Migliori stazioni ferroviarie italiane: Roma al secondo posto

0
243

Per spostarsi da una città all’altra il treno è uno dei mezzi di trasporto più comodi. Un viaggio in treno ha un impatto ambientale relativamente basso e offre maggiore flessibilità per quanto riguarda sia il cambio degli orari e delle date in cui si viaggia, sia per la politica sui bagagli. Tuttavia un viaggio in treno può risultare stressante, soprattutto se si perde una coincidenza a causa del ritardo di un altro treno. Ecco perché abbiamo voluto scoprire quali sono le stazioni italiane particolarmente a misura di passeggero in termini di servizi e posizione. Per farlo, abbiamo valutato e confrontato le trenta destinazioni ferroviarie più frequentemente prenotate tramite Omio in uno studio quantitativo. Il risultato dello studio è la seguente classifica delle migliori stazioni in Italia.

Con ben 1210 ristoranti e bar nel raggio di un chilometro, 686 negozi, e una puntualità dei treni regionali attestata oltre il 90%, la stazione di Firenze Santa Maria Novella risulta la migliore stazione italiana. La stazione del capoluogo toscano è inoltre totalmente accessibile e, grazie alla presenza della lounge per i passeggeri dell’alta velocità e alla vicinanza con il centro città, offre ai suoi visitatori la più totale comodità. Sul secondo gradino del podio troviamo la stazione di Roma Termini, con il più alto punteggio per quanto riguarda i servizi in stazione: parcheggio, noleggio auto, wi fi gratuito… La più trafficata stazione della Capitale offre ogni comfort. Anche la stazione di Milano Centrale ottiene il miglior punteggio per quanto riguarda l’offerta di servizi, ma si classifica al 15esimo posto, essendo la stazione italiana con la più alta percentuale di treni in ritardo, caratteristica che condivide con un’altra stazione meneghina, quella di Porta Garibaldi, in fondo alla classifica anche a causa della sua distanza dal centro città; ciononostante la stazione di Porta Garibaldi ha il punteggio più alto per quanto riguarda i servizi di viabilità offerti ai passeggeri, come il parcheggio per le biciclette, le vicine fermate del trasporto pubblico e il noleggio auto.

Così Omio ha stilato la classifica
“Per creare la classifica, abbiamo esaminato le trenta stazioni ferroviarie più visitate in Italia (secondo le prenotazioni via Omio dal 1° maggio 2020 al 15 febbraio 2021) basandoci su quattro fattori che rendono il viaggio in treno e la permanenza in stazione comoda e piacevole. I ritardi dei treni sono probabilmente il più grande fattore di stress quando si viaggia, quindi abbiamo analizzato i dati che mostrano quanti dei treni regionali partono in orario a livello locale. Altrettanto importanti sono i servizi offerti in stazione: qui abbiamo esaminato le stazioni per valutare se fossero dotate di parcheggi, aree di parcheggio per biciclette, collegamenti con i trasporti locali, accesso senza barriere, armadietti, bagni pubblici, servizi di noleggio auto, Wi-Fi gratuito e lounge. Inoltre abbiamo preso in considerazione anche i negozi, i ristoranti e le farmacie che si trovano a pochi passi dalla stazione, che permettono ai passeggeri di trascorrere al meglio i tempi di attesa previsti per l’arrivo dei treni o tra un treno e l’altro. L’ultimo criterio preso in considerazione è la posizione delle stazioni. Più una stazione si trova in un punto centrale della città, più è facile da raggiungere”.