“Chi ha rapito Jerry Calà?” – Un’anteprima scintillante alla Casa del Cinema di Roma

- Pubblicità -

Il 19 dicembre, “Chi ha rapito Jerry Calà?” ha fatto il suo debutto on demand su tutte le principali piattaforme digitali, promettendo di regalare agli spettatori un’esperienza cinematografica comica e coinvolgente all’italiana. L’atmosfera magica dell’anteprima, tenutasi presso la Casa del Cinema a Roma, ha reso l’uscita della commedia ancora più memorabile, con la presenza del carismatico protagonista e regista Jerry Calà e di un cast ben amalgamato nelle caratterische degli attori che ha contribuito a rendere questo progetto un sicuro successo.

Il film, una commedia girata tra Napoli e provincia (eccerto una piccola parte in Molise) presenta un Jerry Calà in grande forma vicino a quello che lo ha reso un’icona del genere. Il cast, arricchito da numerosi attori partenopei, ha contribuito a creare un’opera che ha colpito profondamente il pubblico presente durante l’anteprima, lasciando un segno indelebile nella memoria degli spettatori.

- Pubblicità -

Tra i protagonisti del film, oltre a Jerry Calà, figurano nomi illustri come Sergio Assisi, Barbara Foria, Antonio Fiorillo, Shi Yang Shi e Jhonny Calà. Il cast annovera anche la partecipazione di un’altra icona del cinema italiano come Massimo Boldi ma anche Mara Venier, Nando Paone, Francesca Tizzano, Pasquale Palma, Umberto Smaila e Federica Vecchione conferendo al film un’eclettica combinazione di talento e esperienza.

Durante il post-anteprima di Roma, i protagonisti hanno condiviso le loro emozioni e riflessioni sulla commedia ai nostri microfoni:

Jerry Calà: “Volevo una commedia come dicevo io e credo di esserci riuscito. È stato bello lavorare a Napoli e con i napoletani, un popolo di artisti. E’ stata la prima volta in cui ho avuto difficoltà a tagliare parti o rifiutare di scritturare attori. Credo molto in questa commedia e ringrazio chi mi ha permesso di farla. Prossimo progetto? Il mio aspetto è di un uomo settantenne, e vorrei fare una commedia da protagonista che si confà all’esteriorità, ma senza essere dietro la macchina da presa. Vorrei scindere le due cose”.

Sergio Assisi: “Quando Jerry mi ha chiamato è stata una forte emozione, per noi tutti è un mito e lavorare con lui è stato bello. Non nego che abbiamo avuto discussioni, anche forti, sul set ma il bello del confronto con i grandi è anche questo”.

Antonio Fiorillo: “Quando Jerry mi ha chiamato ho pensato ad uno scherzo. Avevamo già lavorato anni fa insieme, ma io avevo un ruolo molto più marginale. Poi una sera sono andato a sentire un concerto di Jerry e vedevo che mentre cantava mi guardava, come volesse dirmi qualcosa. Pochi giorni dopo ho ricevuto la telefonata e la proposta di questo progetto cinematografico al quale tengo molto. E’ stata una bella emozione lavorare con lui”.

Jhonny Calà: “Papà è il mio maestro, e seppur ho fatto una piccola parte in questa commedia è stato meticoloso e scrupoloso. Sa scindere il ruolo di papà da quello di regista/attore, ma è ovvio che inevitabilmente mi dia consigli e dritte in questo mestiere”.

“Chi ha rapito Jerry Calà?” sembra essere un successo annunciato, una commedia all’italiana che unisce la magia della cinematografia alla vivacità della cultura napoletana. Con un cast di talenti e una trama avvincente, la commedia promette di regalare al pubblico un’esperienza divertente e indimenticabile.