Crollo della progettazione a gennaio: valore a -62,5% e numero a -41,3% su dicembre 2021 su gennaio 2021 -22,7 in valore e -43,9% in numero 98 affidamenti di progettazione fino a 140.000 euro, il 71,5% del numero totale 43 appalti integrati per 926,3 mln di lavori e 53,8 mln di progettazione

0
18

Inizia con cattivi auspici il 2022, a gennaio le gare di progettazione sono state 152 per un valore di 36,7milioni di euro; rispetto a dicembre 2021 il numero cala del 41,3% e il valore del 62,5%. Il confronto con gennaio 2021 mostra cali del 43,9% in numero e del 22,7% in valore. Le gare pubblicate sulla gazzetta europea sono state 39, in una di queste il criterio di aggiudicazione scelto è stato il massimo ribasso.

Gli accordi quadro per servizi di progettazione: nel mese sono stati 6 per un valore di 8,8 milioni di euro, l’1,9% del numero dei bandi e il 4,9% del valore totale.

Le manifestazioni di interesse per l’affidamento di incarichi per progettazione sotto la soglia dei 140.000 euro pubblicate a novembre, sono state 98, il 64,5% del numero totale, con un valore stimato in 5,1 milioni di euro, pari al 13,8% del valore totale.

In caduta verticale anche il mercato di tutti i servizi di architettura e ingegneria, infatti nel mese di gennaio le gare sono state 250, con un valore di 77,3 milioni di euro, il minimo mensile degli ultimi anni, e rispetto a gennaio 2021 calano del 49,4% nel numero e del 58,6% nel valore; il confronto con il precedente mese di dicembre 2021 vede il numero calare del 48,8% e il valore del 69,3%. Le gare sopra soglia sono state 81.

I bandi per appalti integrati rilevati nel mese di gennaio sono stati 43, con valore complessivo dei lavori di 926,3 milioni di euro e con un importo di progettazione stimato in 53,8 milioni di euro. Rispetto a gennaio 2021 il numero cresce del 7,5% e il valore del 264,5%.