“Uccelliera” di Villa Borghese, il Campidoglio concede edificio e area alla Galleria Borghese

0
23

Un accordo di collaborazione tra Roma Capitale, attraverso la Sovrintendenza Capitolina, il Dipartimento Valorizzazione del Patrimonio e Politiche abitative, il Dipartimento Tutela Ambientale, e Galleria Borghese-Ministero della Cultura. Obiettivo quello della valorizzazione del complesso costituito dall’“Uccelliera”, dai Giardini Segreti (I-II-III Giardino) e dal Parterre di Piazzale Scipione Borghese di Villa Borghese. Questo il contenuto della delibera approvata dalla Giunta.

 

All’avvenuta risoluzione di un contenzioso pregresso, Roma Capitale e Ministero della Cultura sottoscriveranno infatti un accordo per dare impulso e opportunità ad uno dei luoghi più pregiati della città, la realtà museale della Galleria Borghese, insieme all’Uccelliera e ai giardini segreti, complesso unico concepito da Scipione Borghese all’inizio del Seicento come sede di collezioni d’arte, botaniche e ornitologiche di rara importanza.

 

Ai sensi di questo nuovo accordo, che durerà 5 anni, la “Galleria Borghese” si renderà disponibile ad assumere a propria cura e spese gli oneri economici correlati alla manutenzione ordinaria dell’“Uccelliera”, al recupero dei giardini storici e degli arredi connessi e a tutti gli interventi necessari e urgenti per un importo non inferiore a 500mila euro.

 

Roma Capitale si impegnerà in cambio a concedere in comodato d’uso gratuito alla Galleria Borghese l’utilizzo per finalità culturali dell’edificio e dei giardini e a snellire, per quanto possibile, il rilascio di pareri, autorizzazioni e nulla-osta in favore degli interventi di manutenzione e valorizzazione.

 

Un tavolo tecnico con tutte le parti rappresentate si riunirà a marzo, ma anche in via straordinaria, per valutare una programmazione annuale, condividendo progetti di manutenzione e proposte di promozione culturale.