Cortinametraggio annuncia i 25 corti in concorso della XVII edizione con 5 anteprime mondiali e un’anteprima italiana

0
19

tra i protagonisti dei corti Stefano Accorsi, Francesco Acquaroli, Anna Ferzetti, Lello Arena, Tea Falco, Antonia Truppo, Valentina Bellè, Elettra Mallaby, Maria Roveran, Edordo Pesce, Aniello Arena, Marcello Fonte, Cristiano Caccamo, Giuseppe Battiston, Giovanni Esposito, Frank Matano

tra i volti internazionali Colin Firth e Abel Ferrara

Il Festival dal 20 al 27 marzo a Cortina d’Ampezzo

Cortinametraggio, il Festival dedicato al meglio della cinematografia breve italiana, da sempre attenta allo scouting dei giovani talenti, annuncia con Maddalena Mayneri, fondatrice e presidente del festival e con il direttore artistico Niccolò Gentili, i cortometraggi in concorso di quest’anno. Tante le tematiche che fanno da filo conduttore dei titoli selezionati e che li accomunano, tra questi: l’amore, la famiglia, e relazioni umane, la camorra, la pandemia, la religione spesso attraverso situazioni surreali e inaspettate che vanno a intaccare la quotidianità dei protagonisti.

La XVII edizione del Festival si svolgerà dal 20 al 27 marzo a Cortina d’Ampezzo in presenza nel pieno rispetto delle normative anti-Covid e vedrà in streaming su MYmovies gli incontri con i registi dei corti in concorso e su Canale Europa.tv le interviste e gli approfondimenti quotidiani con i registi.

A presentare le serate della kermesse Roberto Ciufoli e Irene Ferri. Volto del festival di quest’anno è la giovanissima attrice Ludovica Francesconi protagonista della locandina 2022. Anche lei scelta nello spirito dello scouting da sempre mission del Festival. Marcello Foti è il presidente onorario della manifestazione.

Questi i 24 cortometraggi in concorso che presentano 5 anteprime mondiali e un’anteprima italiana.

Big di Daniele Pini con Rita Abela, Enzo Provenzano, Luca Massaro, Lallo Circosta. Matilde vive insieme a suo nonno in un’angusta casa sul mare. Per guadagnare qualche soldo, scandaglia la spiaggia con il metal detector alla ricerca di qualche oggetto di valore. In una fredda mattina d’inverno, Matilde trova un oggetto che cambia per sempre la sua vita.

Buon Compleanno Noemi di Angela Bevilacqua in anteprima mondiale con Simona Petrosino, Antonio Buonanno, Fabio De Caro, Gennaro Basile, Lello Serao. Noemi sta per compiere diciassette anni. Per festeggiare ha deciso di passare la mezzanotte con il suo ragazzo e di fare l’amore con lui per la prima volta, ma la serata avrà dei risvolti inaspettati.

Chiusi alla luce di Nicola Piovesan. Nel cast Samuele Satta, Cecilia Bossi, Ettore Scarpa, Savino Genovese. Il film ferma nel tempo la terribile tragedia di un’esecuzione che ha luogo in italia nell’estate del 1944, a danno dei contadini innocenti. Un lungo e articolato campo lungo nel quale ogni cosa è ferma e tutto cambia.

Chiusi fuori di Giorgio Testi con Stefano Accorsi e Colin Firth. Mentre sta per provare Aspettando Godot di Samuel Beckett in teatro, Stefano Accorsi si ritrova di colpo nel teatro buio, vuoto, le porte sprangate, i collaboratori scomparsi. Che succede? Non fa in tempo a capirlo che lo scenario cambia ancora: Stefano è ora sul palco allestito insieme a Colin Firth, in abiti da scena, a recitare l’inizio dell’opera. Sino a che l’incantesimo si spezza: siamo tornati al presente, Stefano è nel teatro animato di gente. Sorride. Qualunque cosa sia successa, il teatro è vivo, più forte di ogni chiusura.

Creatura di Giada Bossi. Nel cast Florencia Ronchetti, Rebecca Decò, Jack Oliver Ryan, Carlo Tenti, Laura Anzani, Eugenio Fea, Matilda Petrolo. In un paesino di montagna, Nina è una sedicenne ginnasta ritmica che adora segretamente Gio, la ragazza più cool della cittadina, fino a che Gio improvvisamente si insinua nella vita di Nina e inizia a plasmarla a proprio piacimento in un gioco sadistico e misterioso che si rivelerà irreversibile.

Destinata Coniugi Lo Giglio di Nicola Prosatore con Lello Arena, Lino Musella, Isabella Salvato, Antonia Truppo. Un uomo che si presenta come agente della camorra ritira. Una busta con dei soldi che servono a coprire la latitanza del figlio dei coniugi Lo Giglio. Damiano è ormai lontano da più di 18 anni e questo appuntamento fisso per i genitori è il modo per essergli vicino. Con quel teatrino che si rinnova ogni quattro cinque mesi, Damiano continua a essere presente nelle loro vite: magari a Cuba, magari con una bella fidanzata accanto e un buon lavoro, magari Damiano sta bene…

Eva di Rossella Inglese con Giorgia Faraoni e Franco Giusti. Espulsi dall’Eden, un uomo e una donna si ritrovano immersi nella violenza sulla Terra. Eva guiderà Bruno in un viaggio profondo con se stesso.

Figlio Santo di Aliosha Massine con Tea Falco, Luca Massaro, Ermanno De Biagi, Francesco La Mantia. La routine giornaliera di una giovane coppia è disturbata da una notizia scioccante. In uno strano sogno si annuncia una verità terribile e, allo stesso tempo, magnifica.

Il Primo Sguardo di Jacopo Manzari con Elisabetta Arosio, Luigi Busignani, Pierluigi Gigante, Arianna Primavera, Aurora Zoli. Aprile 2020. È in vigore il lockdown per l’emergenza Covid, e il trentenne Mattia passa la quarantena in solitudine, nella sua casetta di campagna. Per lo più dorme e gioca ai videogame, indifferente alle sorti del mondo. A risvegliare il suo interesse è un rumore che proviene dalla vallata. Al di là delle fronde del suo giardino, scopre d’avere visuale su una casa e una famiglia di vicini che non aveva mai notato: padre, madre, e una bambina sui nove anni, in quello che sembra un quadretto felice. Eppure Mattia si fa l’idea che la famiglia nasconda qualcosa, perché vede che la piccola si comporta stranamente. Sembra priva di vitalità. Perciò nei giorni seguenti il ragazzo torna a osservare i tre di nascosto. Armato di macchina fotografica ruba scatti della loro quotidianità, raccogliendo dettagli sempre più inquietanti su cosa accade davvero in quella grande casa. Fino a quando guardare da lontano non sarà più sufficiente. E Mattia dovrà agire.

Inchei di Federico De Mattè con Armando Barosanu, Melanie Kimberley, Andrea Giorgiani, Marco Ezechieli, Ivan Andreozzi, Gabriele Barosanu, Michaela Barosanu. Armando, ragazzo rom di 15 anni, vive con la madre e i fratelli nella periferia di Milano. La famiglia sta per lasciare le baracche alla volta di Berlino, dove il nuovo compagno della madre è riuscito a trovare un lavoro. Armando trascorre i giorni prima della partenza tra gli amici di sempre, i primi amori e la nostalgia verso una Milano che ormai era casa.

inCONTROtempo di Manuel Amicucci in anteprima assoluta al Festival. Nel cast Manuel Amicucci e Roberto Fazioli, Giulia Cutroma, Gaspare Giombini, Ernestina Patrignani. Ricomporsi dopo che qualcosa ha letteralmente frantumato vita, spazio, ricordo. Una singola scossa di magnitudo 5.8. Alle 3.32 di un Aprile qualunque, in un anno qualunque. Calcifica nell’anima. Il senso di colpa. Per chi non c’era. Per le cose che non si è riusciti a dire. Quando nell’attimo prima non abita ancora il coraggio e nell’attimo dopo alberga già la sconfitta. Ed è in quel conflitto che ci tiene in gabbia e non ci lascia comprendere quanto le nostre convinzioni siano figlie solo di convenzioni, che la vita scorre senza percepirla. Ed improvvisamente, diventa troppo tardi. inCONTROtempo è una somma di “non scelte”. Parla di vita a volte dura e irrazionale, di errori che non ci rendono necessariamente dei mostri e di perdono.

Kamikaze di Paul Gabriel Cornacchia in anteprima mondiale. Nel cast Matteo Gharehbaghian, Davide Lora, Martina Sacchetti, Danilo De Summa. Matteo è un giovane che si barcamena tra il sogno di mantenersi con la sua musica e la ricerca di un lavoro “vero”. Dopo l’ennesimo improbo colloquio in un supermercato la sua band vince inaspettatamente un concorso musicale. Matteo è davanti a un bivio: continuare a suonare e credere nel suo sogno o rispondere alla chiamata del supermercato.

L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio con Valentina Bellè, Yuri Casagrande Conti, Claudio Abbiati. Di ritorno da una cena con amici, una giovane coppia rimane improvvisamente chiusa fuori casa. Mentre il cane abbaia e la stanchezza e la frustrazione aumentano, la situazione fa emergere i problemi della loro relazione.

La Foto Perfetta di Eleonora Mozzi con Anna Ferzetti, Giovanna D’Angi, Silvia Cohen, Francesco Meola, Renato Sarti. Amanda vorrebbe riunire la propria famiglia per scattare una foto, e vorrebbe che tutto fosse perfetto. Ma il giorno predisposto tutto sembra andare storto, il che la porta a chiedersi: esiste davvero la perfezione?

La Notte Brucia di Angelica Gallo con Eugenio Deidda, Lorenzo Di Iulio, Valerio Bracale, Aniello Arena, Marcello Fonte, Abel Ferrara. Nato e cresciuto in una piccola città, Max non studia o lavora. Con l’aiuto dei suoi amici, Antonio e Hamza, Max si diverte a rubare gioielli e oggetti di valore che poi rivende a gioiellerie poco scrupolose. I giorni trascorrono tutti uguali tra furti e incontri con spacciatori di cocaina, quando una notte durante una rapina accade l’inaspettato.

La Regina di Cuori di Thomas Turolo con Beatrice Vendramin, Mariasole Pollio, Cristiano Caccamo, Giuseppe Battiston. Alice ha 18 anni ed ha paura di addormentarsi. Ogni notte rivive lo stesso incubo, fatto di corse senza fine, di terribili sfide in cui affronta un’inquietante Regina di Cuori. L’arte, gli amici, il suo ragazzo sembrano non poterla aiutare a superare un incubo profondamente legato al suo passato. Quando le ferite diventano cicatrici? Le cicatrici possono scomparire?

Le Buone Maniere di Valerio Vestoso con Giovanni Esposito, Gino Rivieccio, Claudio Crisafulli, Francesco Frank Matano. Il cinquantenne Mimmo Savarese è stato il miglior commentatore sportivo della sua generazione. Ora che la sua carriera è in declino, ha l’opportunità di fare un grande ritorno grazie a un’offerta di lavoro inusuale, che nasconde l’opportunità di vendicare con grande maestria un torto subìto quand’era bambino. Riuscirà nell’impresa grazie al talento che maneggia meglio, cioè l’uso delle parole.

Leggero Leggerissimo di Antimo Campanile con Corrado Taranto e Renato Carpentieri. La vita di un uomo solitario e malinconico è ribaltata grazie all’incontro con un bambino ipovedente.

L’uomo materasso di Fulvio Risuleo in anteprima mondiale con Irene Casagrande, Marco Colli, Edoardo Pesce, Tonino Risuleo. Guerrino Pau da vent’anni vive nel suo letto. Non ha nessun problema che lo costringerebbe a vivere in questa maniera, la sua è una scelta. Questo falso-documentario indaga la psicologia di quest’uomo che per questo motivo è stato soprannominato: L’Uomo Materasso.

Mammarranca di Francesco Piras in anteprima italiana. Nel cast Michelangelo Piras, Jaime Olla, Giuseppe Ungari. Giovanni 11 anni e Michele 9 anni, vivono a Sant’Elia, un quartiere popolare alla periferia di Cagliari. La vita dei due bambini improvvisamente potrebbe cambiare per un gratta e vinci.

Natìa di Roberta Spagnuolo in anteprima mondiale. Le fragili esistenze di due ragazzini sono indissolubilmente legate da un sottile e invisibile filo. Tutto ruota attorno alla possibilità (di vita) che uno ha dato all’altro.

Notte Romana di Valerio Ferrara con Lorenzo Aloi, Raffaele Nardi, Sara Santostasi. In un quartiere borghese di Roma, Paolo è al bar con i suoi amici, come ogni sera. Quando sta per andare a casa, arrivano due ragazzi minacciosi. Uno in particolare punta Paolo: è Gioacchino, sono tre mesi che cerca Paolo e finalmente l’ha trovato. Una storia d’amore impossibile tra un ragazzo borghese e una ragazza dell’estrema periferia, un amore nato d’estate e finito in una calda notte d’inverno.

Palla Di Pelo di Giovanni Roviaro prodotto da Lino Guanciale con Ladislao Liverani, Francesco Acquaroli, Stefano Fresi. Vincenzo è un balordo, un ladruncolo e vuole svoltare. Ecco la sua geniale idea: rapire i cani dei ricchi, che per riaverli sono disposti a pagare qualsiasi cifra. E poi figurati se la polizia fa partire un’indagine per un cane scomparso. Il sequestrato si chiama Palla di Pelo, un bellissimo Welsh Corgi che vive come fosse il figlio dei Ferragnez nella dimora del designer Paki Furlan, un omosessuale altezzoso che tratta il cane come fosse suo figlio, con tanto di profilo Instagram della bestia con quasi 8 milioni di followers. Vincenzo, è assieme all’unico complice che può permettersi: suo figlio Alfredo, che lui tratta invece come un cane. Uno scemo balbuziente. Preparano la lettera di riscatto, come nei film: lettere prese dal giornale, nessun mittente. Il designer, come da richiesta dei misteriosi rapitori, si presenta all’appuntamento con i cinquantamila euro in contanti. Lieto fine per tutti? Nient’affatto, perché lo sappiamo bene che gli esseri più bestiali sono proprio gli uomini.

Playground di Elisa Possenti con Bea Brocks, Elettra Mallaby, Maria Roveran, Angelica Bellucci, Lorenzo Avanzini, Dylan Paris. 2006, Nord Italia. Su un campo giochi di provincia, una giovane madre e i suoi figli stanno aspettando degli amici. Il loro arrivo è imminente e la scacchiera è pronta.

I 25 cortometraggi in concorso:

Big di Daniele Pini

Buon Compleanno Noemi di Angela Bevilacqua

Chiusi alla luce di Nicola Piovesan

Chiusi fuori di Giorgio Testi

Creatura di Giada Bossi.

Destinata Coniugi Lo Giglio di Nicola Prosatore

Eva di Rossella Inglese

Figlio Santo di Aliosha Massine

Il Primo Sguardo di Jacopo Manzari

Inchei di Federico De Mattè

inCONTROtempo di Manuel Amicucci

Kamikaze di Paul Gabriel Cornacchia

L’ultimo spegne la luce di Tommaso Santambrogio

La Foto Perfetta di Eleonora Mozzi

La Notte Brucia di Angelica Gallo

La Regina di Cuori di Thomas Turolo

Le Buone Maniere di Valerio Vestoso

Leggero Leggerissimo di Antimo Campanile

L’uomo materasso di Fulvio Risuleo

Mammarranca di Francesco Piras

Natìa di Roberta Spagnuolo

Notte Romana di Valerio Ferrara

Palla Di Pelo di Giovanni Roviaro

Playground di Elisa Possenti

Il ricavato delle quote di iscrizione al festival sulla piattaforma Filmfreeway anche quest’anno andrà in parte devoluto all’associazione di beneficenza cortinese Emma’s Children ONLUS.