WIKENFARMA Leader in Tricologia e Leader nella gestione delle Risorse Umane

0
355

Dal vecchio modello aziendale all’Azienda 3.0

carpentieri Buongiorno Dr. Carpentieri, da quanto tempo lavora per Wikenfarma?
Ad oggi sono diversi anni e posso dire che sono parte integrante dell’azienda e dei processi decisionali del management. Il nostro direttore commerciale, Dr. Massimiliano De Carlo, ripete spesso a tutti noi: “dal confronto costruttivo nascono sempre nuove idee ed opportunità”. Ormai ognuno di noi ha il logo aziendale cucito sul petto!

In cosa Wikenfarma è diversa dalle altre aziende?
A partire dalla gestione delle risorse umane, alla strategia di marketing, allo sviluppo dei prodotti, in pratica Wikenfarma è un’azienda che grazie alla mentalità e all’approccio innovativo non è confrontabile con le altre realtà presenti sul panorama farmaceutico italiano. Staff interno e rete vendita sono strettamente interconnessi in un continuo confronto per mettere a punto strategie evolute per approcciare il mercato che è in costante evoluzione. Le faccio un esempio: quando facciamo visita alla classe medica ci presentiamo con un book aziendale che racconta la storia, i valori e la filosofia aziendale: questo permette di trasferire ai nostri interlocutori che dietro ogni singolo prodotto c’è ricerca e dedizione con l’obiettivo di mettere a loro disposizione prodotti che possano alleviare e regalare beneficio al maggior numero di pazienti.

Di cosa si occupa principalmente la sua azienda?
Wikenfarma è leader nel settore della tricologia e questo rende il nostro lavoro specifico e focalizzato tanto da essere identificati dal medico come veri e propri consulenti scientifici. I medici ci contattano per avere delucidazioni sulle indicazioni dei prodotti ed in alcuni casi per sapere se i nostri prodotti possono essere associati ad altre terapie. Insomma il rapporto con la classe medica è uno scambio continuo di informazioni che ci stimola e ci fa crescere professionalmente.

Immagino che il vostro lavoro sia comunque difficile vista la quantità di aziende presenti sul mercato, non trova?
Oggigiorno nulla è semplice o scontato, ma la nostra azienda ci offre tutti gli strumenti necessari per lavorare differenziandoci rispetto agli altri. Ad esempio la peculiarità è che i nostri prodotti sono mirati non solo per indicazione terapeutica ma anche per sesso ed età, mi spiego meglio: in base alla diagnosi abbiamo strumenti terapeutici che si differenziano per l’uomo e per la donna e in base all’assetto ormonale correlato all’età. La stragrande maggioranza dei prodotti in commercio, invece, viene utilizzata in maniera generica senza tener conto di tutte queste variabili. Mi riferisco in particolar modo alle terapie tricologiche. La nostra azienda, inoltre, è pioniera nella creazione della formulazione bifasica, ovvero unità posologiche diverse all’interno della stessa confezione, ma le diro di più! Sono state create anche nuove categorie farmaceutiche! Non esistevano prodotti  specifici per l’Alopecia femminile in Postmenopausa, non esistevano prodotti per il Telogen Effluvium da Stress, ma soprattutto non esistevano prodotti pensati e sviluppati tenendo conto dell’eziopatogenesi di queste patologie. Come avrà ben capito stiamo parlando di prodotti evoluti che fanno veramente la differenza rispetto a quanto già presente sul mercato.

Come nasce un nuovo prodotto?
Il processo è molto lungo ma per prima cosa si identifica una lacuna terapeutica di una determinata patologia, successivamente lo staff di Wikenfarma si interfaccia con le Università (Firenze, Bologna,…) o Società scientifiche e dal confronto con medici opinion leader, con la consulenza della letteratura disponibile,  vengono individuati i potenziali principi attivi che possono portare ad un’efficacia terapeutica. Inizia così il processo di ricerca delle materie prime e lo sviluppo dei prototipi che verranno testati con trial clinici. Segue poi la messa in commercio e l’ulteriore validazione con studi clinici multicentrici.

Che clima si vive in azienda dovendo ricoprire un ruolo così carico di responsabilità?
Affrontiamo la giornata con ottimismo, siamo sempre supportati anche nei momenti più delicati, cerchiamo di crescere cercando l’opportunità anche dalle situazioni più difficili, consapevoli che tutto dipende dal nostro modo di affrontare la quotidianità.

Questo approccio ci accomuna tutti e la dimostrazione è lampante: nel periodo del lock-down, quando ci sono state gravi ripercussioni nel nostro settore, abbiamo reagito cambiando strategia per fare informazione scientifica in maniera diversa ed innovativa. Peraltro abbiamo avuto anche l’opportunità di supportare le farmacie e le cliniche in difficoltà, con una linea di DPI che Wikenfarma ci ha messo a disposizione per soddisfare le pressanti richieste del momento.

Dunque il vostro lavoro consiste nel visitare i medici ogni giorno?
Essenzialmente sì, ma WIkenfarma ci supporta con un servizio di informazione scientifica 3.0 in quanto sono state dedicate nuove risorse interne che si occupano esclusivamente di generare contenuti scientifici che vengono divulgati settimanalmente tramite newsletter e social network, per questo motivo sul territorio non siamo “soli” ma lavoriamo in sinergia con la nostra sede. Mi riferisco a video, articoli, interviste e pubblicazioni scientifiche che rafforzano i nostri messaggi ed amplificano il valore del nostro lavoro.

Come vede il futuro in Wikenfarma?
A dire il vero, percepiamo che l’azienda è in fermento, sappiamo che stanno arrivando molte novità, nuovi prodotti che creeranno nuove categorie farmaceutiche e renderanno il nostro lavoro ancora più stimolante e sicuramente saremo percepiti sempre di più come un’azienda “DIVERSA”!