Mauro Caliste Presidente Municipio V, idee, programmi e certezze L’appuntamento con comitati di quartiere, associazioni e persone del territorio

0
1078
Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

Giovedì 29 luglio 2021 alle ore 17.00 presso lo Spazio Diamante, in via Prenestina 230/B,  Mauro Caliste, candidato alla presidenza del Municipio V della Coalizione Civica e di Centrosinistra si incontrerà con tutte le realtà del territorio per un pomeriggio di ascolto reciproco e di partecipazione. Associazioni territoriali, Cooperative, Comitati di Quartiere sono iscritti a intervenire.  Essendo lo Spazio completamente pieno per le iscrizioni secondo la normativa vigente può seguire la diretta Facebook sulla pagina Caliste Presidente e può comunque mandare richieste e progetti per il cammino che Mauro Caliste riassume nell’hashtag  #lastradagiusta.

Zainetto in spalla, in giro tra Prenestina e Casilina, da Porta Maggiore alla Rustica, Mauro Caliste è una persona limpida, instancabile,  seguita da uno stuolo di volontari, tantissimi ragazzi  e persone più grandi che credono in lui, che si spendono per l’ultimo baluardo di rarissimi ideali in cui specchiarsi, ideali così prossimi a concretizzarsi da divenire realtà concrete di cui tutti abbiamo bisogno.

Il V Municipio è una sintesi di Roma e del mondo. Vi si trovano i mille colori di tutte le etnie: fuori dalle scuola c’è un unico linguaggio quello della Roma autentica che va dai preti partigiani di Roma Città Aperta alle serate trendy di Vladimir Luxuria, una storia di disobbedienza e compostezza, ribellione e umanità di cui Mauro Caliste è la sintesi perfetta.

Candidato PD alla presidenza del Municipio V della Coalizione Civica e di Centrosinistra.

Al centro del suo progetto la valorizzazione di un territorio di 240.000 abitanti diventato un attrattore anche per gli altri municipi di Roma, grazie alla sua ricchezza sociale, artistica, multietnica. Un  Municipio che ha grandi bisogni in termini di sicurezza e di pulizia, ma che nell’ottica della presidenza Caliste vuole dare a tutti una possibilità in più a livello sociale, partendo dagli ultimi, da quelli meno ascoltati dalle Istituzioni.

Da oltre un anno Mauro Caliste è in strada affianco alle persone, tutti lo conoscono e sanno chi è. Presente e impegnato nella risoluzione di problematiche territoriali ha ridato dignità e speranza a molti progetti partiti dal basso.

Per questo la sua candidatura va oltre i partiti rappresentando l’unione del centrosinistra, l’impegno civico personale e le esperienze di Mauro Caliste da militante cattolico.

In via Prenestina 228 è aperto il comitato elettorale, la pagina Facebook ha un numero di telefono con cui scrivere messaggi Whatsapp. Mauro Caliste è da ottobre 2020 a disposizione per ascoltare proposte che sono arrivate a centinaia, e adesso le ha prese tutte in considerazione.

Asse principale del programma è la sicurezza. Caliste si impegna a chiedere una  maggiore presenza delle forze dell’ordine sul territorio, ma anche un Osservatorio  che tenga conto delle realtà impegnate nel sociale, dalla Caritas a Sant’Egidio fino Nonna Roma.

Sui rifiuti il candidato è chiaro: c’è una evidente disparita tra Municipi, tra coloro che usufruiscono del Porta a Porta e coloro che hanno visto ripristinare i cassonetti in numero minore. L’amministrazione municipale 2001/2006 aveva stipulato un contratto integrativo con AMA, pagando di tasca propria per veder migliorare la disastrosa situazione, un contratto che sembra essersi arenato, per cui si vive in una situazione insostenibile.

Impegno anche sul dissesto idrogeologico, che vada oltre la manutenzione ordinaria con il Comune e la Regione, che Caliste stesso è pronto a sollecitare.

Anche il Municipio V ha diritto al turismo che ritornerà e si moltiplicherà a Roma. In vista del Giubileo 2025 una parte di pellegrini potrebbe visitare le catacombe di Santi Marcellino e Pietro ed è assurdo, secondo il candidato, che il  trenino Termini-Centocelle non abbia una fermata qui. Inoltre, valorizzare le aree archeologiche del territorio, secondo Caliste, significa allo stesso tempo valorizzare il verde e consentire che gli spazi siano vissuti a livello sociale e sportivo.

Gran parte del programma è incentrata sul recupero di beni e spazi pubblici che possono essere riassegnati alle persone.  Anche un ragazzo che vive una situazione di disagio economico sociale deve avere accesso allo studio della  musica, all’arte se ne ha voglia.

“Per realizzare i progetti e risolvere i problemi, per quanti punti possa mettere nel mio programma ci vorranno risorse economiche – afferma Mauro Caliste –  quindi io mi impegno, oltre la progettualità comune, a trovare queste risorse, a individuare compartecipazioni tra pubblico e privato  per raggiungere gli  obiettivi che da oggi diventano nostri, perché raccolti nel mio programma che è la sintesi dei progetti di tutti”

Lavora da casa e guadagna on line generando un reddito aggiuntivo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui