Fiepet,sburocratizzare,aiutare esercenti

0
342
epa08341425 Empty chairs outside a bar in Pristina, Kosovo, 03 April 2020. The Government of the Republic of Kosovo imposed a curfew from 5pm to 6am and has decided to have closed borders, schools and public facilities, and cancelled major sports and entertainment events in order to prevent the spread of the coronavirus SARS-CoV-2 which causes the Covid-19 disease. EPA/VALDRIN XHEMAJ

“In queste settimane di grande emergenza Covid, caratterizzate anche dallo stato di drammaticità economico in cui versano i pubblici esercizi e le Pmi romane, avevamo segnalato all’Amministrazione capitolina una serie di interventi per aiutare il comparto e il commercio romano. Bene quindi l’apertura del Comune di Roma di poter utilizzare gli spazi esterni anche per coloro che non hanno occupazioni di suolo pubblico. Si tratta certamente di una norma transitoria, ma incoraggiante che potrà permettere alle attività sia di rispettare il distanziamento sociale che di affrontare la cosiddetta ‘fase 2′. Un intervento che va nella direzione giusta, sburocratizzare quanto è possibile, una vittoria anche per Fiepet. Roma Capitale dopo aver accolto le nostre sollecitazioni, come sospendere la Cosap, lascia flessibilità agli esercenti andando in deroga ai tavoli all’aperto. Una segnale importante incentivante per la ripresa”.
E’ quanto dichiara in una nota Claudio Pica, presidente della Fiepet-Confesercenti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui