#NoViolenza2.0 – Si è svolto stamani il digital game online per dire “basta” alla violenza di genere: tra i presenti specialisti e istituzioni

0
253

Durante il lockdown sono state 5.031 le telefonate valide al 1522, il 73% in più sullo stesso periodo del 2019.

#Noviolenza2.0 è stato realizzato con il contributo della
Presidenza del Consiglio di Ministri – Dipartimento per le pari opportunità

Circa 50 partecipanti, giovani e adulti, divisi in sei squadre, per vincere il primo “digital game”, live e online, contro la violenza di genere. Si è concluso così, tramite Facebook e Zoom, il progetto #NoViolenza2.0, che ha coinvolto nel 2019 e nei primi mesi del 2020 adolescenti e giovanissimi delle regioni Lazio e Molise, in particolare nelle province di Latina e Roma e nei territori dei comuni di Latina e Cisterna di Latina.

IL PROGETTO – #NoViolenza2.0 – mettiamoci in gioco per combattere la violenza di genere è un progetto realizzato con il contributo della Presidenza del Consiglio di MinistriDipartimento per le pari opportunità e da diverse realtà, costituitesi in A.T.I., coordinate dalla Capofila Progetto 2000 Società Cooperativa Sociale. L’A.T.I., composta dalle ACLI Provinciali di Latina, da Percorsi di Crescita Società Cooperativa e dall’Agenzia di Comunicazione integrata Creare e Comunicare, ha puntato a promuovere e riscoprire, attraverso iniziative ed eventi, una nuova cultura del rispetto reciproco.

IL DIGITAL GAME – Sei le squadre in campo per questa sorta diPechino Express hi-tech”, una competizione divenuta online a seguito dell’emergenza sanitaria: L’espace Libre Carpinone Molise, Filippino Community of Cisterna di Latina, Cisterna Academy, Scout e dopo Cresima Parrocchia San Valentino, La Squadra che Non C’è, Bud Spencer. Queste squadre hanno dovuto superare diverse prove, tra quiz e performance, animazioni visive e mappe interattive. Solo una, però, è risultata la vincitrice:! E non era una squadra: ha vinto infatti la voglia di dire “basta” a soprusi e abusi, soprattutto quelli di genere.

GLI OSPITI – Tra gli interventi dei specialisti, quelli di Andrea Santoro, Antropologo Percorsi di Crescita Società Cooperativa, e di Milena Rosso, Psicoterapeuta Percorsi di Crescita Società Cooperativa. Nutrito anche il parterre, anche questo online, istituzionale: tra gli ospiti, l’Assessore alle Pari Opportunità della Regione Lazio, Giovanna Pugliese, Carlo Medici, Presidente Provincia di Latina, e Federica Felicetti, Assessore al Welfare Comune di Cisterna di Latina, che hanno entrambi dimostrato l’interesse di continuare, insieme, un progetto di sensibilizzazione e di informazione, che possa portare anche all’ideazione di un network/osservatorio per la provincia di Latina. Era inoltre presente Andrea Petta, Vice Sindaco de Comune Carpinone in Molise

Il live dell’evento e i video della gara sono disponibili sul canale Facebook del progetto #NoViolenza2.0. (www.facebook.com/progettoNoViolenza2.0)

ASSOCIAZIONI E ISTITUZIONI ADERENTI AL PROGETTO – Associazioni e Istituzioni aderenti al Progetto: Angeli Aps – Es24, Associazione Protezione Civile Città di Cisterna di Latina “Sez. Mauro Zappaterreni”, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco in Congedo (A.N.V.V.F.C.), Cif – Centro Italiano Femminile Cisterna di Latina, Comune Cisterna di Latina, Consulta delle Donne Cisterna di Latina, Coordinamento Donne Spi Cgil Lega Latina Aprilia, Corpo Polizia Locale Cisterna di Latina, Cri – Croce Rossa Italiana Comitato di Latina, Fit Dance 2001, I.I.S. “M. Ramadù” Campus dei Licei, Nessuno Indietro, Pro Loco Cisterna di Latina, Sostegno Donna.

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui