DP World Tour: Ras Al Khaimah Championship con sette azzurri

- Pubblicità -

 

Da Dubai a Ras Al Khaimah. Il DP World Tour rimane negli Emirati Arabi Uniti dove è in programma la terza edizione del Ras Al Khaimah Championship (25-28 gennaio). Si gioca sul percorso dell’Al Hamra Golf Club dove saranno in gara sette italiani: Guido Migliozzi, Andrea Pavan, Matteo Manassero, Lorenzo Scalise, Francesco Laporta, Filippo Celli ed Edoardo Molinari, appena riconfermato vicecapitano del Team Europe per la Ryder Cup 2025.

- Pubblicità -

Difende il secondo dei suoi due titoli l’inglese Daniel Gavins, 32enne di Leeds, alla terza gara stagionale dopo l’inizio poco confortante nei due tornei precedenti a Dubai. Nel field numerosi giocatori in grado di recitare ruoli da protagonisti e, in particolare, i danesi Thorbjorn Olesen e Rasmus Hojgaard, che proverà a emulare il fratello gemello Nicolai a segno nella prima edizione dell’evento (2022), e i sudafricani Thriston Lawrence, Ockie Strydom, e Zander Lombard, quest’ultimo peraltro desideroso di prendersi la rivincita dopo il secondo posto dello scorso anno. Non saranno i soli. Hanno le carte in regola per proporsi almeno in alta classifica gli inglesi Dale Whitnell, Todd Clements, Dan Bradbury e Jordan Smith (runner up nel 2022), gli spagnoli Pablo Larrazabal e Jorge Campillo, lo svedese Simon Forsstrom, il tedesco Yannik Paul, il canadese Aaron Cockerill, il cinese Haotong Li, l’indiano Shubhankar Sharma e il giapponese Masahiro Kawamura.

Tra gli azzurri, che sono stati tutti un po’ altalenanti in questa prima fase della stagione, sembra in crescita Migliozzi, a premio nelle ultime tre uscite e con un 13° posto nel Dubai Invitational. E’ alla quarta presenza Laporta, la prima nel 2024, unico tra gli italiani a non aver subito tagli e che ha dalla sua un decimo posto nel South African Open. Anche Celli debutta nel 2024 con la necessità di trovare quel ritmo giusto che è mancato nelle prime due apparizioni.

Non è andata bene nel Dubai Desert Classic a Edoardo Molinari, Pavan, Manassero e Scalise, fermati dopo 36 buche e quindi in cerca di riscatto. Da ricordare, però, la quinta posizione di Manassero nel South African Open e i tre piazzamenti tra la 14ª e la 18ª di Pavan. Il montepremi è di 2.500.000 dollari.

Il torneo su Sky e in streaming su NOW – Il Ras Al Khaimah Championship sarà trasmesso in diretta da Sky, sui canali Sky Sport Golf e Sky Sport Uno, e in streaming su NOW. Prima e seconda giornata: dalle ore 9 alle ore 14.

 

LPGA TOUR: ROBERTA LITI AL DRIVE ON CHAMPIONSHIP – Roberta Liti inizia la sua prima stagione sul LPGA Tour con ‘carta’ piena partecipando al LPGA Drive On Championship, in programma dal 25 al 28 gennaio al Bradenton Country Club di Bradenton in Florida.

Difende il titolo la francese Celine Boutier, 30enne di Clamart, numero tre al mondo, con sei titoli sul circuito, comprensivi di un Major (Evian Championship, 2023), quattro sul Ladies European Tour, al netto del Major, e due sul Symetra Tour (oggi Epson Tour). Nel field di buona qualità altre quattro proette che sono nella top ten del Rolex Ranking: le statunitensi Lilia Vu, numero uno, e Nelly Korda, numero quattro, che è nata proprio a Bradenton, la cinese Ruoning Yin, numero due, e la neozelandese Lydia Ko, numero nove.

Ci sono comunque tante altre giocatrici di spessore tra le quali ricordiamo le americane Lexi Thompson, Jennifer Kupcho e Allisen Corpuz, la canadese Brooke M. Henderson, l’irlandese Leona Maguire vincitrice del torneo nel 2022, la messicana Gaby Lopez, la thailandese Ariya Jutanugarn, la coreana In Gee Chun, le giapponesi Ayaka Furue e Nasa Hataoka, la cinese XiYu Lin e l’inglese Georgia Hall, superata al playoff dalla Boutier lo scorso anno. Da seguire anche le svedesi Linn Grant e Maja Stark e le statunitensi Lucy Li e Alexa Pano.

Roberta Liti, che in passato ha partecipato a qualche gara sul circuito maggiore, ha ottenuto la “carta” dopo una bella stagione lo scorso anno sull’Epson Tour, classificandosi all’ottavo posto nella money list. Al suo attivo sei presenze tra le prime dieci in graduatoria, sfiorando la vittoria in due occasioni con un secondo e un terzo posto. Il montepremi è di 1.750.000 dollari.