” VIVISEZIONE COSA CI NASCONDONO”

0
701
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

È notizia odierna il via libera alla sperimentazione sui macachi riguardanti lo studio “Light-up” delle università di Parma e Torino. Dopo mesi di accese battaglie il Consiglio di Stato ha deciso che i test possono essere di nuovo eseguiti.
COSA SI NASCONDE DIETRO LA VIVISEZIONE.
Gli antivivisezionisti hanno due importanti argomentazioni per supportare la loro opposizione alla sperimentazione sugli animali: la scelta etica e quella scientifica. Alla luce di entrambe è molto facile dimostrare quanto la vivisezione sia crudele e malvagia e come rappresenti uno spreco di tempo,soldi e risorse che sicuramente potrebbero essere impiegate per alleviare la sofferenza umana.
Mi chiedo ,perché allora alcuni ricercatori seguitano ad effettuare e sopratutto difendere la sperimentazione animale? Sono arrivato alla conclusione che le risposte sono molte e diverse,ma si possono ricondurre ad un ‘unica ragione di base:il denaro.
Nonostante sia ormai ampiamente dimostrato che la sperimentazione animale è una metodologia errata,questa continua perché di interesse economico per gli scienziati  e per un gran numero di entità nascoste: industrie farmaceutiche, università, riviste scientifiche,allevatori e mezzi di informazione. Parlando di ricercatori ,sappiamo che la sperimentazione su animali permette di avere risultati in breve tempo con sforzi minimi.
Di solito i ricercatori scelgono la strada in discesa,partendo da un ipotesi di lavoro già nota,cambiando un qualche elemento (tipo ripetere lo stesso esperimento su una specie diversa o cambiare un po il disagio) al solo scopo di giustificare un altro piano di studio. Si tratta della normalità, il risultato è un elevato numero di studi virtualmente uguali.
Ci sono due categorie di medici e scienziati che non si oppongono alla vivisezione: quelli che non ne sanno abbastanza, e quelli che si arricchiscono. Dietro la sperimentazione sugli animali ci sono finanziamenti di milioni di dollari accreditati ad istituti di ricerca accademici per studiare il farmaco attraverso la sperimentazione sugli animali. Se il composto riesce a superare i test animali, si passa ai test clinici e alla fine si approda sul mercato dove si generano immensi profitti per le case farmaceutiche.
Ma non finisce qui,i ricercatori e case farmaceutiche alimentano il mercato dei cosiddetti fornitori,cioè tutte quelle tipologie di aziende che forniscono prodotti e servizi per la sperimentazione animale  un esempio quelli che allevano animali destinati alla vivisezione e quelli che producono le gabbie e tutti gli strumenti di contenzione, ecc. Numerosi direttori di riviste scientifiche sono molto interessati alla sperimentazione sugli animali in quanto garantisce un regolare flusso di materiale da pubblicare.
Abbiamo  analizzato i fruitori della sperimentazione animale,coloro che traggono profitti dalla vivisezione,  ma in ogni battaglia ci sono i vincitori e i vinti. CHI SONO I PERDENTI? Sicuramente gli animali condannati ad un destino crudele,mutilati, accecati avvelenati, storditi da scariche elettriche e poi inevitabilmente uccisi. Ma ci sono anche i malati , che potrebbero trarre beneficio di una cura che viene ritardata dalla macchina della sperimentazione animale,la quale termina rendendoli inconsapevoli vittime proprio come gli stessi animali. I soldi delle tasse degli onesti cittadini che vengono sperperati nella sperimentazione animale finanziata dal governo ,mentre vengono regolarmente tagliati programmi utili per mancanza di fondi. La sperimentazione sugli animali racchiude le stesse cause che hanno fatto del male all’umanità per millenni:avidità, egoismo,ignoranza e paura.

IO DICO NO ALLA SPERIMENTAZIONE SUGLI ANIMALI

Lombardi Leonardi Maurizio

Pclove.it vendita on line di notebook, computer, pc all in one, laptop, pc nuovi on box ed usati grade A

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui