Celli (csx): “Sulla Centocelle-Giardinetti il Campidoglio scappa. Farmacap? Dobbiamo salvarla”

0
290

“Oggi in Commissione Mobilità della Regione Lazio si parlava della riattivazione della tratta ferrotranviaria Centocelle-Giardinetti, su richiesta dalla consigliera Michela Di Biase. E, amara sorpresa, Roma Capitale e Atac non si sono presentate, nonostante l’invito del Presidente Patanè. È assurdo che, con l’esigenza di incrementare il servizio di trasporto in un quadrante, quello del Municipio 6, popoloso e deficitario, in cui è alta l’incidenza di contagi, l’Assessore Calabrese in primis abbia scelto di fuggire e sottrarsi dal confronto con Regione e Associazioni. È un atteggiamento irriguardoso verso le Istituzione e cittadini e dimostra, ancora una volta, quanto l’Amministrazione che rappresenta è distante dalle problematiche del territorio. Infatti, non è un caso che sono rimaste disattese le mozioni sulla riapertura, votate dall’Assemblea Capitolina, una della Di Biase e l’altra a firma mia, quella di giugno scorso. Nella commissione l’Assessore ai trasporti Mauro Alessandri ha confermato, tramite un suo delegato, la disponibilità alla riattivazione e annunciato di aver richiesto ad Atac di quantificare il fabbisogno finanziario ed economico necessario per l’intero esercizio. Ha inoltre aggiunto di voler predisporre nei prossimi giorni un sopralluogo sulla linea. La tratta Centocelle-Giardinetti è strategica e fondamentale, lo dico da sempre, spero che Roma Capitale e Atac cambino atteggiamento per il bene della collettività”. È quanto riferisce Svetlana Celli, capogruppo della Lista Civica Rtr in Assemblea Capitolina.

“Questa sera l’Assemblea Capitolina ha approvato all’unanimità la mozione a mia firma sull’annosa vicenda di Farmacap, sottoscritta dai colleghi del PD Baglio e Pelonzi e dai colleghi delle altre forze politiche. Un atto con cui chiediamo all’Amministrazione di attuare gli indirizzi già espressi dall’Assemblea a seguito dell’approvazione delle precedenti mozioni in sede di Assemblea Straordinaria sul rilancio di Farmacap. Si è parlato di un piano di risanamento che nessuno ha ancora visto, mentre l’Azienda continua ad essere in estrema difficoltà sul pagamento degli stipendi e dei fornitori. Come per Ama si rinvia all’Aula la decisioni che doveva assumere la Giunta su indicazione del Consiglio, che da sempre è stato molto chiaro sul rilancio di Farmacap. Si continua a dare la colpa agli uffici e all’azienda, la quale ha invece sempre risposto prontamente alle richieste del Comune. I sindacati non sono stati ascoltati, mentre i lavoratori aspettano risposte, così come gli utenti del servizio. Dopo le commissioni sociale e bilancio di martedì scorso, finita con un altro nulla di fatto, la tenuta di Farmacap è minacciata da oltre un mese di rinvii senza risposte chiare. Il Campidoglio risolva immediatamente questa situazione”. È quanto dichiara in una nota Svetlana Celli, capogruppo Rtr in Assemblea Capitolina.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui