Wayne Escoffery Quartet all’Alexanderplatz il 4, 5 e 6 gennaio

- Pubblicità -

 

L’Alexanderplatz Jazz Club di Roma, presenta, giovedì 4, venerdì 5 e sabato 6 gennaio, Wayne Escoffery Quartet. Dagli anni del suo trasferimento a New York, Wayne Escoffery è diventato uno dei talenti riconosciuti e più richiesti dai principali artisti della jazz internazionale, fino a vincere giovanissimo il prestigioso Grammy Award.

- Pubblicità -

I dischi all’attivo da solista lo hanno consacrato tra le vette più alte del jazz mondiale e le sue collaborazioni lo hanno reso protagonista di alcune tra le iniziative più importanti del jazz americano e non solo. Il suo sax tenore, di chiara matrice post-coltraniana, ma nella cui robustezza si avverte l’influsso di Dexter Gordon e Sonny Rollins, è stato nell’organico della Mingus Dinasty e della Mingus Big Band, nel settetto Monk Legacy e nei “Music of the Masters”, formazioni riunite da Wynton Marsalis sotto l’egida del Lincoln Center.

A questo, si aggiungono una lunga militanza nei gruppi del trombettista Tom Harrell e le collaborazioni con altri colossi del jazz come Ron Carter, Jimmy Cobb e Eddie Henderson.