Gualtieri firma l’ordinanza: via alla bonifica degli autodemolitori di Centocelle

0
5

Il primo cittadino ha effettuato il sopralluogo al parco in via Casillina per verificare lo stato di avanzamento degli interventi di bonifica dell’area colpita dall’incendio del 9 luglio scorso.

“Ho firmato l’ordinanza sugli autodemolitori, l’ordinanza commissariale. Quindi adesso imporrò agli autodemolitori di avviare e realizzare la bonifica della loro parte”. Lo ha detto il sindaco di Roma Roberto Gualtieri durante il sopralluogo effettuato questo pomeriggio al Parco Centocelle, in via Casillina. Scopo la verifica dello stato di avanzamento degli interventi di bonifica dell’area colpita dall’incendio del 9 luglio scorso.

“Con questo altro intervento – ha spiegato il primo cittadino – si realizzerà un altro pezzo del nostro lavoro, non solo per affrontare la situazione drammatica che era sotto gli occhi di tutti, ma anche per proseguire il nostro lavoro di riqualificazione e il completamento del parco di Centocelle che per noi rappresenta un impegno che abbiamo preso sin dall’inizio della nostra avventura amministrativa”. L’obiettivo, ha aggiunto Gualtieri, è “dare a questo quadrante, a questo quartiere il polmone verde che merita e concludere un lavoro che dura da anni”. Nel corso del sopralluogo, Gualtieri è stato protagonista di un siparietto con un bimbo che lo ha intervistato, chiedendogli com’è fare il sindaco.


RIMOSSE OLTRE 150 TONNELLATE DI RIFIUTI

“Questo sopralluogo rappresenta il compimento di un altro tassello dei nostri interventi sul parco di Centocelle. Dopo il drammatico incendio del 9 luglio eravamo venuti qui all’inaugurazione dei lavori di bonifica il 3 agosto. Sarebbero dovuti durare 45 giorni e sono stati conclusi nel tempo previsto. Oggi siamo venuti a verificare la conclusione dei lavori. Un altro tassello importante. Sono stati rimossi 150 tonnellate di rifiuti di vario tipo. È stato un lavoro molto impegnativo che Ama ha svolto e li ringrazio per questo”, ha aggiunto Gualtieri durante il sopralluogo.

Le squadre di Ama, intervenute con l’ausilio di casse ragno e mezzi meccanici, hanno rimosso rifiuti per complessive 154 tonnellate, di cui nello specifico: rifiuti indifferenziati per 80 tonnellate; trattamento e recupero rifiuti inerti per 50 tonnellate; rifiuti ingombranti per 10 tonnellate; pneumatici 5 tonnellate; guaine 3 tonnellate; RAEE (elettrici ed elettronici) 2 tonnellate; trattamento e rimozione rifiuti combusti per 4 tonnellate (intervento eseguito a cura di ditta specializzata). Inoltre, il Dipartimento Tutela Ambiente ha eseguito un intervento di messa in sicurezza dell’imbocco del cosiddetto ‘tunnel Mussolini’, un sottopasso interrato di oltre un chilometro realizzato negli anni ’30 per il collegamento con l’Aeroporto di Centocelle. Il Dipartimento Ambiente provvederà nei prossimi giorni anche a ripristinare la chiusura dell’accesso al Tunnel con un nuovo cancello, per evitare futuri sversamenti di rifiuti al suo interno.

L’ASSESSORA AI RIFIUTI ALFONSI: “RIFIUTI RIMOSSI IN TOTALE SICUREZZA”

“Queste 154 tonnellate di rifiuti sono stati tolti dall’Ama e da una ditta specializzata in totale sicurezza e soprattutto nel rispetto del recupero di materia perché tutto quello che è potuto andare al recupero è stato recuperato dal raee ai pneumatici. Tutto quello che era ancora differenziabile è stato recuperato. Per noi questo è molto importante perché l’azienda sta mettendo in campo tutta la nuova organizzazione per recuperare la materia e mettere in campo la differenziata. Anche in questi grandi interventi- costa un po’ di più, c’è più lavoro- è un obiettivo che non mettiamo in secondo ordine”. Lo ha detto l’assessora all’Agricoltura, Ambiente e Ciclo dei Rifiuti di Roma Sabrina Alfonsi durante il sopralluogo.

fonte www.dire.it