GOLF – DP World Tour: otto azzurri al Commercial Bank Qatar Masters

- Pubblicità -

 

Il DP World Tour fa tappa in Qatar per il Commercial Bank Qatar Masters (8-11 febbraio) dove saranno in gara gli stessi otto azzurri che hanno preso parte, con alterne fortune, al precedente Bahrain Championship: Edoardo Molinari, Lorenzo Scalise, Andrea Pavan, Filippo Celli, Matteo Manassero, Francesco Laporta, Renato Paratore e Guido Migliozzi, secondo in questo evento nel 2021, ossia tutti coloro che hanno la ‘carta’ ad eccezione di Francesco Molinari.

- Pubblicità -

Sul percorso del Doha GC, a Doha, nella 27ª edizione dell’evento nato nel 1998, sarà assente il finlandese Sali Valimaki, campione in carica, ma vi sono alcuni tra gli otto past winner che aspirano alla doppietta con buone possibilità quali, in particolare, lo scozzese Ewen Ferguson (2022), il francese Antoine Rozner (2021) e lo spagnolo Jorge Campillo (2020), runner up lo scorso anno e nel 2019. Hanno buone chance anche gli inglesi Eddie Pepperell (2018) e Chris Wood (2013) e il coreano Jeunghun Wang (2017), mentre sembrano averne meno il sudafricano Darren Fichardt (2003) e lo spagnolo Alvaro Quiros (2009). Nel tempo solo tre giocatori hanno concesso il bis: l’australiano Adam Scott (2002, 2008), lo scozzese Paul Lawrie (199, 2012) e il sudafricano Branden Grace (2015, 2016).

Il field presenta un buon numero di altri concorrenti in grado di puntare al successo tra i quali ricordiamo i sudafricani Dylan Frittelli, a segno nel precedente Bahrain Championship, Zander Lombard, secondo, e Ockie Strydom, quarto, Thriston Lawrence e Hennie Du Plessis insieme ad alcuni vincitori nel 2023 come il danese Rasmus Hojgaard, gli inglesi Todd Clements e Daniel Gavins, l’iberico Pablo Larrazabal, il neozelandese Daniel Hillier e il nordirlandese Tom McKibbin. Da seguire pure lo svedese Jesper Svensson, secondo anche lui la scorsa settimana, il francese Frederic Lacroix e, tra gli asiatici, i cinesi Haotong Li e Ashun Wu, l’indiano Shubhankar Sharma e i giapponesi Masahiro Kawamura e Rikuya Hoshino.

Per gli azzurri l’obiettivo del momento è trovare una certa linearità di rendimento che fino ad ora è mancata praticamente a tutti, anche ci sono stati spunti di rilievo come le top ten di Paratore (2°), Manassero (5°) e Laporta (10°) nel South African Open. In Bahrain ha ottenuto un buon 23° posto Filippo Celli e sono andati a premio Manassero, che ha interrotto la serie negativa che ha caratterizzato le sue ultime quattro gare, Pavan e Scalise che proveranno a dare seguito e magari a migliorare la precedente prestazione, mentre dovranno cambiare passo Migliozzi, Paratore, Molinari e Laporta per riscattarel’ultima uscita al taglio. Il montepremi è di 2.500.000 dollari (circa 2.300.000 euro) con prima moneta di 425.000 dollari (circa 395.000 euro)..

Il torneo su Sky e in streaming au NOW – Il Commercial Bank Qatar Masters sarà trasmesso in diretta da Sky e in streaming su NOW ai seguenti orari: giovedì 8 febbraio e venerdì 9, dalle ore 10 alle ore 15 (Sky Sport Golf e NOW); sabato 10, dalle ore 10,30 alle ore 15 (Sky Sport Golf e NOW) e dalle ore 10,30 alle ore 13 su Sky Sport Uno; domenica 11, dalle ore 9,30 alle ore 14,30 ( Sky Sport Golf, Sky Sport Uno e NOW).

 

IL LET 2024 INIZIA IN KENYA: IN CAMPO ALESSANDRA FANALI – Il Ladies European Tour 2024 inizia con il Magical Kenya Ladies Open, prima delle 29 gare in calendario che avrà luogo dall’8 all’11 febbraio sul percorso del Vipingo Ridge, nella Contea di Kilifi in Kenya, dove sarà in campo una sola azzurra, Alessandra Fanali.

Calamitano l’attenzione tre proette che lo scorso anno sono terminate tra le top ten della Race To Costa del Sol (ordine di merito): l’indiana Diksha Dakar (n. 3), la spagnola Ana Pelaez Trivino (n. 5) e la tedesca Alexandra Forsterling (n. 8) in un field di buona levatura.

Vi figurano, tra le altre, le inglesi Gabriella Cowley, Lily May Humphreys, Meghan MacLaren, Liz Young, Bronte Law, l’iberica Nuria Iturrioz, le sudafricane Lee-Anne Pace e Nicole Garcia, la finlandese Tiia Koivisto, la belga Manon De Roey, la russa Nataliya Guseva, l’argentina Magdalena Simmermacher, la nordirlandese Olivia Mehaffey, le slovene Katja Pogacar e Ana Belac e le svizzere Elena Moosmann e Chiara Tamburlini.

Alessandra Fanali ha disputato lo scorso anno una buona stagione, la sua prima sul LET, ottenendo cinque top ten e un successo a squadre nell’Aramco Team Series Riyadh. Ha conservato la ‘carta’ con il 46° posto nella money list e ora punta a proseguire il percorso di crescita contando anche sulla positiva esperienza maturata. Il montepremi è di 300.000 euro.