Turni d’ingresso e bus extra, così ripartirà scuola a Roma

0
158
Alcuni collaboratori scolastici del liceo scientifico statale ''Isacco Newton'' sistemano i nuovi banchi singoli acquistati dalla scuola e necessari per rispettare le direttive decise dal governo per combattere la diffusione del coronavirus, Roma 25 agoso 2020. ANSA/FABIO FRUSTACI
Villaggio Turistico Golden Beach a Paestum in Cilento, bandiera blu, prenota la tua vacanza al mare

Ingressi mattutini in due fasce orarie, possibilità di andare in classe anche di sabato, mezzi pubblici aggiuntivi e controlli anti-assembramento dei vigili e della protezione civile. Così, a partire dal 7 gennaio, è stato delineato il ritorno in classe degli studenti romani: è quanto emerge dal documento operativo firmato il 24 dicembre dal prefetto di Roma Matteo Piantedosi e dalle relazioni tecniche ad esso allegate.ali disposizioni dovranno essere rese operative già dal 4 gennaio prossimo.
TURNI DI INGRESSO – Il rientro degli studenti è previsto al 50% fino al 15 gennaio; poi si dovrebbe passare al 75%. Il provvedimento del prefetto dispone che le scuole di secondo grado rimodulino l’offerta individuando due fasce orarie di ingresso: una alle 8 (che copra il 40% degli studenti) e una alle 10 (per il rimanente 60%). L’attività didattica in presenza andrà pianificata su cinque giorni, ma quando si passerà al 75% in presenza si potrà andare a scuola anche il sabato, così da ridurre la pressione di circa un sesto “e far fronte, per ogni singolo giorno di attività scolastica, a un bacino di utenza di circa il 62,5%”; il sabato, se servirà, si potrà entrare tutti alle 8.
BUS EXTRA – i trasporti pubblici saranno potenziati. Cotral prevede nelle ore di punta circa 220 autobus di servizio aggiuntivo, e di riprogrammare il servizio sulla base dei nuovi orari. Atac prevede di “sub-affidare ad operatori esterni alcuni lotti di linee a bassa frequentazione”, consentendo di “recuperare risorse che saranno reinvestite nel potenziamento delle linee scolastiche e per garantire il 50% di riempimento”, per un totale di 122 vetture. Sono previste 70 vetture (a cura di Astral) per delle ‘linee ad anello’ CONTROLLI ANTI-FOLLA – Infine, i controlli: “gli Enti locali – si legge nel provvedimento del prefetto – vorranno garantire la prevenzione della formazione di assembramenti presso i plessi scolastici, e altri luoghi di aggregazione in prossimità degli stessi, e le fermate dei mezzi pubblici di trasporto avvalendosi della polizia locale e dei gruppi comunali di protezione civile”. (ANSA)

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui