Il prossimo 7 giugno è la giornata mondiale della sicurezza alimentare

0
490

A partire dal 2019, il 7 Giugno di ogni anno, si celebra la Giornata Mondiale per la Sicurezza Alimentare. L’Assemblea generale delle Nazioni Unite celebra per il terzo anno consecutivo questo evento con un obiettivo: promuovere la corretta informazione a tutti i cittadini, migliorando la consapevolezza di ciascuno di noi, su come una corretta Sicurezza
Alimentare, sia alla base della salute della collettività anche in periodi enormemente difficili come l’emergenza che stiamo vivendo.

La pandemia da Sars-Cov2 e le tantissime varianti, hanno riportato l’attenzione sulla Sicurezza Alimentare, sebbene più volte si sia sottolineato come il virus in questione, non venga trasmesso attraverso gli alimenti, ma hanno posto ancora una più forte attenzione su temi quali l’igiene, le frodi alimentari, la resistenza antimicrobica, la digitalizzazione
di sistemi quali la rintracciabilità e perché no, anche la vulnerabilità e i gap del sistema di produzione e controllo alimentare. Lo slogan di quest’anno sarà:”Cibo sicuro ora per un domani sano”.

Questa giornata rappresenta uno spunto di riflessione sul fatto che le malattie a trasmissione alimentare colpiscono ogni anno circa 600milioni di persone e possono rappresentare un grave danno per la salute, soprattutto nei soggetti più fragili, provocandone in alcuni casi, circa 420 mila persone, anche la morte. La maggior parte di queste malattie e decessi sono però prevenibili, sostengono FAO e OMS, perché alimenti sicuri contribuiscono a una vita sana, un pianeta e un futuro più sano e sostenibile. Azioni corrette lungo tutta la catena di approvvigionamento alimentare, dai produttori ai consumatori, la buona governance e le norme idonee sono alla base della salubrità alimentare. È una responsabilità condivisa, ognuno è attore protagonista e al consumatore viene assegnato il ruolo più importante, essere un consumatore attento, critico che
pretenda sempre il meglio sulla propria tavola: un cibo sicuro, sano e nutriente.

Dott. Michela Lai