Edilsocialexpo 2022: il successo della prima edizione

0
29

Si è chiusa la prima edizione di Edilsocialexpo, la fiera di Edilizia, Architettura e Design che si è tenuta a Roma dal 22 al 24 settembre ed il bilancio è decisamente positivo.
Più di 15.000 biglietti scaricati, 200 espositori, tra aziende e studi professionali, 20 eventi di alta formazione presieduti dai presidenti dei più importanti Ordini ed Enti di riferimento del settore, tra cui il Presidente di Confedilizia avv. Giorgio Spaziani Testa, il Presidente di Fondazione Inarcassa arch. Franco Fietta, il dott. Mauro Marzocchi, segretario generale Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi, Arch. Fabio Grilli, design director di EMAAR, Arch. Cinzia Prestifilippo, Arch. Inv. Paolo Anzuini, Arch. Alessio Belloni.
Numerosi gli ospiti Istituzionali tra cui il Presidente Consiglio Regionale Lazio Marco Vincenzi e il Responsabile Expo Dubai Quirino Briganti.
Importante è stata altresì la presenza della delegazione proveniente dagli Emirati Arabi composta da: Chirag Naik, Associate & Design Director di WWF Architects; Hussain Tarrab, CEO di Tarrab Trading Co; Kinan Nemee, LC&Partners; Wisam Allami, Founder LAMI Architects; Issam Mhanna, Interior Design e progettazione 3D; Arqem Ahmed, Bayaty Atchitects; Yahya Kaddoura, Architetto in Atkins.
L’evento, riconosciuto ufficialmente come Fiera Internazionale, è stato patrocinato da: Regionale Lazio, Comune di Roma, Consiglio Nazionale degli Architetti, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale dei Geometri, Ordine degli Architetti di Roma, Ordine degli Ingegneri di Roma, Consiglio Provinciale dei Geometri di Roma, Inarcassa, ENEA, ANIT, Assorestauro, Ingegneria Sismica Italiana, ANAB, anaip, ANPE. La collaborazione con Dubai è stata resa possibile dalla partnership con IICUAE, la Camera di Commercio
italiana negli Emirati Arabi Uniti e lo stesso Mauro Marzocchi, Segretario Generale, ha confermato che la partnership proseguirà anche nel 2023.
In fiera sono stati presenti delegati, buyer, investitori e tecnici degli Emirati, che hanno potuto organizzare appuntamenti con ogni espositore partecipante alla fiera e che con piacere hanno dato la loro disponibilità a partecipare alla prossima edizione che si terrà a Dubai. Edilsocialexpo è stata la prima manifestazione con formazione inside, grazie alla quale i visitatori sono stati immersi in appuntamenti formativi per tutta la durata della manifestazione. Difatti, numerose sono state le dimostrazioni pratiche e di software a disposizione dei visitatori che si sono tenute nell’Area Eventi, nonché un calendario fitto di convegni e talk a cui hanno preso parte gli studi presenti in fiera e ospiti internazionali, Università, Ordini e Associazioni di settore. Moderatore di tutti gli eventi, è stato il giornalista televisivo Giorgio Tartaro, esperto di design e architettura, specializzato nella conduzione di workshop e approfondimenti tematici di vario genere.
Nella giornata del 22 settembre, il primo, di una lunga serie di convegni, è stato Le opportunità per il business negli Emirati Arabi Uniti, post Expo e post Covid, organizzato dalla Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi a cui sono seguiti, per tutta la giornata, ulteriori seminari dal nome Architettura e design oltre la sostenibilità che ha visto come protagonista assoluto e relatore l’Arch. Massimo Iosa Ghini; Mobilità dolce e urbanistica tattica, organizzato da ENEA e Università IUAV e Trasformazione dei luoghi del lavoro e Forme del Cambiamento: la rivoluzione in atto nel mondo degli uffici a cui hanno preso parte studi professionali e architetti.
Allo stesso modo, anche la giornata del 23 settembre è stata fitta di eventi importanti tra cui Progetto sostenibile; Talklab “I figli di Vitruvio”, organizzato da Loft Canova, Pentastudio A chitetti Associati, Oficina de Arquitectura; La luce, pubblica e privata, naturale artificiale; Nuove piazze e spazi di relazione tra edifici  città e infine Nuovi waterfront, in cui l’architetto Alfonso Femia ha introdotti i lavori.
Nella seconda giornata sono stati inoltre assegnati i vincitori della prima edizione del premio Edilsocialnetwork Award; la giuria formata dai buyer internazionali ha decretato i vincitori:
 Miglior stand Architettura e Design: Effezeta System
 Miglior stand Edilizia: Baiocco Holding
 Migliori prodotti e servizi
o Idecking per l’Architettura e Design
o Daikin – Air Zone per Impianti e Climatizzazione
o One Team per Software e BIM
o Isolresine per Edilizia e Materiali
o Ordine Architetti di Roma per il Best Topic
Il premio, ideato e disegnato dall’architetto Massimo Iosa Ghini, ha voluto richiamare la filosofia dell’economia circolare, una strada necessaria per il mondo del progetto, considerare l’intero ciclo di vita di ogni prodotto, in particolare nel design e nell’architettura.
Il materiale scelto è il legno lasciato a vista, per ribadire la necessità di usare ora più che mai materiali naturali e trattamenti ecosostenibili.
Lo stesso Massimo Iosa Ghini afferma: “Il rapporto con il portale Edilsocialnetwork, organizzatore dell’evento, dura da tempo ed è sempre stato stimolante e positivo. Quando mi hanno proposto di immaginare il premio che avrebbero assegnato durante la manifestazione EdilsocialExpo ho accettato volentieri, mi è sembrata una bella occasione. Edilsocialnetwork è una agorà contemporanea in cui è possibile sviluppare un fecondo scambio di idee sul progetto e poter contribuire ad alzare il livello di qualità
di tutto il settore. L’ideazione e la progettazione di un premio non sono semplici. Il premio è un oggetto simbolico che deve riuscire a trasmettere una serie di valori attraverso la sua forma e i materiali da cui è composto”.
L’ultima giornata, quella del 24 settembre, non è stata da meno ed ha chiuso quella che è stata un’edizione che ha riscosso un successo incredibile e che ha portato per la prima volta in fiera, un format innovativo e completamente differente dal solito. Anche gli ultimi eventi, sempre moderati da Giorgio Tartaro, hanno visto la partecipazione di aziende e studi; Arte e cultura quali motori del cambiamento per le città (periferie, riqualificazione, destination); I prezzari nell’edilizia; Nuove occasioni di dibattiti collettivi tra progettisti, cartelli progettuali, massa critica; – Ecoincentivi, bonus fiscali. A che punto siamo; Qualità dell’aria negli ambienti pubblici; Studentati e riconversioni post event.
In merito al premio ricevuto come miglior prodotto per il merceologico Impianti e Climatizzazione, Claudio Paganelli, Consulente Tecnico Commerciale Airzone di Roma ha dichiarato: ”Siamo davvero grati per questo premio. Nel contesto attuale comprendiamo che è un riconoscimento di ciò che i nostri prodotti fanno per ridurre il consumo energetico del riscaldamento e dell’aria condizionata, diminuendo così la nostra dipendenza dal gas, senza dover rinunciare al comfort”. “Crediamo che la vera innovazione sia proprio
questa, risolvere i problemi in un modo che sia facile e confortevole per l’utente.”
Edilsocialexpo è stato altresì luogo di incontro di numerose rivendite edili, grazie anche al contributo significativo di Gruppo REA. Intervistato dalla nostra redazione, l’amministratore delegato del Gruppo Valentino Cotugno e il responsabile marketing Stefano Cotugno, in merito alla manifestazione, descrivono la contentezza di vedere finalmente l’edilizia internazionale tornare protagonista nella capitale. “La formula di successo consiste nel raggruppare un consistente numero di aziende in un ambiente compatto e facile da
visitare, che favorisce un clima fortemente specializzato. Noi come Gruppo REA abbiamo scelto per i nostri associati una collettiva senza precedenti, piena di iniziative e incontri specializzati. Il nostro Gruppo REA da sempre sostiene la sostenibilità, l’edilizia circolare, l’edilizia digitale”.
L’Ordine degli Architetti di Roma, presente con un proprio stand in fiera e ideatore di importanti convegni e iniziative, afferma che “allargare i confini della professione, brevettare innovazioni architettoniche anche in ottica internazionale, condividere politiche ed attività tra iscritti all’Ordine, confrontarsi su tematiche
professionali quotidiane” sono state al centro degli eventi formativi tenuti in fiera.
“Un’iniziativa nuova nel mondo dell’edilizia che mira al dialogo tra diversi attori della filiera edile; nell’intento di restituire all’architettura e alla professione il valore che compete loro nella collettività, promuovendone il ruolo e assicurandone un alto livello di preparazione, aggiornamento e specializzazione.
L’attività formativa in ambito EdilsocialExpo è volta a fornire strumenti formativi e informativi utili allo sviluppo della professione e delle potenzialità che la stessa offre anche in ambito internazionale”. Edilsocialnetwork, dopo il successo di quelli che sono stati tre giorni all’insegna dell’innovazione, del business e del networking, è già al lavoro per l’organizzazione della prossima edizione di Edilsocialexpo 2023 a Dubai dal 9 all’11 Ottobre 2023. A riguardo, molte sono state le aziende e gli studi che hanno già confermato la loro presenza per l’edizione negli Emirati Arabi.
Il format sarà un’evoluzione della formula vincente già testata a Roma. In tale prospettiva, l’architetto Massimo Iosa Ghini è stato nominato Expo Ambassador di Architettura e Design, al quale è stata affidata la direzione artistica del settore, con il compito di organizzare e coordinare gli eventi tematici che si terranno in fiera.