DEGRADO ALL’INFERNETTO, TIRRITO: “LE FAMIGLIE NON SI SENTONO AL SICURO. IL MUNICIPIO RIPRISTINI IL DECORO URBANO”

0
25

“Un degrado che è un pugno in un occhio, insicurezza e famiglie che abbandonano le strade… Questa la situazione in cui versa l’Infernetto, in particolare la zona residenziale dove si trova il parco ‘I Giardini di marzo”. A parlare è Maricetta Tirrito, presidente dello sportello anticrimine.

“Bottiglie di vetro, rifiuti vari e cestini stracolmi di spazzatura hanno invaso il parco – spiega Tirrito – e le famiglie non si sentono al sicuro: come può passare inosservata un disagio di questa portata? Le innumerevoli segnalazioni che ci arrivano fanno luce su un problema che non è solo di decoro urbano, ma anche di sicurezza pubblica. Inaccettabile non è, infatti, solo l’abbandono di rifiuti, ma anche i comportamenti di alcuni extracomunitari ospitati nei centri di accoglienza che frequentano assiduamente quella piazza, nonostante qualcuno sia anche risultato positivo al Covid. Bivacchi e comportamenti indecorosi sono ormai all’ordine del giorno e i residenti sono infuriati. Le famiglie non portano nemmeno più i bambini al parco per risparmiargli la vista di questo scempio”.

“Le denunce di questo tipo – conclude – ci arrivano a raffica. E’ ora che il Municipio faccia la sua parte per ripristinare il decoro urbano. Il presidente Falconi dall’inizio del suo mandato aveva promesso una sua visita proprio al nostro sportello di Ostia per raccogliere le istanze dei cittadini e toccare con mano le reali criticità con cui convivono. Eppure, siamo ancora in attesa e le problematiche non sono state risolte. Non è vero che la gente non denuncia, la gente non lo fa solo quando non si fida di chi dovrebbe rappresentarli”.