A Rieti Ozmo realizza maxi murales

0
768
Il maxi murales realizzato dallo street artist pisano Ozmo (vero nome Gionata Gesi) su una delle facciate del Palazzo di Giustizia di via Bachelet, Rieti, 23 maggio 2019. ANSA/FRANCESCO PATACCHIOLA
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Gionata Gesi, in arte Ozmo, ha ultimato a Rieti, su una delle facciate del Palazzo di Giustizia di largo Bachelet, il suo maxi murales ispirato al ‘Giudizio Universale’, l’affresco dei fratelli Torresani conservato proprio a Rieti, nell’Oratorio di San Pietro Martire.

Nel murales è citato anche il Ratto delle Sabine, antica e significativa vicenda per la cultura reatina. Il popolare street artist pisano ha realizzato la sua opera nell’ambito del progetto ‘Trame – Tracce di memoria’, a cura di Annalisa Ferraro, pensato dall’Agenzia Creativa The Uncommon Factory per il bando Abc sostenuto dalla Regione Lazio e cofinanziato dal Fesr.

“Quella di Rieti è la prima opera d’arte urbana mai realizzata sulle pareti di un Tribunale e Ozmo è il primo di quattro artisti invitati a lavorare in città nell’ambito di Trame”, ha detto il sindaco Antonio Cicchetti. L’opera sarà inaugurata sabato

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui