I nuovi appuntamenti di Roma Culture 2022 Dal 9 al 15 novembre 2022

0
36

Il programma degli eventi è disponibile su culture.roma.it,

sui canali FB e IG @cultureroma, TW culture_roma e con #CultureRoma #ContemporaneamenteRoma2022 #contemporaneamenteroma #Pasolini100Roma.

Si apre una nuova settimana di eventi di Roma Culture. Continuano le manifestazioni della nuova edizione di Contemporaneamente Roma 2022, la stagione dedicata ai linguaggi più innovativi della cultura contemporanea proposti dalle associazioni vincitrici dell’avviso pubblico triennale di Contemporaneamente Roma 2022 e le iniziative proposte dalle istituzioni culturali cittadine. Prosegue la programmazione di PPP 100 – Roma racconta Pasolini, dedicata alla celebrazione del centenario pasoliniano. Tutte le informazioni e gli aggiornamenti sugli eventi sono disponibili sul sito culture.roma.it e culture.roma.it/pasolini100roma e sui canali social di @cultureroma. Ecco alcuni degli appuntamenti della settimana.

PPP100  ROMA RACCONTA PASOLINI

Tra le iniziative promosse per i cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini (1922-2022), proseguono gli appuntamenti dedicati al grande poeta e regista ospitati al Teatro del Lido di Ostia. Il 13 novembre alle 17.30 nell’ambito di Flautissimo, l’Accademia Italiana del Flauto presenta in prima nazionale Generazione Pasolini. In un flusso di coscienza appassionato e irriverente, pieno di domande e povero di risposte, Marta Bulgherini, in scena assieme a Nicolas Zappa, indaga il punto cardine dell’analisi pasoliniana: la critica alla società dei consumi. È possibile un futuro diverso per noi? Possiamo permetterci il lusso di essere più ottimisti? Biglietti su https://www.vivaticket.com. C’è tempo fino al 27 novembre, inoltre, per visitare nel foyer del teatro la mostra a ingresso gratuito Pasolini 100 a cura di Nestor Saied (Associazione Enecedete): un’opportunità per riscoprire le locandine e i manifesti della filmografia di Pasolini conservati nell’Archivio Grafico della Cineteca di Bologna. L’esposizione è visitabile negli orari di apertura della biglietteria, dal venerdì alla domenica dalle 17 alle 20.

Doppio appuntamento per Alfabeto Pasolini, il ciclo di incontri affidato a scrittori ed esperti che, attraverso una serie di parole chiave, vogliono raccontare l’attività letteraria, teatrale e cinematografica dell’intellettuale, abbracciando i molteplici aspetti della sua opera e della sua biografia: l’11 novembre alle 11 la Biblioteca Laurentina (largo Elsa Morante) ospita l’incontro dedicato al tema del Sacro con Marco Antonio Bazzocchi che analizzerà questo concetto nell’immaginario pasoliniano. Il 15 novembre sempre alle 11 alla Biblioteca Aldo Fabrizi (via Treia 14) appuntamento con Pasolini: immagini dell’icona affidato a Marco Belpoliti. Il poeta è stato uno degli intellettuali più fotografati del Novecento: attraverso questi “ritratti”, Belpoliti traccerà una sorta di biografia di Pasolini la cui immagine è andata mutando nel tempo fino a diventare un’icona. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Entrambi gli appuntamenti saranno trasmessi in diretta sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Biblioteche di Roma e della biblioteca ospitante.

Nell’ambito del progetto espositivo Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO coordinato e condiviso da Azienda Speciale Palaexpo di RomaGallerie Nazionali di Arte Antica e MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo per celebrare nelle rispettive sedi museali la figura del regista, scrittore e artista, proseguono le prime due mostre inaugurate a ottobre. A Palazzo delle Esposizioni è visitabile fino al 26 febbraio 2023 la mostra dal titolo Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo poetico, a cura di Giuseppe GarreraCesare PietroiustiClara Tosi Pamphili e Olivier Saillard (co-curatore per la sezione dedicata ai costumi). Un’accurata selezione di oltre 700 pezzi che vanno a comporre un ritratto “corporeo” e inedito del grande intellettuale italiano. Al centro del percorso espositivo lo spazio circolare della Rotonda di Palazzo delle Esposizioni è trasformato in una grande sala-lettura in cui sono presenti numerose edizioni di libri su e di Pier Paolo Pasolini liberamente fruibili dal pubblico. La mostra è visitabile dal martedì alla domenica ore 10-20 (ultimo ingresso un’ora prima). Biglietti online su https://ecm.coopculture.itNell’ambito della mostra, il Laboratorio d’arte di Palaexpo propone visite guidate condotte dai curatori e dalle curatrici per approfondire temi, protagonisti e storie delle opere esposte: il 9 novembre alle 18 c’è Spot! 20 minuti un’opera, appuntamento con il curatore Cesare Pietroiusti (partecipazione gratuita inclusa nel biglietto d’ingresso. Info laboratoriodarte@palaexpo.it). Lo stesso giorno alle 18.30 l’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni ospita l’incontro con il filosofo e scrittore Giorgio Agamben che presenta al pubblico la collana di poesie bilingue a sua cura Ardilut, edita da Quodlibet. Il disegno dell’ardilut (valeriana selvatica), scelto dal giovane Pier Paolo Pasolini per le sue pubblicazioni in friulano, viene ripreso come simbolo della collana che intende, a più di quarant’anni dalla morte del poeta, proseguire e verificare nella nuova realtà linguistica del XXI secolo la sua riflessione sul rapporto fra lingua e dialetto. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

Prosegue inoltre, nella Sala Cinema del Palazzo delle Esposizioni, la rassegna cinematografica Pasolini prossimo nostro a cura dell’Azienda Speciale Palaexpo e del Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale che fino all’ 8 dicembre propone film (in pellicola 35mm) di Pasolini e di altri registi che hanno trattato tematiche simili alle sue o che a lui si sono ispirati. In programma il 9 novembre Edipo Re (1967) e il 12 novembre Porcile (1969), entrambi diretti da Pasolini; il 13 novembre proiezione de Il seme dell’uomo di Marco Ferreri (1969). Il 15 novembre doppia proiezione: si parte con La rabbia di Pasolini, ipotesi di ricostruzione della versione originale del film a cura di Giuseppe Bertolucci (1963-2008), e a seguire La rabbia 1, La rabbia 2, La rabbia 3… L’Arabia di Tatti Sanguineti (2008). Inizio proiezioni alle 20. Ingresso libero fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria sul sito www.palazzoesposizioni.it dalle ore 9 del giorno precedente alla proiezione fino a un’ora prima.

Continua fino al 12 febbraio 2023 a Palazzo Barberini la seconda delle tre mostre in programma: Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO. Il corpo veggente, a cura di Michele Di Monte. L’esposizione esplora il ruolo determinante dell’ispirazione della tradizione artistica nel cinema e nell’immaginario figurativo pasoliniano. Il percorso della mostra, concepito come un “montaggio”, illustra il potere di sopravvivenza delle immagini trasfigurate dall’obiettivo poetico di Pasolini. Visitabile dal martedì alla domenica ore 10-19 (ultimo ingresso ore 18). Biglietti su https://www.ticketone.itDal 13 novembre fino al 5 febbraio 2023, ogni domenica alle ore 11, salvo le prime domeniche del mese, in programma le visite guidate per adulti a cura di Si pArte! ASP.

 

Tra le iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, prosegue fino al 16 aprile 2023 il progetto espositivo Pasolini Pittore alla Galleria d’Arte Moderna. La mostra, a cura di Silvana Cirillo, Claudio Crescentini e Federica Pirani, riporta l’attenzione su un aspetto artistico rilevante, spesso trascurato dalla critica nel contesto creativo complessivo dello scrittore e regista, a oltre quaranta anni dall’ultima pubblicazione completa (1978) su Pasolini pittore. Oltre 150 opere che ripercorrono gli inizi pittorici di Pasolini che vanno di pari passo con le prime prove poetiche in friulano. La mostra è visitabile dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18.30. Info su  www.galleriaartemodernaroma.it.

 

TEATRO E DANZA

Prosegue fino al 16 dicembre Fabulamundi Playwriting Europe, il progetto per la promozione e il sostegno della drammaturgia contemporanea in Europa a cura di PAV. Tra gli eventi in programma il 10 novembre alle 16 a La Sapienza – Università degli Studi presso le Vetrerie Sciarra (via dei Volsci 122), Incontro sulla drammaturgia contemporanea: un’occasione per parlare di inclusione e di drammaturgie africane con la regista Alessandra Cutolo. L’incontro è realizzato nell’ambito del Master in progettazione dello spettacolo dal vivo. Ingresso libero.

Fino al 18 dicembre il Teatro Belli di Antonio Salines (piazza Sant’Apollonia 11a) ospita TREND – Nuove frontiere della scena britannica, l’unica rassegna in Italia interamente dedicata alla drammaturgia contemporanea inglese a cura di Rodolfo Di Giammarco. Il 9 novembre ultima replica di The Wasp di Morgan Lloyd Malcolm: un thriller psicologico, caratterizzato da un linguaggio tagliente e diretto, così come la creatura da cui è ispirato il titolo, la vespa. Sul palco Guenda Goria e Miriam Galanti dirette da Piergiorgio PiccoliDall’11 al 13 novembre va in scena The Believers di Bryony Lavery: storia di due famiglie che si ritrovano insieme in una notte di cataclisma. Sbronzi, stanchi e sedotti dal flusso dell’alcol, lottano con le loro differenze finché, all’improvviso, accade l’impensabile. Regia di Gianluca Iumiento, in scena con Valentina Carli, Giuseppe Tantillo, Maria Sand e Paolo Leccisotto alle percussioni e batteria. Spettacoli alle 21. Prenotazioni allo 06.5894875 o scrivendo a botteghino@teatrobelli.it. Biglietti acquistabili sul sito www.teatrobelli.it. Proseguono, inoltre, gli appuntamenti on demand: il 10 novembre alle 21 c’è Scenes with girls di Miriam Battye. Un appartamento e due ragazze che si guardano le spalle l’un l’altra. Lou e Tosh non hanno intenzione di cedere a uno schema di vita che qualcun altro sembra aver già deciso per loro. Con Chiarastella Sorrentino, Chiara Gambino e Giulia Chiaramonte, regia di Martina Glenda. I biglietti possono essere acquistati sul sito www.teatrobelli.it. Il giorno della rappresentazione sarà fornito via mail un link che darà accesso al portale dove si potrà assistere allo spettacolo.

Fino al 18 dicembre l’Associazione Culturale I-Drama Aps propone il progetto I-Drama: Innovazione e Creatività. Una piattaforma digitale attraverso la quale il pubblico potrà assistere a spettacoli messi in scena sul palco del Teatro Fara Nume di via Domenico Baffigo 16 a Ostia (trasmessi in streaming, registrati e successivamente disponibili sulla piattaforma in maniera permanente) e laboratori di video-making, fotografia, con contest creativi e di comunicazione digitale. Il 12 novembre alle 21 collegandosi al sito www.idrama.it si potrà assistere gratuitamente allo spettacolo I tre principi di Salerno, scenario della raccolta Casamarciano diretto da Piergiorgio Sperduti (Compagnia “Produzioni Prosperiane”). Ultimi due appuntamenti il 12 e 13 novembre (dalle 10 alle 13) per Fotografia, il laboratorio gratuito di apprendimento delle tecniche fotografiche in relazione al teatro a cura degli insegnanti della Associazione I-Drama. Prenotazione alla mail presidente@idrama.it o su whatsapp al numero 338.7709057.

Prosegue fino al 14 dicembre Inside Out Contemporary Dance, la manifestazione gratuita a cura del Balletto di Roma dedicata alla promozione della danza contemporanea attraverso inedite modalità di visione e partecipazione. Fino all’11 novembre, presso la sede di via Baldo degli Ubaldi 31, appuntamento con Cinedans, laboratorio teorico-pratico a cura di Enrico Meijer (Cinedans International Film/Dance and Media Festival di Amsterdam) sul film di danza come sintesi tra due diversi media: la danza e la cinematografia. Il workshop porrà l’attenzione sulle coreografie create appositamente per la macchina da presa e sugli adattamenti cinematografici speciali di spettacoli di danza esistenti. Il 13 novembre alle 18 Giulietta e Romeo, incontro con la direttrice artistica Francesca Magnini, il coreografo Fabrizio Monteverde e le interpreti Azzurra Schena (dal 2011 al 2019) e Carola Puddu (edizione 2022) riservato a operatori del settore (studenti e docenti di danza, coreografi, operatori culturali). Dal 14 al 18 novembre, invece, è in programma, sempre in via Baldo degli Ubaldi 31, un workshop a cura di Emilia Zankina sulla Tecnica Graham, fondamento della danza contemporanea che mette a sistema gli elementi base (“contrazione”, “rilascio” e “spirale”) inducendo a comprendere il corpo come un tutto composto da parti interconnesse, laddove il movimento è un atto naturale e logico di questo insieme. Durante il workshop particolare attenzione sarà rivolta alla respirazione e al ruolo della gravità nel movimento. Partecipazione gratuita riservata agli studenti di danza. Maggiori informazioni su www.ballettodiroma.com o al numero 0664463194.

Appuntamento fino al 29 dicembre con Puro Teatro, progetto a cura di Teatro Rebis che si propone non solo come festival ma anche come percorso di educazione ai linguaggi dell’arte diretto da Angela Antonini e Andrea Fazzini. Il 9 novembre al Centrale Preneste Teatro (Via Alberto da Giussano 58) va in scena alle 21.15 la seconda e ultima replica di Era meglio Cassius Clay, spettacolo prodotto da Artisti Drama APS, scritto e diretto da Rita Frongia con Stefano VercelliGianluca Balducci Angela Antonini. In linea con lo stile corrosivo di Frongia, lo spettacolo mescola comicità sghemba a tragica stasi esistenziale, creando un clima di innocente, irrisolvibile pericolo scenico. Ingresso gratuito contingentato. Prenotazione consigliata alla mail rassegnapuroteatro@gmail.com.

Primo appuntamento di danza della stagione del Teatro del Lido. Il 12 novembre alle 21 la Compagnia Excursus/PinDoc presenta Elegia e Due uomini sfiniti: due coreografie firmate rispettivamente da Ricky Bonavita e Valerio De Vita, in scena assieme a Emiliano Perazzini e Francesca Schipani. Atmosfere oniriche, nostalgiche, conflittuali, poetiche, forti e fragili allo stesso tempo. Biglietti su https://www.vivaticket.com.

Al Teatro Tor Bella Monaca in Sala Piccola, l’11 e 12 novembre alle 21 Lorenzo Degl’Innocenti racconta Pier Paolo Pasolini con lo spettacolo La scomparsa delle lucciole. Tra letture, brani recitati del suo teatro, video e canzoni, la vita di uno straordinario poeta che ha raccontato, ieri, l’Italia di oggi, con dolore lucidità e precisione. Dal 12 al 14 novembre (venerdì e sabato ore 21, domenica ore 17.30) in Sala Grande va in scena PeerGynTrip, spettacolo tratto dal testo di Henrik Ibsen adattato e diretto da Stefano Sabelli con Eva Sabelli, Gianantonio Martinoni, Bianca Mastromonaco, Mauro D’Amico e Fabrizio Russo. Un viaggio dove fantasia e realtà finiscono per confondersi, una favola, dove tempi, spazi e luoghi si sovrappongono in un’età e in un gioco temporale indefiniti. Biglietti su https://www.vivaticket.com.

 

Al Teatro Villa Pamphilj appuntamento il 13 novembre alle 11.30 con Colloquio con Voltaire, conversazione illuministica scritta da Riccardo Cochetti e interpretata da Severino Briccarello e Rodolfo Traversa. Oltre a offrire squarci della sua vita, il testo consente anche, immaginando un Voltaire tuttora vivente e in grado di interpretare con il noto acume questo nostro presente, una riflessione sul mondo attuale e sulle storture, ancora oggi purtroppo consistenti, provocate dall’intolleranza, dai nazionalismi e dal fondamentalismo religioso. Ingresso gratuito. Per info e prenotazioni: scuderieteatrali@gmail.com e 06.5814176.

Per il Teatro di Roma – Teatro Nazionaledal 15 novembre al 4 dicembre torna sulla scena Amleto, nell’adattamento e regia di Giorgio Barberio Corsetti, che mette al centro il “teatro”, e la sua rappresentazione come enigma e pulsione attraverso una complessa macchina scenica grazie alla quale la tragedia shakespeariana viene composta e scomposta davanti a un pubblico partecipe dei desideri, timori e combattimenti del principe danese. Nel ruolo del protagonista Fausto Cabra, affiancato da una compagnia di giovani professionisti a dar corpo a un meccanismo teatrale tragico, simbolico, eterno, con il maestro Massimo Sigillò Massara alla musica e alle architetture sonore, per ripercorrere la vicenda di Amleto incaricato dallo spirito del padre assassinato di compiere la sua vendetta. In scena con Fausto Cabra, Francesco Sferrazza Papa, Giovanni Prosperi, Dario Caccuri, Paolo Musio, Diego Giangrasso, Pietro Faiella, Sara Putignano, Francesca Florio, Adriano Exacoustos, Iacopo Nestori e Mimosa Campironi (Ofelia) in scena anche come musicista, alla chitarra elettrica. Orari: prima, martedì, venerdì, giovedì 1° dicembre ore 20, mercoledì e sabato ore 19, domenica, giovedì 17 e 24 novembre ore 17, lunedì riposo. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Gli appuntamenti di Romaeuropa Festival proseguono tra danza, musica e teatro. Al Mattatoio alle 21 secondo e ultimo appuntamento del ciclo Situazione drammatica con la lettura di Il tempo attorno firmato da Giuliano Scarpinato preceduto alle 18 dalla restituzione pubblica di Il disperato (in replica il 10 novembre), ultima ricerca di Wunderbaum, la compagnia italo-olandese guidata da Marleen ScholtenDal 10 al 13 novembre al Teatro India un focus dedicato al coreografo Enzo Cosimi che presenta l’intera Orestea – Trilogia della vendetta, lavoro che lo ha visto impegnato negli ultimi anni in una ricerca sia formale che tematica intorno alla figura dell’eroe. Si parte il 10 novembre alle 19 con la presentazione del libro Enzo Cosimi. Una conversazione quasi angelica di Maria Paola Zedda (Editoria e Spettacolo, 2019). In occasione della presentazione completa della trilogia di Enzo Cosimi, Stefano Tomassini dialoga con l’autrice su questo ritratto dedicato alla figura del grande coreografo, tra i più autorevoli e rappresentativi della danza contemporanea italiana. In seguito, andranno in scena Glitter in my tears-Agamennone (10 novembre ore 20.30, 12 novembre ore 19 e 13 novembre ore 17), Le lacrime dell’eroe (10-12 novembre ore 22 e 13 novembre ore 20) e Coefore rock&roll (11 e 12 novembre ore 20.30 e 13 novembre ore 18.30). È al mito di Penelope che guarda la regista Martina Badiluzzi per proseguire la sua ricerca intorno alle identità femminili ponendosi ancora una volta in una dimensione sospesa tra figure arcaiche e contemporaneità, in scena il 12 e 13 novembre al Mattatoio (sabato ore 21 e domenica ore 17); si prosegue il 15 novembre alle 21 con il progetto multimediale Houses of Zodiac: Poems for Cello: una live/installazione immersiva di Paola Prestini, creata in collaborazione con il violoncellista Jeffrey Zeigler, in cui musica, parola, movimento e immagine esplorano l’intersezione tra mente, corpo e natura. Biglietti acquistabili su https://romaeuropa.vivaticket.it.

MUSICA

Per l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, torna all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone il 9 novembre alle 19.30 (repliche il 10 novembre alle ore 19.30 e l’11 novembre alle ore 20.30) il sodalizio artistico formato da Sir Antonio Pappano e dalla violinista Lisa Batiashvili. L’artista georgiana all’età di sedici anni si è aggiudicata il secondo premio del Concorso Sibelius di Helsinki, tra i più celebri al mondo, e da allora collabora abitualmente con le orchestre più rinomate: Berliner e Wiener Philharmoniker, New York Philharmonic, Concertgebouworkest di Amsterdam, The Cleveland Orchestra e, dal 2012, l’Orchestra di Santa Cecilia. La Batiashvili eseguirà un suo cavallo di battaglia, il Concerto per violino di Beethoven. Nella seconda parte del concerto Pappano salirà sul podio per la Sinfonia n. 9 di Anton Bruckner, da lui diretta l’ultima volta a Santa Cecilia nell’ottobre del 2012. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

 

Al Teatro Tor Bella Monaca, in Sala Grande, proseguono i concerti a cura dell’Ensemble Roma Sinfonietta. Il 14 novembre alle 21 appuntamento con Le musiche di Nino Rota per i film di Fellini e Coppola: l’orchestra, diretta dal M° Manfred Croci, eseguirà le più belle colonne sonore dell’universo felliniano a cui sarà accostata la musica de Il padrino di Francis Ford Coppola. Gratuito fino a esaurimento posti, è consigliata la prenotazione a promozione@teatrotorbellamonaca.it o chiamando allo 06.2010579 (dalle 10.30 alle 19.30).

Nell’ambito del Romaeuropa Festival, all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone il 9 novembre alle 21 arriva lo spettacolo musicale 1984, scritto dal compositore estone Mihkel Kerem, ispirato al romanzo di Orwell, per il New European Ensemble, in scena insieme all’attore Marco Quaglia. Biglietti acquistabili su https://romaeuropa.vivaticket.it.

Prosegue la programmazione all’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Tanti i concerti in cartellone per il Roma Jazz festival a cura di IMF Foundation in collaborazione con la Fondazione Musica per RomaNubya Garcia (11 novembre), Jazz story, le Avventure di Tony Monten con Lino Volpe e Corinne Clèry, voci recitanti, Rosario Giuliani, sassofono, Pietro Lussu, piano, Pietro Condorelli, chitarra, e Gianni D’Argenzio, sassofono (12 novembre); Jazz Campus Orchestra con Maria Chiara Giannetta (13 novembre alle 18); Mingus Big Band (13 novembre); Antropocene con Kekko Fornarelli al piano e Valerio Palasciano, visual; Isfar Sarabski Quartet (15 novembre). Tranne dove diversamente indicato, i concerti avranno inizio alle 21. Biglietti su https://www.ticketone.it e https://dice.fm. Grande attesa anche per i tre concerti (13, 14 e 15 novembre alle 21) dei Negramaro che, dopo anni di tour negli stadi e palasport, approderanno all’Auditorium in un’inedita versione unplugged. Biglietti online su https://www.ticketone.it.

Numerosi anche i concerti alla Casa del Jazz: il 10 novembre alle 21 Rosario Giuliani con il MAC Saxophone Quartet, tra i quartetti più apprezzati per la loro opera di tutela e innovazione della scuola italiana, porteranno sul palco romano Il futuro della tradizione. Biglietti online su https://www.ticketone.it. Questi invece gli appuntamenti ospitati per il Roma Jazz Festival: il concerto di Ramona Horvath Nicolas Rageau (9 novembre) ispirato alla suite Impressioni dall’infanzia di George Enescu; quello con la musica elettroacustica di Donatello D’Attoma (piano e synth) e Massimo Bonuccelli (contrabbasso) che presentano il loro progetto Kodex (11 novembre); il 12 novembre Pasolini – Canzoni, un omaggio al più “jazz” fra gli intellettuali del ‘900 italiano con Fabrizio Consoli, voce e chitarra, e Fausto Beccalossi alla fisarmonica; lo spettacolo avant-jazz degli Itaca 4et (15 novembre). Inizio concerti ore 21. Biglietti su https://www.ticketone.it e https://dice.fm.

CINEMA

La settimana di programmazione della Casa del Cinema comincia il 9 novembre alle ore 18 con l’appuntamento dal titolo Color state of mind – Il colore nel cinema. La masterclass ideata e condotta dal designer e fotografo Francesco Zavattari e introdotta dal direttore Giorgio Gosetti, si concentrerà sull’uso delle tavolozze cromatiche nel cinema e sulle diverse connotazioni che queste riescono a dare ai film, da quelli di genere ai film underground, fino alle opere mainstream.

Nell’ambito delle celebrazioni per i 70 anni di Roberto Benigni, al quale è dedicata la mostra fotografica in corso fino al 13 novembre 70volteRober70, si terrà il 10 novembre alle 18.30, la presentazione del libro di Gianmarco Cilento Il cinema di Roberto Benigni (Independent Publishing), alla presenza dell’autore, di Graziano Marraffa (Presidente Archivio Storico del Cinema Italiano), di Paolo Bonacelli e di Pietro De Silva.

Dall’11 al 13 novembre, inoltre, è in arrivo la decima edizione di AsFF Asperger Film Festival, l’unico festival cinematografico al mondo realizzato con la partecipazione attiva di persone neurodiverse. La manifestazione dedicata alla promozione della cultura cinematografica e del cinema come strumento di inclusione sociale proporrà nei tre giorni finali i seguenti appuntamenti: l’11 novembre, il ciclo di cortometraggi sulla neurodivergenza (ore 16) seguito dalla presentazione del progetto e dalla proiezione del documentario Io sono Pablo e qui sto bene di Antonella Rossi (dalle ore 20). Il 12 novembre, la giornata sarà dedicata alla proiezione dei cortometraggi internazionali in concorso (ore 15.15) e a quelli italiani (ore 16.20) con la premiazione in programma alle ore 20.15. Ultimo giorno, infine, il 13 novembre, in compagnia dei cortometraggi di animazione (ore 15.30) e dei cortometraggi della sezione 42hrs (ore 17).

Infine, si prosegue anche questa settimana con i consueti appuntamenti in compagnia delle rassegne in corso. Fino all’11 novembre continuano le proiezioni legate alla rassegna Il fascismo: un ventennio di immagini a cura di Fondazione Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e dalla Fondazione Gramsci mentre nel weekend, per la rassegna Heimat l’integrale sono in programma gli episodi L’eterna figlia, il 12 novembre alle 20, e La fine del futuro, il 13 novembre alle 20. Il 14 novembre, invece, per Carlo Lizzani: la storia e le storie. Gli anni della violenza, si terrà alle ore 18 la proiezione del film di Lizzani del 1975 Storie di vita e malavita, presentato da Domenico Monetti.

Al Nuovo Cinema Aquila il 9 novembre proseguono le proiezioni di L’ombra di Caravaggio (Italia, 2022) diretto e interpretato da Michele PlacidoLa stranezza (Italia, 2022) di Roberto AndòIl colibrì (Italia/Francia, 2022) di Francesca Archibugi e Siccità (Italia, 2022) di Paolo Virzì. I biglietti sono acquistabili esclusivamente presso il botteghino del cinema.

Prosegue il 48 Hour Film Project Roma, l’edizione italiana di uno dei concorsi per giovani filmmakers più noti e attesi dagli aspiranti professionisti del settore e che si svolge con successo da quasi 30 anni in 140 città in tutto il mondo. I partecipanti al concorso, a cura di Le Bestevem, hanno 48 ore per scrivere la sceneggiatura, preparare le riprese, scegliere i costumi e la scenografia, girare, montare e missare un cortometraggio di 7 minuti contenente 3 elementi obbligatori comunicati 5 minuti prima della partenza del countdown. È possibile iscriversi con il proprio team di lavoro al link https://www.48hourfilm.com/it/rome-it e prendere parte alla sfida che si terrà dal 18 al 20 novembre. Il progetto prevede inoltre una serie di workshop formativi gratuiti tenuti da professionisti riconosciuti del panorama cinematografico italiano e internazionale (regia, recitazione, sceneggiatura, fotografia, montaggio) aperti ai concorrenti ma anche a semplici appassionati e curiosi. Il 12 e 13 novembre le ultime due giornate di masterclass: Fondamenti di produzione con Gregory J. Rossi e Riscrivere un film attraverso il montaggio con Cristina D’Eredità. Gli appuntamenti saranno fruibili sia in presenza al Teatro dei Contrari (viale dei Quattro Venti 38) sia online tramite piattaforma Zoom dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17. Prenotazione obbligatoria mandando una mail con i propri dati a masterclasslebestevem@gmail.com indicando il corso che si intende seguire; in seguito verrà inviata una mail con il link alla piattaforma e tutte le info per seguire i workshop.

ARTE

Al Mattatoio inaugura il 9 novembre la mostra di Jonas Mekas Images Are Real: nel centenario dalla nascita del regista e teorico, un progetto espositivo a cura di Francesco Urbano Ragazzi allestito nel Padiglione 9b con un’ampia selezione delle sue opere cinematografiche che va dagli Anni ‘60 alla fine degli Anni ’10 del nostro secolo, dentro e oltre la storia del cinema d’avanguardia. La mostra si propone di leggere il lavoro del filmmaker lituano come una forma di resistenza alla brutalità umana, una ricerca della felicità attraverso cui affrontare l’incertezza del presente. Lo stesso giorno apre al pubblico anche la mostra Roma: William Klein – Plinio De Martiis a cura di Daniela Lancioni e Alessandra Mauro e incentrata sulla Roma degli Anni ‘50. Il progetto espositivo, allestito nel Padiglione 9a, mette a confronto lo sguardo di William Klein, acclamato fotografo di fama mondiale, e quello di Plinio De Martiis, leggendario gallerista romano, che da giovane abbracciò la professione di fotografo con risultati sorprendenti. Entrambe le mostre sono visitabili fino al 26 febbraio 2023. Orari: dal martedì alla domenica dalle 11 alle 20 (ultimo ingresso ore 19). Biglietti su https://ecm.coopculture.it.

Al MACRO proseguono le mostre in corso. Fino al 19 febbraio 2023 c’è la personale di Diego Perrone Pendio piovoso frusta la lingua che unisce opere degli ultimi vent’anni di produzione dell’artista italiano con cinque nuovi lavori: due opere/display, una distorsione dello spazio, un video e una serie fotografica. Nell’ambito dell’esposizione, l’11 novembre alle 18.30 appuntamento nell’Auditorium del museo per Una storia: l’artista presenterà una sua personale “storia dell’arte” accompagnato da uno slide show di immagini, suoni e video. Un modo per ripensare il classico talk d’artista, per far emergere e condividere con il pubblico interessi, influenze e immaginari (gratuito fino a esaurimento posti). Il museo continua a esplorare il mondo editoriale con la mostra Hanuman Books 1986-1993, dedicata alla casa editrice fondata nel 1986 dall’artista Francesco Clemente e dall’editor e curatore Raymond Foye, che presenta l’intero catalogo delle pubblicazioni insieme al racconto della vita della casa editrice, tramite un’intervista con i due fondatori realizzata da Luca Lo Pinto e una selezione di materiali di archivio (fino al 12 marzo 2023). Il 15 novembre alle 18.30 sempre nell’Auditorium del museo, da non perdere Raymond Foye: Hanuman & After: l’editor e curatore presenterà una serata dedicata a una serie di film che approfondiscono l’ambiente culturale in cui sono nate le pubblicazioni e che sono strettamente legati ai personaggi di quel mondo: Robert Frank, Harry Smith, Rene Ricard e Bob Dylan, tra gli altri. Raymond Foye introdurrà il programma e discuterà con il direttore artistico e curatore del MACRO Luca Lo Pinto alcune delle idee e degli stimoli di questa storica realtà editoriale (gratuito fino a esaurimento posti). Di seguito le altre esposizioni in corso: Philippe Thomas declines his identity è la prima mostra dedicata da un’istituzione italiana a offrire un ritratto articolato dell’artista francese Philippe Thomas (1951-1995) e della sua ricerca sul concetto di autorialità, confluita nell’agenzia da lui fondata readymades belong to everyone® (fino al 5 marzo 2023). La compositrice e artista del Kuwait Fatima Al Qadiri porta al MACRO la sua sperimentazione sonora con Isekai: la sala per l’ascolto del museo offre un percorso attraverso la sua produzione, dagli esordi alle collaborazioni con il cinema, tra cui la colonna sonora del premiato lungometraggio Atlantique (2019) di Mati Diop (fino al 19 marzo 2023)Il mondo del graphic design entra nella sede museale con Åbäke, collettivo transdisciplinare fondato a Londra nel 2000 da Benjamin ReichenKajsa StåhlMaki Suzuki e Patrick Lacey, con la mostra, Deep Publishing (fino al 12 marzo 2023). Tutte le mostre sono a ingresso gratuito e visitabili martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 12-19; sabato e domenica ore 10-19. Ultimo ingresso 30 minuti prima della chiusura.

Nel Quartiere San Paolo torna Dominio Pubblico con Millennials A®t Work 2022, un’edizione dedicata alle grandi donne della scienza e che intende ridisegnare attraverso la street art la toponomastica della capitale con il coinvolgimento di cinque artiste: Rame13, Giulia Ananìa, Martina Cips De Maina, Zara Kiafar e Giusy Guerriero. Sui muri di Largo Giuseppe Veratti, il progetto darà vita a un nuovo percorso d’arte pubblica e consapevolezza attraverso le immagini di donne che hanno cambiato la società. Non solo street art. La manifestazione, come ogni anno, diventa anche l’occasione per scoprire il quartiere, raccoglierne le storie e raccontare il progetto di nuova toponomastica al femminile con Open MA®T: 3 giornate aperte di incontro e confronto tra pubblico, operatori e cittadinanza. L’11 novembre alle 10 al Parco Veratti, inaugurazione del progetto ‘nDonnamo? Vie Libere alle Donne con il Presidente Municipio VIII, l’Assessora alle Politiche Culturali e di Genere del Municipio VIII, Global Shapers Rome Hub APS, Associazione Toponomastica femminile e l’Associazione culturale formaScienza; alle 15 (in replica il 12 novembre alle  11 e il 13 novembre alle 15 con la partecipazione straordinaria di Giulia Anania) appuntamento con Anima Urbis, visita guidata alla scoperta delle opere realizzate a cura di Dominio Pubblico in collaborazione con Comitato Adotta Uno Spazio Incolto e Rendilo Verde e Associazione Cuore Sociale. Il 12 novembre alle 15 Donne nel mondo della Scienza: visita guidata con Global Shapers Rome Hub e formaScienza. Il 13 novembre, presso largo Giuseppe Veratti, alle 11 c’è Scienzia(r)te: immagini, arte pubblica, strade che parlano delle donne nel mondo della scienza, incontro pubblico in collaborazione con Municipio VIII. Modera Eugenia Nicolosi (La Repubblica). Interventi di Global Shapers, Ass. Eikon, Ass. Venus, Ass. Nessun Dorma, Ass. Toponomastica Femminile, Università Roma Tre e Roma Best Practices Award. Accesso gratuito. Info e prenotazioni a info@dominiopubblicoteatro.it e prenotazioni@dominiopubblicoteatro.it.

 

Prosegue, negli spazi della metro Cavour, Art Stop Monti, progetto prodotto da Nufactory che porta al pubblico le opere di cinque artisti con altrettanti talk di approfondimento condotti dalla giornalista Fabrizia Ferrazzoli che animeranno la stazione metro che affaccia su piazza della Suburra. Tema di quest’anno è Futura: gli artisti sono chiamati a interrogarsi sul futuro ripartendo dall’essere umano e dalla sua condizione nel mondo attuale per una rivoluzione quanto mai necessaria. Fino al 17 novembre il pubblico potrà ammirare l’opera site specific dell’artista Pax Paloscia che sarà protagonista del talk del 15 novembre in cui racconterà il suo approccio al progetto. L’incontro sarà fruibile online su www.artstop.it e sui canali Facebook e Instagram della manifestazione.

Con Ti racconto Roma si conclude Scegli il Contemporaneo, la rassegna a cura di Senza titolo s.r.l. dedicata al patrimonio materiale e immateriale di Roma e all’evoluzione della sua immagine nel tempo, attraverso le visioni di artisti, architetti e scrittori. Il 13 novembre alle 16 al Museo delle Civiltà (piazza Guglielmo Marconi 14) visita animata in compagnia di due educatori di Senza titolo. Una visita speciale che intreccia riflessioni filosofiche, antropologiche e artistiche a partire dall’habitus dell’ambiente museo, secondo il presupposto per cui l’allestimento museale è cornice concettuale e specchio delle intersezioni culturali nelle società contemporanee. Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria via mail a info@senzatitolo.net.

Nell’ambito delle iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, il ciclo aMICi il 9 novembre propone: alle 11 al Museo del Teatro Argentina la visita guidata Egeria e Numa Pompilio nei disegni di Cesare Fracassini a cura di Vanessa Ascenzi, un’occasione per conoscere in modo più esaustivo l’attività teatrale romana del pittore Cesare Fracassini (appuntamento in largo di Torre Argentina 52). Alle 16 al Museo di Roma in Trastevere la visita guidata alla mostra in corso GirovagArte. Fotografie di Samanta Sollima a cura di Roberta Perfetti e Silvia Telmon, con Samanta Sollima e Riccardo Pietrarelli (https://www.museodiromaintrastevere.it). Alle 17 ai Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali la visita a tema L’occupazione residenziale della Velia in epoca romana, a cura di Stefania Fogagnolo, nell’ambito della mostra in corso 1932. L’elefante e il colle perduto (https://www.mercatiditraiano.it).

Tra gli appuntamenti del ciclo Archeologia in Comune, il 10 novembre alle 11 in programma la visita guidata al complesso archeologico di San Paolo alla Regola situato nei piani interrati del rinascimentale Palazzo Specchi. Seguirà il doppio appuntamento dell’11 novembre con alle 11 la visita guidata alle Mura Aureliane Il camminamento di Viale Pretoriano e Porta Tiburtina e alle 14 la visita guidata alla Villa romana presso l’Auditorium Flaminio al Parco della Musica. Infine il 12 novembre alle 9.30 si terrà la visita guidata ai Sepolcri repubblicani di via Statilia.

Ancora il 12 novembre alle 10 e alle 11 tornano le visite guidate alla Casa Museo Alberto Moravia, dove lo scrittore trascorse la seconda parte della sua vita, per scoprire il lato pubblico e privato di uno dei personaggi centrali della cultura italiana del ‘900 (https://www.casaalbertomoravia.it).

Al Museo dell’Ara Pacis, il 13 novembre alle 11 la visita guidata in programma nell’ambito della mostra in corso Lucio Dalla. Anche se il tempo passa sarà anche l’occasione per i visitatori, udenti e sordi, di fruire in maniera speciale di alcune delle più celebri canzoni di Dalla: usando il linguaggio universale del corpo, il performer LIS Mauro Iandolo interpreterà in video tre brani, per restituire visivamente non solo le parole dei testi ma anche ritmi e melodie. L’incontro prevede una traduzione simultanea in LIS (https://www.arapacis.it).

Per la partecipazione alle visite è obbligatoria la prenotazione allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

Prosegue fino al 27 novembre la mostra fotografica Vicino/lontano. In occasione del 50° Anniversario della Convenzione UNESCO sulla Protezione del Patrimonio Mondiale culturale e naturale, al Palazzo delle Esposizioni e in alcune sedi delle Biblioteche di Roma (Biblioteca Europea a piazza Fiume, Ennio Flaiano al Tufello, Pier Paolo Pasolini a Spinaceto, Enzo Tortora a Testaccio), un viaggio alla scoperta del patrimonio culturale e naturale dell’immigrazione in Italia. Nelle diverse sedi, saranno esposti complessivamente oltre quattrocento scatti realizzati da fotografi provenienti dai Paesi con il maggior flusso migratorio verso l’Italia. Gli autori hanno raccontato attraverso le immagini, il patrimonio culturale e naturale dei loro paesi d’origine, costruendo un dialogo con le fotografie istituzionali dei siti del Patrimonio Mondiale e del Patrimonio Culturale Immateriale dell’UNESCO.  Le mostre sono a ingresso gratuito. Per il Palazzo delle Esposizioni gli orari sono: dal martedì alla domenica dalle 10 alle 20 (ingresso fino a un’ora prima della chiusura). Per le Biblioteche, consultare il sito https://www.bibliotechediroma.it.

INCROCI ARTISTICI

Nell’ambito della programmazione dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone, per il ciclo Lezioni di Storia – La forza delle idee, dedicato alle idee che hanno cambiato la storia, il 13 novembre alle 11 la docente di Diritto greco antico all’Università degli Studi di Milano Laura Pepe sarà protagonista di Antigone e la giustizia. “Non credevo che il tuo decreto avesse tanta forza che tu, un mortale, potessi violare le leggi non scritte e stabili degli dei”. Con queste parole memorabili Antigone esprime a Creonte il suo dissenso e accetta di morire in nome di una giustizia assoluta che va oltre la logica scellerata delle decisioni umane. Antigone la abbiamo sempre pensata così: una ragazza pura e pia che sfida il Male. Eppure, l’Antigone di Sofocle presenta anche tratti ambigui, e la sua parabola tragica induce ancora oggi a riflettere su che cosa sia giustizia. Biglietti su www.ticketone.it.

 

Nell’ambito del progetto Flautissimo, il festival diffuso diretto da Stefano Cioffi e a cura dell’Accademia italiana del Flauto, alla Biblioteca Vaccheria Nardi (via di Grotta di Gregna 37) continua il ciclo di letture in biblioteca a cura di Serena Sansoni che vedono protagonista un grande classico della letteratura, Il Conte di Montecristo di Alexandre Dumas. Secondo appuntamento il 10 novembre alle ore 11; ingresso gratuito.

 

Fino al 20 novembre nel XIV Municipio prosegue Alla fine della città, rassegna multidisciplinare a cura di Ti con Zero. Il 12 novembre alle 11 sulla Ciclabile Monte Mario (tratto Policlinico universitario A. Gemelli/Monte Mario) appuntamento con Als – Forme di vita, performance ideata e danzata da Chiara Merolla con la drammaturgia di Cinzia Sità, che nasce dal desiderio di poter fare di ogni luogo un teatro. Il 14 novembre alle 10 visita guidata all’installazione di Gomez Ricordare il futuro, collocata all’interno dell’Archivio storico del Complesso Santa Maria della Pietà (piazza Santa Maria della Pietà 5). Ad accogliere e accompagnare il visitatore nell’esplorazione del passato è un archivista, un ologramma con il quale sarà possibile interagire declinando il racconto in base ai propri interessi. L’esperienza è a cura del Museo della Mente; l’opera è corredata di un QRcode attraverso cui è possibile visionare un’intervista con l’artista (eventi gratuiti con prenotazione obbligatoria a bibliotecadellabicicletta@gmail.com o al 349.8728813).

 

Appuntamento fino al 5 dicembre con AURA – Alberi e Uomini per Resistere Assieme, il progetto di Bell’Italia 88 che conduce il pubblico in un viaggio nel verde, nella sapienza delle piante, nei segreti della natura e alla riscoperta della bellezza. Il 12 novembre alle 10.30 la Biblioteca Vaccheria Nardi (via Grotta di Gregna 37) ospita la seconda giornata della manifestazione in cui si alterneranno le letture a cura di Shara Guandalini, la voce della storica Caterina Brazzi e dell’attore Gabriele Manili. A seguire, è in programma un laboratorio didattico a cura dell’artista Laura Stamerra che, attraverso l’utilizzo di materiali naturali e riciclati, guiderà i partecipanti nella realizzazione di un proprio manufatto artistico che sarà parte di una installazione collettiva. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria a info@bellitalia88.it o al 335.5332224 (max 50 partecipanti).

Fino al 26 dicembre prosegue la XXV edizione di Incontri Festival a cura di MRF 5 e diretto da Luigi Cinque che porta in diversi luoghi del centro storico della città musica, poesia, video arte e tanto altro. Il 15 novembre alle 18 appuntamento alla Galleria Incinque Open Art Monti (via della Madonna dei Monti 69) per la proiezione di Doctor Clip, poetry film dagli archivi Doctorclip Roma Poetry film Festival con introduzione e interventi di Luigi Cinque, Maurizio Malabruzzi e Stefano Saletti. Ingresso gratuito contingentato (max 30 posti) con prenotazione obbligatoria a info@mrf5.it.

Continua 6 1 MITO, il progetto installativo a cura di Q Academy nato come esperienza in realtà aumentata site specific all’interno del quartiere Eur. Dopo Venere e Diana, protagonista di questa terza annualità sarà Minerva. Fino al 31 dicembre, attraverso un’App in realtà aumentata che trasforma lo smartphone in un “locative media”, ogni partecipante potrà “inseguire” la dea passeggiando nelle aree esterne aperte al pubblico intorno all’edificio della Nuvola di Fuksas (marciapiede fra viale Asia, viale Shakespeare e via Cristoforo Colombo). La piattaforma di realtà aumentata impiegata è gratuita (scaricabile al link https://61mito.unitear.com). Per informazioni: www.qacademy.it/61mito e info@qacademy.it.

Si conclude il 13 novembre Ai confini dell’arte, la manifestazione crossmediale a cura di Margine operativo che intende rafforzare la conoscenza dell’arte contemporanea e dei suoi innumerevoli linguaggi attraverso processi partecipativi legati da un unico comun denominatore: la tematica confini/sconfinamenti. Il 9 novembre ultimo appuntamento alle 16 alla Biblioteca interculturale “Cittadini del mondo” (viale Opita Oppio 41) con il workshop di canto corale Polifonie urbane tenuto da Francesco Leineri (la partecipazione è gratuita con iscrizione obbligatoria all’indirizzo e-mail lab@margineoperativo.net). Il 10 novembre alle 18 la Biblioteca ospita il primo evento artistico della manifestazione. Nel corso del pomeriggio verranno presentati i fumetti realizzati dai partecipanti al workshop Tracce di fumetti condotto da Alessio Spataro che presenterà anche la sua rivista illustrata ANTIFA!nzine. A seguire, presentazione della Web Tv realizzata dai partecipanti al Laboratorio condotto da Stefano Cormino. L’11 novembre sempre dalle 18, performance di canto corale realizzata dai partecipanti al workshop Polifonie Urbane di canto corale condotto da Francesco Leineri che, a seguire, presenterà Pratiche musicali performative in territorio urbano: un talk con il musicista e compositore sul processo creativo dei suoi progetti musicali, dedicati al dialogo con il presente e il territorio, dentro e fuori la sala da concerto. La serata proseguirà con la presentazione del progetto e proiezione dei video Human Landscapes (3° e 4° episodio): un progetto video di “s-composizione” artistica a cura di Margine Operativo. Il 12 novembre alle 18 è la volta della presentazione degli audio-documentari realizzati dai partecipanti al Workshop di Storytelling curato da Luca Lotano e Matteo Portelli. A seguire, presentazione del progetto RE.M. REdazioni Meticce a cura di Lotano: un laboratorio di redazione interculturale che nasce dall’esperienza di Spettatori Migranti/ Attori Sociali. Poi verranno presentate le opere fotografiche realizzate dai partecipanti del Workshop di Street Photography curato da Carolina Farina che porterà al pubblico anche il progetto OB-VIAM – Itinerari possibili per incontri ovvi per la creazione di cartografie affettive dello spazio urbano. Seguirà la proiezione del 5° e 6° episodio di Human Landscapes. Il 13 novembre ultima giornata dalle 18: si comincia con il talk di Valentina Valentini dal titolo Il video rende Felici. Videoarte in Italia, un incontro intorno alla produzione di videoarte e cinema d’artista in Italia dalla fine degli Anni ‘60 al nuovo secolo; a seguire, presentazione dei Video Mapping realizzati dai partecipanti del workshop Ai confini della luce curato da Gianluca Del Gobbo / FLxER. Nel corso delle quattro giornate sarà possibile ammirare la mostra fotografica Ai confini dell’Arte 2017, 2018, 2019, 2020, 2021 a cura di Simona Granati e Carolina Farina e quella con le opere realizzate dai partecipanti al Workshop di Street Photography condotto dalla stessa Farina. Ingresso gratuito contingentato.

ATTIVITÀ DELLE BIBLIOTECHE

Tra le iniziative a cura delle Biblioteche di Roma, il 10 novembre alle 18 la Biblioteca Sandro Onofri (via Umberto Lilloni 39/45), in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ospita Intelletto d’amoreDalle figure femminili dantesche alle donne dei nostri giorni a cura di Francesca Li Vigni e Gianni Godi. Intervengono: Eleonora Allegretti, Gianni Berlini, Claudia Candidi, Monica Lugini, David Marzullo, Federica Sarti, Francesca Li Vigni, Cristiana Stazzonelli. L’evento prevede anche una mostra di quadri ispirati alla Divina Commedia e tratti dal libro Percorrendo il dantesco cammino a cura dei soci di Spazi all’Arte ed edito da Spazi all’Arte Edizione. L’esposizione sarà visitabile fino al 25 novembre. Lo stesso giorno alle 18.30 alla Biblioteca Aldo Fabrizi (via Treia 14) si scopre il lato oscuro del web e dei social media insieme alla criminologa Roberta Bruzzone e all’avvocato Emanuele Florindi che presenteranno il loro libro Nella tela del ragno: manuale di autodifesa digitale (De Agostini, 2022). L’11 novembre alle 18 appuntamento alla Biblioteca Casa delle Letterature (piazza dell’Orologio 3) per la presentazione di Mare mosso di Francesco Musolino (E/O, 2022), storia di un arduo salvataggio ispirato a un’impresa realmente accaduta al largo del mar di Sardegna. All’evento, nell’ambito del MedFilm Festival 2022, interverrà l’autore con Ilaria Ravarino Mauretta Capuano. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

 

KIDS

Nell’ambito del progetto Alla fine della città, rassegna multidisciplinare a cura di Ti con Zero, il 12 novembre alle 16 al Teatro la Casetta (via Federico Borromeo 75) c’è Il magico mondo dei Bruchessi, laboratorio di costruzione di silhouette dedicato al volo di farfalle, uccelli e piccoli insetti. Un regno abitato da piccole straordinarie creature: i Bruchessi, bruchi principi e principesse in attesa di diventare farfalle, e da Bombix, bruco introverso dove amicizia, diversità e moltitudine si intrecciano nei microcosmi della natura. Di e con Federica Mancini. Gratuito con prenotazione obbligatoria a bibliotecadellabicicletta@gmail.com o al 349.8728813.

 

Per il Roma Jazz festival a cura di IMF Foundation in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma, nel Teatro Studio Borgna dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone appuntamento il 13 novembre alle 11 con il trio Fiabe Jazz e il loro Cenerentola Rock. Una fiaba scritta dai Fratelli Grimm, resa famosa da Walt Disney e completamente stravolta in chiave teatrale e musicale dall’ironico trio. Un gioco di immagini, suoni e parole in un format originale e brillante che trasporta bambini e adulti nel mondo della fantasia. Come nel jazz la variazione sul tema principale è di vitale importanza, così, in questo spettacolo, musica e racconto variano attraverso il coinvolgimento del pubblico, senza però mai perdere di vista il tema principale. Biglietti su https://www.ticketone.it.

L’offerta culturale del Teatro di Roma – Teatro Nazionale dedicata ai ragazzi è ospitata negli spazi del Teatro Torlonia. Il programma di attività si arricchisce, l’11 e 12 novembre (ore 18), con i burattini della Compagnia Teatro Medico Ipnotico, che animeranno Il cane infernale per uno spettacolo d’arte burattinaia in cui alla creatività e alla fantasia si mescolano la forza della narrazione e la libertà di ridere, attraverso un flusso di emozioni che dissolve la distinzione tra burattinaio e burattino. Patrizio Dall’Argine, con l’assistenza di Veronica Ambrosini, porterà in scena un signore molto antipatico che, a causa di un piccolo e insignificante incidente, decide per vendetta di sguinzagliare il suo cane infernale e seminare lo scompiglio in città. Biglietti online su https://teatrodiroma.vivaticket.it.

Per Ti racconto Roma – Scegli il Contemporaneo, la rassegna a cura di Senza titolo s.r.l., il 12 novembre alle 16 appuntamento al Museo delle Civiltà (piazza Guglielmo Marconi 14) per una visita guidata dedicata ai più piccoli. Per molto tempo sul nostro pianeta hanno convissuto diverse specie umane: allora perché oggi tutti gli esseri umani appartengono a una sola specie? Con questa domanda inizia il percorso in cui i partecipanti scopriranno come si è evoluta quella capacità comune solo agli esseri umani di inventare cose che non esistono nella realtà e di raccontare storie immaginarie. Il percorso di visita, tra opere d’arte contemporanee in dialogo con opere delle ricche collezioni permanenti del museo, accompagna i bambini in un viaggio nel tempo verso le origini dell’arte e della fantasia. Partecipazione gratuita fino a esaurimento posti con prenotazione obbligatoria via mail a info@senzatitolo.net.

Nella Sala Piccola del Teatro Tor Bella Monaca il 13 novembre alle 17 per i bambini dai 4 ai 7 anni va in scena Little – Rainbow Ridinghood, spettacolo bilingue (inglese/italiano) per indagare le emozioni. La fiaba di Cappuccetto Rosso, con i suoi personaggi tradizionali (la mamma, il lupo, la nonna), si presta perfettamente ad uno studio sui colori legato agli stati d’animo, alle paure, ai vestiti da indossare, al cibo da mangiare e agli affetti. Scritto e diretto da Natalia Cavalleri sul palco con Chiara Carpentieri e Daniel De Rossi. Alle 17.30, per i bambini dagli 11 anni in su, replica speciale di PeerGynTrip, spettacolo tratto dal testo di Henrik Ibsen adattato e diretto da Stefano Sabelli con Eva Sabelli, Gianantonio Martinoni, Bianca Mastromonaco, Mauro D’Amico e Fabrizio Russo. Biglietti su https://www.vivaticket.com.

 

Tra le iniziative promosse dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali al Planetario di Roma il 12 (ore 12) e il 13 novembre (ore 12 e 18) torna l’appuntamento con Girotondo tra i Pianeti, lo spettacolo giocoso e interattivo per bambini e per i loro genitori. Guidati dagli astronomi del Planetario si imparerà a riconoscere i pianeti nel cielo stellato; poi i bambini come piccoli astronauti tracceranno la rotta della loro missione spaziale partendo su un taxi interstellare verso i loro pianeti preferiti (https://www.planetarioroma.it).

Proseguono infine gli appuntamenti proposti dall’offerta didattica Lab For Family rivolta ad adulti, ragazzi e bambini: il 13 novembre alle 15, nello scenario fiabesco della Casina delle Civette a Villa Torlonia, si terrà il laboratorio Una civetta a testa in giù durante il quale i piccoli visitatori (4-6 anni), in compagnia dei propri genitori, potranno mettersi sulle tracce della civetta e lasciarsi trasportare da un’incantevole maratona di fiabe (https://www.museivillatorlonia.it). Max 20 partecipanti. Per i laboratori è obbligatoria la prenotazione allo 060608 (attivo tutti i giorni ore 9-19).

 

Gli artisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia saranno protagonisti l’11 (alle 10.30) e 13 novembre (alle 11 e alle 15.30) di Drum World: laboratorio interattivo per bambini dai 7 ai 12 anni ospitato nella Sala Coro dell’Auditorium Parco della Musica Ennio Morricone. Un viaggio nel mondo delle percussioni in cui i piccoli partecipanti potranno esplorare il pianeta delle percussioni ed esprimere il proprio senso ritmico con la guida di un Maestro. Un colorato mix di divertimento, concentrazione e creatività, a base di ritmo. I bambini dovranno essere accompagnati da un adulto. Biglietti su https://www.ticketone.it.

 

Al Palazzo delle Esposizioni, nell’ambito della mostra Pier Paolo Pasolini. TUTTO È SANTO il 13 novembre alle 11 terzo appuntamento di Costumi di scena, percorso animato in mostra e laboratorio per ragazze e ragazzi dai 7 agli 11 anni. Un’attività per familiarizzare con manichini, cartamodelli, stoffe e passamanerie, e realizzare in piccolo un costume di scena. Per info scrivere a laboratoriodarte@palaexpo.it. Prenotazione: https://ecm.coopculture.it.

Proseguono anche gli appuntamenti dedicati da Biblioteche di Roma a bambini e ragazzi nel segno della lettura e delle attività culturali. Il 15 novembre alle 17.30 la Biblioteca Laurentina (piazzale Elsa Morante) ospita il secondo appuntamento a cura dell’associazione di promozione sociale Officina delle Culture del laboratorio di livello base per ragazzi sulla Breakdance a cura di Muradif Hrustic, in arte @BBOYWALLTHEF (attività dedicata agli adolescenti, ingresso libero con prenotazione obbligatoria a laurentina@bibliotechediroma.it). Il 14 novembre nell’ambito di IV Municipio in Festa, la Biblioteca Aldo Fabrizi (via Treia 14) fa da palco al secondo di tre divertenti spettacoli teatrali per bambine e bambini dai 3 ai 10 anni, con Margherita Ciaralli. Alle 17 appuntamento con Il coniglio dalle uova d’oro (ingresso libero). La Biblioteca Vaccheria Nardi (via Grotta di Gregna 37) propone il 9 novembre alle 16.30 Tana per i libri, letture ad alta voce per bambine e bambini nel giardino della biblioteca (in caso di maltempo l’attività si svolgerà nel Casale Ragazzi) a cura del personale della biblioteca e delle volontarie del Servizio Civile (incontro su prenotazione, scrivendo a ill.vaccherianardi@bibliotechediroma.it o telefonando allo 06.45460490-4, per un massimo di 10 bambini iscritti a Biblioteche di Roma, accompagnati da adulti. Età consigliata: 3-7 anni). Il 10 novembre alle 10.30, nell’ambito del ciclo Sono… nato per leggere!, terzo incontro alla Biblioteca Nelson Mandela (via La Spezia 21) con Storie illustrate, albi e silent book: orientarsi nel complesso panorama delle figure da leggere (prenotazione obbligatoria a nelsonmandela@bibliotechediroma.it). Tante attività nel weekend alla Biblioteca Villino Corsini (largo 3 giugno 1849): il 12 novembre alle 11 torna Una cesta di libri, incontro di lettura per bambini dai 5 ai 7 anni e genitori a tema autunno, e il 13 novembre alle 10.30 Le cucistorie, letture e attività laboratoriale in cui cucire i personaggi tratti dai libri Il meraviglioso Cicciapelliccia e I cinque Malfatti di Beatrice Alemagni, per bambini tra 6-10 anni (è richiesta la prenotazione a   l.nocchi@bibliotechediroma.it indicando nome e un contatto telefonico; inoltre è necessaria l’iscrizione alle Biblioteche di Roma). Il 12 novembre alle 10.30 alla Biblioteca Goffredo Mameli (via del Pigneto 22) si terrà la presentazione della fanzine Terra Cielo. Riflessioni elementari sul covid e sulla guerra di Felicita Rubino e della classe VB della scuola primaria “Carlo Pisacane” di Roma (Hopi edizioni, 2022). Il 15 novembre ore 16.30 letture in lingua inglese, francese, araba e italiana per bambini dai 6 ai 10 anni alla Biblioteca Enzo Tortora (via N. Zabaglia, 27b) a cui seguirà un laboratorio creativo; è consigliata la prenotazione a prenotazioni.intercultura@bibliotechediroma.it 

Prosegue fino al 26 novembre il viaggio di Urban Ludmobile, la ludoteca itinerante di Ruotalibera Coop. Sociale Onlus, che fa tappa in diverse zone del Municipio IV (Pietralata e Casal de’ Pazzi) e del Municipio V (Tor Tre Teste, La Rustica, Tor Pignattara, Centocelle, Prenestina) proponendo laboratori ludico/artistici per bambini e adolescenti, giochi della tradizione popolare, piccole performance di circo e attività di promozione della lettura. Il 12 novembre dalle 15 alle 17.30 appuntamento al Centro Culturale Gabriella Ferri (via delle Cave di Pietralata 76). La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria: 06.27801063 (lun-ven 10-17) e a info@ruotalibera.eu.

TUTTE LE INFO SU CULTURE.ROMA.IT E SUI SOCIAL DI ROMA CULTURE:

FACEBOOK: facebook.com/cultureroma

INSTAGRAM: instagram.com/cultureroma

TWITTER: twitter.com/culture_roma

#CultureRoma #ContemporaneamenteRoma2022 #contemporaneamenteroma #Pasolini100Roma