S. Cecilia, Gatti e il corno di Allegrini

0
536
L'Orchestra dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in prova con Daniele Gatti e Alessio Allegrini per i concerti del 27, 28 e 29 febbraio all'Auditorium Parco della Musica di Roma (R. Strauss, Concerto per corno n. 2 - Mahler, Sinfonia n. 5). Foto: Musacchio, Ianniello e Pasqualini - www.santacecilia.it
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Il maestro Daniele Gatti raddoppia a Santa Cecilia e a distanza di una settimana torna sul podio dell’ Auditorium Parco della Musica giovedì 27 febbraio per dirigere due capisaldi del sinfonismo tardo-romantico: il Concerto per corno n. 2 di Richard Strauss con Alessio Allegrini, primo corno dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale, e la Sinfonia n. 5 di Gustav Mahler. Di rara esecuzione, il Concerto di Strauss venne eseguito un’unica volta a Santa Cecilia nel 2004 sempre con Alessio Allegrini nel ruolo solista e Myung-Whun Chung sul podio. In questi concerti Allegrini suonerà, per la prima volta, un corno da lui disegnato e realizzato in collaborazione con la casa tedesca Dürk, il D-10 Allegrini Experience. Strauss compose due Concerti per corno – il primo a 19 anni, il secondo a 78 – ma entrambi legati alla figura di Franz Joseph, padre del compositore e cornista virtuoso, che esercitò un’influenza determinante sul musicista.
La Quinta Sinfonia di Gustav Mahler – conosciuta dal grande pubblico per l’ Adagietto utilizzato da Visconti per il film “Morte a Venezia” – riflette la piena maturità raggiunta dal compositore. Scritta durante la tranquillità dei mesi estivi del 1901 e del 1902 trascorsi sul Wörthersee, fu eseguita per la prima volta a Colonia il 18 ottobre 1904 sotto la direzione dello stesso autore.

Babazar.it migliaia di prodotti con sconti eed offerte speciali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui