Il Dekra Road safety award 2022 va a Francesco Rocca (Croce rossa)

0
16

Camporeale: ‘Premiata mission su sicurezza, partiamo dai giovani’

È stato assegnato questa mattina alla Croce rossa italiana nella figura del presidente, avvocato Francesco Rocca e presidente della Federazione internazionale delle Società di Croce rossa e Mezzaluna rossa il premio internazionale “Dekra Road safety award 2022” giunto alla sua quinta edizione. Il riconoscimento è stato conferito all’organizzazione di volontariato per essersi distinta nella sicurezza stradale grazie al servizio di ambulanze, di primo soccorso e di formazione, con l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione, anche attraverso l’ausilio di campagne di informazione. A ritirare il premio il vice presidente della Croce rossa italiana e rappresentante giovani Matteo Camporeale.
Il Dekra Road safety award, riconoscimento che valorizza l’operato di realtà, aziende italiane o figure professionali più attive nell’ambito della sicurezza stradale, è stato consegnato dal presidente Dekra Italia e head of Dekra Region Central East Europe & Middle East Toni Purcaro nel corso del Forum automotive che si è tenuto in corso Sempione, a Milano.
Durante la cerimonia Rocca ha voluto partecipare con un videomessaggio di ringraziamento, sottolineando come quello della sicurezza sulle strade sia un tema purtroppo sempre più stringente. “Dal 2020 al 2021 gli incidenti stradali sono aumentati del 30%, con una crescita di circa il 20% del numero delle vittime– sottolinea- dunque l’educazione alla sicurezza stradale e alla prevenzione dei comportamenti a rischio è una priorità per la Croce rossa italiana”. D’altronde, “guidare in sicurezza” per Rocca “è fondamentale per il nostro lavoro, perché i mezzi su strada ci consentono di raggiungere luoghi inaccessibili”.
Soddisfazione anche da parte di Camporeale, che si è soffermato sull’importanza della prevenzione e del coinvolgimento dei giovani, attività in cui Croce rossa si distingue, e che affianca la classica operatività per quanto riguarda i soccorsi in strada. “Interveniamo tanto con i nostri mezzi, ma interveniamo anche per sensibilizzare i nostri giovani e per andare a prevenire gli incidenti stradali e le loro conseguenze”, afferma Camporeale, precisando come questo sia “uno dei nostri obiettivi e una delle grandi missioni dell’associazione, anche perché aiuta a salvare vite umane”. Infatti, “sensibilizzare i ragazzi su questo tema è importantissimo, perché questo- aggiunge- ci permette di prevenire quelli che sono incidenti e soprattutto di favorire la crescita di generazioni consapevoli, per contribuire a diffondere la cultura della sicurezza su strada”.
Il presidente Dekra, padrone di casa, dice di essere “fiero” a nome di tutto il gruppo, per il premio, e ringrazia la Croce rossa “per l’impegno verso il tema della sicurezza, non solo stradale, ma anche sul lavoro e nelle abitazioni”. Temi questi “da sempre centrali per le attività di Dekra che è presente in Italia da più di 20 anni con oltre 700 dipendenti”. In tal senso, per Purcaro “l’ideazione di questo premio internazionale è volta a valorizzare le realtà che si sono distinte e che agiscono significativamente nel proprio settore sul tema della sicurezza”.
E, in effetti, Francesco Rocca si aggiunge alle figure meritevoli che sono state premiate nelle edizioni passate, come il rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta; il presidente di Brembo Alberto Bombassei; il prefetto Roberto Sgalla, già direttore centrale delle specialità della Polizia di Stato, e il sindaco di Genova, Marco Bucci, nel suo ruolo di Commissario straordinario per la ricostruzione del viadotto sul Polcevera.