Isee. Adriano Bordignon, Forum Associazioni Familiari: “Necessario rivedere strumento che mostra limiti di opportunità”

- Pubblicità -

“Cogliamo con grande interesse la disponibilità alla revisione dell’Isee che arriva dalla Vice Ministra Bellucci. Abbiamo più volte segnalato, anche in questi mesi, la necessità di una correzione di questo strumento che mostra evidenti limiti di opportunità e di equità. La situazione delle famiglie è precaria e, ad esempio, gli effetti dell’assegno unico 2022 sull’Isee 2024 non possono determinare svantaggi per le famiglie.

Abbiamo pronto un dossier con i problemi evidenziati dalle famiglie: dal computo del reddito lordo, e non del netto, nella componente reddituale dell’Isee, a scale di equivalenza che non tengono conto a sufficienza del «carico economico» che si assume una coppia di genitori per crescere un figlio, oppure l’eccessivo «peso» con cui viene conteggiata la prima casa ma anche molto altro. Inoltre, alla luce dei numerosi “adattamenti” già in atto che comprendono social card, bonus elettrico, diritto allo studio universitario, inclusione sociale e lavorativa, è necessaria una rielaborazione complessiva, elastica e flessibile, risultante da riflessioni e contributi trasversali di tutti i livelli istituzionali interessati.

- Pubblicità -

È da tempo che stiamo studiando proposte migliorative e di maggiore equità e siamo disponibili a contribuire partecipando ad un tavolo di lavoro dedicato.” Lo ha dichiarato Adriano Bordignon, Presidente del Forum Nazionale delle Associazioni Familiari, in merito alla proposta di revisione dell’Isee avanzata dalla Vice Ministra del Lavoro e delle Politiche Sociali, Maria Teresa Bellucci.