio, sotto l’1. Buona notizia che ci fa rimanere in zona gialla ed è figlia dei sacrifici di tutti” ha scritto il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, su Facebook aggiungendo: “Stiamo evitando altre chiusure di negozi, ristoranti e bar e la limitazione della mobilità.

So che è dura, ma tutto dipende dalla crescita dei contagi: rispettiamo le regole e difendiamo questi risultati per il bene di tutti Mentre l’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato, analizzando i dati di oggi, ha sottolineato: “Diminuisce l’incidenza, migliorano sensibilmente il tasso di occupazione dei posti letto Covid e delle terapie intensive. Aumentano i tamponi, i casi positivi e i decessi. I guariti superano i casi positivi.

Regolare l’indagine epidemiologica per 85% dei casi. I risultati dimostrano che il rigore paga e non bisogna abbassare la guardia”. D’Amato ha ricordato “che quando è partita la seconda ondata avevamo un numero di casi giornalieri sei volte inferiori a quelli attuali, i ricoverati erano in media 600 a fronte degli oltre 3.000 di oggi, nelle terapie intensive un numero dieci volte inferiore ai 342 attuali e un numero dei decessi giornaliero tre volte inferiore. Con questa base di partenza – ha proseguito – di fronte ad una terza ondata il rischio è che vengano travolti gli argini. Ecco perché è fondamentale continuare ad abbassare la curva dei contagi e mantenere il massimo rigore.

Guai a pensare che la battaglia è vinta”. Del totale dei casi registrati oggi 886 sono a Roma mentre nelle altre province si registrano 296 casi e nove i decessi nelle ultime 24 ore. Nella Asl di Latina sono 117 i nuovi casi e tre morti, in quella di Frosinone 121 nuovi casi e due morti, mentre nella Asl di Viterbo 21 casi e tre morti. La Asl di Rieti registra invece 37 positivi e un morto. Complessivamente nel Lazio gli attuali casi positivi sono 90767 di cui 3036 ricoverati non in terapia intensiva e 339 in terapia intensiva. In 87392 sono in isolamento domiciliare e 42344 sono finora i guariti. I morti sono 2802.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui