Natale di Roma, gli appuntamenti online e dal vivo dal 21 al 27 aprile

0
185
Con Funshopping.it lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Oggi, 21 aprile, la città di Roma festeggia il 2774° anniversario dalla sua fondazione con una giornata ricca di iniziative digital dedicate alla città e alla sua storia, recente e lontana. Sul sito culture.roma.it e i canali social di @cultureroma tutte le informazioni sugli appuntamenti odierni ideati dalle istituzioni culturali cittadine e gli eventi proposti dalle stesse istituzioni e dalle associazioni vincitrici dei bandi Contemporaneamente Roma, Eureka! Roma, Estate Romana fino al 27 aprile.

NATALE DI ROMA

Il Palazzo delle Esposizioni festeggia il Natale di Roma con un doppio evento speciale realizzato dal laboratorio d’arte e ispirato dal libro Questa non è una pietra dell’artista ceco Miroslav Šašek nell’ambito del palinsesto online #IPianiDelPalazzo. Alle ore 10 su Facebook, Questa non è una pietra, un video tutorial per imparare in autonomia a dare vita e parola alle statue antiche della città; mentre alle ore 17 su Zoom, un laboratorio con i bambini e bambine dai 7 anni in su, per inventare storie, immaginare dialoghi e realizzare schizzi per nuovi e particolari disegni. (Laboratorio a numero chiuso, info e iscrizioni sui canali social del Palazzo delle Esposizioni).

A cura della Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali, si prosegue con la pubblicazione di due video inediti: il primo interamente dedicato al Museo dell’Ara Pacis e al monumento augusteo – alle ore 11 sulla pagina Facebook del museo e sul canale YouTube dei Musei in Comune – con riprese in grado di favorire un’osservazione ravvicinata e suggestiva del monumento e degli elementi cromatici rielaborati dal progetto L’Ara com’era; il secondo invece, alle ore 12, online sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della Sovrintendenza, è dedicato ai camminamenti da poco restaurati e resi accessibili delle Mura Aureliane, con gli interventi dei funzionari responsabili che illustreranno i tratti di via Campania e di viale Pretoriano.

Sui canali social della Casa del Cinema si celebra l’anniversario di nascita della città eterna con la pubblicazione, alle ore 11, di una speciale edizione della rubrica Il tempo del documentario curata dal giornalista e critico Maurizio di Rienzo che suggerisce, per l’occasione, la visione di Sacro GRA, il doc di Gianfranco Rosi interamente dedicato al racconto di luoghi, abitazioni e umanità lungo il Grande Raccordo Anulare.

Alle ore 12.30, nell’ambito del progetto sugli atelier di costume Romaison, si festeggia la ricorrenza con un racconto dedicato alla leggendaria nascita della città nelle sue trasposizioni cinematografiche più celebri: un incipit che disegna anche la matrice storica del costume a Roma. Sui canali Facebook e Instagram @romaisonproject, Clara Tosi Pamphili, curatrice del progetto, ripercorre il mito capitolino nel cinema e nel costume: dalle ricostruzioni epiche e fantasiose dei cosiddetti “sandaloni”, come in Romolo e Remo di Sergio Corbucci, al rigore della recitazione e della filologia storica e linguistica del proto-latino in Il Primo Re di Matteo Rovere.

A partire dalle ore 14, invece, si rinnova l’appuntamento annuale con la Maratona del Belli, il tradizionale omaggio al grande poeta romano Giuseppe Gioachino Belli. Organizzata dalla Sovrintendenza Capitolina in collaborazione con il Centro Studi Giuseppe Gioachino Belli è anche quest’anno una vera e propria maratona online gratuita di lettura a più voci. Esperti, attori, cittadini – tra cui Giorgio Tirabassi, Max Paiella, Paola Minaccioni, Francesco Acquaroli, Emanuela e Stefano Fresi, Massimo Wertmüller, Filippo Ceccarelli, Angelo Maggi, Stefano Messina, Maurizio Mosetti, Ariele Vincenti, Guido Marolla – si alternano sulla pagina Facebook della Sovrintendenza con video letture di uno o più sonetti che ricostruiscono una sorta di calendario belliano: feste, eventi, momenti della vita di un intero anno scanditi dai versi indimenticabili del Belli.

Nel pomeriggio, grazie al Teatro di Roma si va alla scoperta dei tanti volti urbani e artistici della città attraverso una staffetta di incontri e un puzzle di immagini proposti in due momenti video: si inizia alle ore 17 con Dov’è il centro di Roma? I luoghi della città raccontati dagli adolescenti a cura di Roberto Gandini e Gianluca Rame, una raccolta video di interviste a studenti e studentesse di alcune scuole romane.

Alle ore 18, si prosegue con La Roma degli errori e la Roma dei segni, quinto e ultimo degli incontri condotti da Graziano Graziani del laboratorio partecipativo e artistico Immagini di Città. Protagonisti sono Paolo Fallai, con cui si percorrono i luoghi “sbagliati” della Capitale alla riscoperta delle targhe che riportano informazioni erronee o false attribuzioni, e Giorgio de Finis, che propone il suo personale viaggio tra i murales e le installazioni artistiche della città nell’intervento La città tatuata: geografia dei fregi e degli sfregi urbani dipinti.

Sempre a cura della Sovrintendenza, il 22 aprile verranno pubblicate sul canale YouTube e sulla pagina Facebook le due conferenze scientifiche tenutesi online il 26 febbraio e il 26 marzo dedicate a Mausoleo di Augusto ritrovato. Scavi e restauri 2007 – 2020: si potrà seguire alle ore 11 la relazione di Elisabetta Carnabuci Nuovi dati per una proposta ricostruttiva degli «spolpati avanzi», e alle ore 15, la relazione di Ersilia Maria Loreti Il Mausoleo di Augusto nella città. La piazza di età imperiale e le sue trasformazioni.

Ancora il 22 aprile, alle ore 16, per il ciclo aMICi Online, si terrà su piattaforma Google Suite la conferenza Il 21 aprile nel verde – Cerimonie e inaugurazioni in ville e giardini di Roma. L’appuntamento è incentrato sul festeggiamento della ricorrenza del 21 aprile, dall’antichità ai giorni nostri, passando per la sua ripresa in epoca umanistica e l’istituzionalizzazione del Natale di Roma a Festa Nazionale. Per partecipare è necessario prenotarsi chiamando lo 060608.

LETTERATURA

Prosegue fino al 31 maggio la speciale edizione online di Letture d’Estate organizzata dalla Federazione Italiana Invito alla Lettura, con un ciclo di interviste ad autori italiani che il pubblico potrà seguire gratuitamente in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della manifestazione. Protagonisti assoluti di questa settimana saranno i The Jackal, i videomaker più cliccati d’Italia che, oggi, mercoledì 21 aprile alle ore 19, verranno intervistati da Margherita Schirmacher in occasione dell’uscita del loro libro Non siamo mai stati bravi a giocare a pallone. Una storia di amicizia, di fallimenti e di vittorie, di strade prese e di strade perse, cominciata molto prima che arrivasse il successo su YouTube.

In occasione della Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore si terrà nelle giornate del 23 e 24 aprile il festival online Leggere sempre, organizzato dall’Istituzione Biblioteche di Roma in collaborazione con AIE. Una due giorni con incontri, approfondimenti e numerose letture (realizzate con Romaeuropa Festival) in diretta streaming gratuita sulle pagine YouTube e Facebook dell’istituzione capitolina. Sarà un viaggio tra i libri, le biblioteche e la città in compagnia di grandi nomi della letteratura: dall’argentino Alberto Manguel, protagonista della lectio magistralis La biblioteca come metafora (23 aprile, ore 10.30), a Richard Ovenden e Marino Sinibaldi che interverranno con il testo Roghi di libri e di anime (23 aprile, ore 14.30); da Melania Mazzucco protagonista con I luoghi di Plautilla (23 aprile, ore 16.05), a Manuel Vilas che leggerà il testo Roma è mio padre e mia madre (24 aprile, ore 10.30), da Lidia Ravera con Roma, città per scomparire (24 aprile, ore 11) a Nadia Terranova con Come una storia d’amore (24 aprile, ore 12). E poi ancora gli interventi di accademiche del calibro di Lina Bolzoni, Nadia Fusini, Letizia Muratori e Daria Galateria, una mostra di Luisa Longo e le letture dei grandi testi della narrativa mondiale.

Domenica 25 aprile alle ore 16, a cura del Teatro Villa Pamphilj, lo scrittore e giornalista Federico Raponi presenterà in diretta streaming gratuita sulle pagine social del teatro il suo libro Quando il fumo si dirada. Momenti di una vita tra politica, arte e cultura partigiane insieme alla scrittrice Giulia Pezzella e alla direttrice del teatro Veronica Olmi.

ARTE

Per la programmazione gratuita online #IPianiDelPalazzo, a cura del Palazzo delle Esposizioni, alle ore 18 di oggi, 21 aprile, Daniela Lancioni introdurrà la figura di Jim Dine, di cui ha curato la grande retrospettiva nel 2020, affrontando possibili connessioni tra il lavoro dell’artista americano e quello di Mario Schifano attualmente in mostra a New York. All’iniziativa, organizzata da CIMA – Center for Italian Modern Art di New York, si partecipa tramite Eventbrite https://www.eventbrite.com/e/conversation-qa-schifano-friends-jim-dine-tickets-146805205321

Nell’ambito della Quadriennale d’arte 2020 FUORI, le arcate del Palazzo continuano ad essere illuminate, tutte le sere dalle ore 18 alle 8 del mattino, dall’installazione Corpo di fabbrica creata da Norma Jeane, opera che pulsa di luce seguendo in tempo reale la frequenza e l’intensità del respiro dell’artista collegato a distanza attraverso un dispositivo. Le opere dei 43 artisti selezionati per la Quadriennale dai curatori Sarah Cosulich e Stefano Collicelli Cagol, sono presentate in un tour virtuale (https://quadriennale2020.com/virtual-tour/), mentre sui canali social si potranno seguire diverse rubriche di approfondimento: il lunedì e il venerdì Fuorifocus, racconto fotografico della mostra; il martedì e il sabato FUORItutto, le visite guidate con i curatori; il mercoledì, il giovedì e il venerdì FUORItema che indaga uno tra i temi che percorrono la mostra; Partita doppia, a cura dello storyteller Luca Scarlini, che il martedì e il sabato propone un inedito meccanismo di racconto tra gli artisti in scena alla Quadriennale d’arte 2020 FUORI e quelli che lo sono stati nelle edizioni precedenti, dal 1931 a oggi, in un lavoro artistico che prevede grafica e animazione, firmato dal gruppo romano di filmmaker Clichè.

Il viaggio all’interno del Mattatoio continua anche questa settimana con gli appuntamenti fissi della programmazione digital: nella giornata di oggi, 21 aprile, alle ore 18, sarà online la terza puntata di una serie di video legati alla mostra Le Storie della Vera Croce di Luigi Presicce, nell’ambito del programma triennale Dispositivi Sensibili a cura di Angel Moya Garcia. Giovedì 22 aprile alle 18, lo spazio sui canali social sarà riservato a Prender-si-cura, il programma di residenze artistiche a cura di Ilaria Mancia. Verrà presentato il lavoro dell’attrice e performer Silvia Calderoni e della performer e ricercatrice Ilenia Caleo. Venerdì 23 aprile alle ore 18 invece sarà online il video dedicato all’attrice e regista Alexia Sarantopoulou, parte del Diario di Prender-si cura 2020 (https://medium.com/prender-si-cura). Dedicato alla mostra Fotografia. Nuove produzioni 2020 per la collezione Roma curata da Francesco Zizola sarà il focus online martedì 27 aprile alle ore 18.

Per la programmazione digital del MACRO invece si comincia con il nuovo episodio del progetto The provincialism of the center: considering a history of biennales from the periphery, online sui canali social venerdì 23 aprile alle ore 18. Stesso giorno e orario, anche per la diretta streaming dal museo con uno degli incontri di Agorà. Per il ciclo Una mostra, la curatrice Eva Fabbris racconterà The Other Tradition, progetto espositivo ospitato nel 1996 dall’ICA di Philadelphia. Sul canale YouTube e sui canali Facebook e Instagram di Museo per l’Immaginazione Preventiva, per la serie Meet the Artist, sarà online da lunedì 26 aprile l’intervista con l’artista Nathalie Du Pasquier, protagonista della mostra Campo di Marte.

Dal 22 aprile al 25 maggio al via la X edizione di Scegli il Contemporaneo. Tutte le immagini del mondo progetto interdisciplinare gratuito a cura di Senza titolo – Progetti aperti alla Cultura che avvicina il pubblico di tutte le età all’arte contemporanea della Capitale, con un approccio basato sull’interazione tra arte e scienza. In programma diversi appuntamenti in presenza e online, tra cui visite guidate da artisti, storici dell’arte, educatori museali e ricercatori, laboratori e videoracconti. Per il primo appuntamento, giovedì 22 aprile alle ore 15, l’artista Nunzio accompagnerà in videoracconto, sulle pagine Facebook ed Instagram e il canale YouTube dell’associazione, gli spettatori a Palazzo Barberini, luogo in cui scultura, pittura e architettura dialogano tra di loro, sconfinando l’una nell’altra. A seguire, alle ore 17.30, la restauratrice Sabrina Sottile analizzerà online in diretta su Google meet (prenotazione alla mail eduroma@senzatitolo.net) alcune opere della collezione permanente della Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea. In esame le materie di cui sono composte le opere d’arte, le loro mutazioni e alterazioni nel corso del tempo.

Babazar.it migliaia di prodotti con sconti eed offerte speciali

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui