L’ITALIA HA FAME di DIRITTO, di VERITÀ e di GIUSTIZIA, e anche di PANE.

0
45

L’8 marzo 2022 Resistenza Radicale e il professor Davide Tutino hanno lanciato un’iniziativa nonviolenta, un Duran Adam contro il lasciapassare del governo, il cosiddetto green pass. Duran Adam, che in turco significa “Uomo in piedi”, è una forma di protesta adottata per la prima volta il 17 giugno 2013 dal coreografo turco Erdem Günduz che si recò in piazza Taksim, a Istanbul, e rimase in piedi immobile, in silenzio per oltre 8 ore. Il Duran Adam rappresenta una forma di protesta non violenta per l’affermazione dei diritti umani, una persona ferma in piedi afferma la propria dignità e allo stesso tempo non minaccia in alcun modo quella altrui.

Chiunque può realizzare questa forma di protesta. Rappresenta una libera espressione di pensiero e NON una manifestazione da autorizzare. Il Duran Adam è stato inaugurato a Roma dal professor Studente Davide Tutino, che la mattina dell’ 8 marzo è rimasto fermo davanti al suo liceo “Gullace”,  dichiarando sui propri social “Di nuovo di fronte alla scuola dove non insegno ma studio. Di nuovo in piedi, fermo, diritto, un UMANO DIRITTO. Per i diritti umani, per accompagnare il dittatore verso i giudici che lo attendono. Tanti altri cittadini, in tante altre città, stanno facendo lo stesso, immobili di fronte alle istituzioni che li ricattano e che rubano i loro diritti umani e costituzionali. Tanti altri cittadini, in altre città, sono in sciopero della fame a staffetta, dal 31 dicembre 2021 al 31 marzo 2022, data entro la quale coloro che occupano illegittimamente le istituzioni si sono pubblicamente impegnati a interrompere lo stato di emergenza. Perché digiuniamo, perché restiamo immobili? Digiuniamo perché abbiamo fame di verità e di giustizia. Restiamo immobili perché immobile e salda è la nostra determinazione. Non chiediamo di essere liberati, noi siamo già liberi. Lottiamo per liberare chi si sente costretto a obbedire a un potere falso e illegittimo, piuttosto che rispondere alla propria coscienza e al diritto.”

A partire dall’8 marzo il Duran Adam si è svolto a Napoli e Milano e mentre scriviamo si sono aggiunte altre città, Torino, Treviso, Ancona, Terni, Imperia, Messina, Lugnano in Teverina, Oristano, Narni. Il Duran Adam si sta svolgendo davanti a scuole, municipi, ospedali, università, prefetture, secondo la sensibilità e la libera espressione degli autoconvocati.

Questa prima ondata di Duran Adam, durerà fino a domenica 13 marzo. Quasi tutti gli autoconvocati sono stati identificati dalle forze dell’ordine per motivi di pubblica sicurezza e cogliamo l’occasione per ringraziarle di aver usato garbo e cortesia, formulando gentili richieste e offrendo agli autoconvocati l’opportunità di raccontare i propri motivi della protesta. E’ importante instaurare un dialogo proficuo e aperto con gli esponenti delle forze dell’ordine, a cui va tutta la nostra gratitudine per il lavoro che hanno fatto e che fanno e li esortiamo ad essere sempre più vicini ai cittadini, uniti nell’amore per l’Italia e per la Costituzione, la base giuridica del nostro vivere civile e umano. Umano Diritto.

Spontaneamente i cittadini che stanno svolgendo il Duran Adam hanno pubblicato sui propri social ed inviato foto e video agli indirizzi mail di Resistenza Radicale, una prima raccolta delle testimonianze è visibile sul canale telegram  https://t.me/davidetutino 

I dettagli sulla chiamata al Duran Adam sono sul sito www.resitenzaradicale.org 

 

Resistenza Radicale Azione Nonviolenta