Un secondo studio conferma l’efficacia del purificatore d’aria contro il Covid

0
155

Dopo lo studio della Sima (Società Italiana Medicina Ambientale), di recente, un secondo studio pubblicato sulla rivista Environmental Pollution confermerebbe la correlazione tra smog e rischi legati al Covid-19.

Sui luoghi di lavoro, nelle nostre case e nelle attività commerciali che abitualmente frequentiamo, infatti, a causa di giornate frenetiche e piene di impegni o delle più fresche temperature,  spesso non risulta possibile assicurare un ricambio d’aria frequente e lasciare porte e finestre aperte. Nelle città più grandi, inoltre, le percentuali di smog presenti nell’aria risultano allarmanti a causa del traffico intenso, in particolare nelle ore di punta.

Allergia, asma, riniti, congiuntiviti e dermatiti aumentano, insieme a frequenti mal di testa e spossatezza, come conseguenza dell’aria viziata e di ambienti chiusi ed umidi. Sebbene non sia ancora stato dimostrato il vantaggio offerto dai purificatori d’aria nella lotta contro virus e batteri, respirare aria di qualità in spazi indoor è sicuramente vantaggioso e di primaria importanza per la tutela della nostra salute.

Ecco, quindi, che la continua ricerca di BIOSALUS ITALIA azienda con sede a Roma, propone una nuova soluzione: Ionisalus, il purificatore d’aria professionale di ultima generazione, creato per garantire un filtraggio ottimale e per favorire l’eliminazione di polvere, batteri, virus, funghi, acari, polline composti organici volatili (VOC).

Utilizzare un purificatore d’aria efficiente e al passo con i tempi costituisce un plus in termini di tutela della propria salute.

Il purificatore è dotato di un generatore di ioni che raggruppa le particelle dannose.

A ciò si aggiungono ben quattro fasi di filtraggio. Il pre-filtro assorbe le particelle visibili a occhio nudo (come polvere e capelli), il filtro antiallergico trattiene pollini e allergeni, il filtro a carboni attivi favorisce l’assorbimento di benzene formaldeidi, odori e altre sostanze chimiche inquinanti. C’è poi il filtro HEPA13 che trattiene muffe, spore, acari, virus e batteri.

Tocca, infine, alla lampada UV danneggiare il DNA dei microrganismi, impedendo loro di riprodursi.

Ionisalus, inoltre, è provvisto di un sensore in grado di analizzare all’istante la qualità dell’aria negli ambienti per regolare automaticamente i parametri di pulizia.

Questo nuovo purificatore – spiega Mauro MessinaBrand Owner di Biosalus Italia – è dotato di un sistema di filtraggio professionale dell’aria, soluzione ideale contro l’inquinamento indoor, per favorire la concentrazione e la produttività sul lavoro e migliorare la qualità della vita del personale e dei clienti, proteggendo dal rischio di allergie, infezioni e patologie collegate all’inquinamento. Tutto ciò avviene in modo silenzioso e discreto, con basso consumo energetico”. 

“L’efficacia di Ionisalus – prosegue Messina – è stata certificata attraverso test effettuati presso l’INDUSTRIAL LAB R. REIG, S.L. . Da questi test è emerso che il purificatore è in grado di esercitare, a partire da 15 minuti, un’attività antivirale del 99,9% ed è efficace anche contro il Coronavirus, responsabile del COVID-19.  In particolare, – aggiunge Messina – può avere notevoli benefici per chi soffre di patologie asmatiche e allergie, combattendo grazie ai suoi filtri l’inquinamento indoor, favorendo l’eliminazione degli inquinanti presenti nell’ambiente e aiutando ad avere una respirazione ottimale”. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui