Curvy Pride, la Festa dell’Inclusione a Santa Severa.

0
92

La prima Festa Nazionale dell’Inclusione si è svolta con successo domenica 18 settembre 2022 all’interno delle mura del Castello di Santa Severa; una giornata per promuovere la diffusione della cultura della pluralità, della diversità e dell’inclusione.

L’associazione CURVY PRIDE – APS in collaborazione con il COMUNE di Santa Marinella e con il sostegno della Regione LAZIO, di Lazio Crea, di CoopCulture e di tutto lo staff del Castello di Santa Severa, hanno organizzato una manifestazione all’insegna delle emozioni, dell’ascolto, delle differenze e dell’unicità di ogni individuo, del confronto attraverso le storie di vita per non sentirsi più esclusi.

 

Più di  2000 persone coinvolte arrivate da tutta Italia, per affermare il diritto di essere se stessi e con l’intento di allargare il proprio sguardo ad altre culture e ad una molteplicità variegata di esperienze di vita.

Dalle 10:00 alle 19:00 racconti di vita, musica; sfilate, presentazioni di libri; circle time; dibattiti; pillole di portamento; shooting fotografici; laboratori di scrittura, uncinetto e giochi per bambini, ragazzi, docenti, scuole, genitori e nonni; flashmob. Una giornata in allegria e leggerezza per un mondo più inclusivo.

“Troppo spesso veniamo schiacciati dai giudizi e pregiudizi altrui per il nostro aspetto esteriore ed estetico” afferma Marianna Lo Preiato, Presidente di CURVY PRIDE “sguardi accusatori che feriscono come lame taglienti. Fin da piccoli veniamo condizionati da stereotipi che minano la nostra identità, con ripercussioni profonde sulla nostra autostima”.

“La vera inclusione si costruisce insieme” afferma Simona D’Aulerio, direttivo di CURVY PRIDE “la presenza alla manifestazione di rappresentanti di Istituzioni, Associazioni, Enti e Aziende e di migliaia di persone testimonia la volontà di costruire un futuro migliore, volontà simbolicamente palesata con la sottoscrizione del PATTO PER L’INCLUSIONE, un impegno morale a diffondere la cultura della pluralità della bellezza e dell’essere, contro ogni forma di bullismo, stereotipo e discriminazione per un mondo davvero inclusivo”.

Durante la giornata si è svolto lo shooting “Poso Perché”: un servizio fotografico realizzato dal fotografo Giuseppe Prisco e ideato dalla modella Laura Morera che si mette a disposizione come Posing Coach per aiutare i/le partecipanti a valorizzarsi e sentirsi a proprio agio davanti all’obiettivo. “Vorrei vedere più inclusione e diversità nei media e mi auguro che ciascuno di noi smetta di essere il peggior giudice di se stesso, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto esteriore. Siamo tutti meravigliosi e unici e la fotografia può aiutarci a ricordarlo!” Afferma la socia Laura Morera.

CURVY PRIDE, da movimento spontaneo nato nel 2013 oggi è una realtà associativa nazionale che si occupa di organizzare iniziative e promuovere eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di riconoscere l’esistenza di pluralità di modelli di bellezza e di affermare il diritto di ogni individuo di essere felice a prescindere dal proprio aspetto esteriore.

 

Hanno partecipato alla manifestazione le associazione LE VOCI, SANTA MARINELLA VIVA, ARCHEOTHEATRON, SOLIDARIETA’ AL QUADRATO, ASSEMBLABILI GLOBALI, ADMO, BEAUTIFULLCURVY, MISSPOMEZIA e TACCOPUNTA. Hanno sostenuto l’iniziativa SOPHIA CURVY, MAXFORT, UNICOOP TIRRENO, KARE DESIGN, GIRALDI EDITORE, ALBERO DELLE MATITE, MHG AGENCY, LABOR PRO, AGF88 HOLDING, ALTEREGO, NEVITALY, UNIC e PISTILLO GROUP.

 

Contatti Associazione Curvy Pride – APS

Simona D’Aulerio curvypride@gmail.com 3478264983 www.curvypride.it

Instagram: @curvypride_official

Facebook: Curvy Pride

Linkedin: Curvy Pride

Twitter: @curvypride_real

 

Questo articolo è stato preparato da Paula Elena Liguori www.paulaelenaliguori.com

Fashion Designer. Socia Curvy Pride e autrice di un racconto nel terzo libro dell’associazione “Mi racconto per te. Il Valore delle storie di vita” presentato durante l’evento.