BOTTA BAND Il lato sorridente del Jazz

0
21

Alberto Botta – batteria
Antonella Aprea – voce

Carlo Ficini – trombone e voce
Giuseppe Ricciardo – sax tenore

Luca Filastro – pianoforte
Marco Loddo – contrabbasso

 Museo del Saxofono

via dei Molini snc (angolo via Reggiani)

00054 – Maccarese, Fiumicino (RM)

Ingresso: € 15,00

Apericena (opzionale): € 15,00

Biglietti in vendita direttamente al Museo o su Liveticket.it

Il Museo del Saxofono ospiterà il prossimo 17 dicembre il concerto di una rinomata band della scena romana, da sempre contagiata dal puro Swing, sebbene i componentprovengano da esperienze musicali diversificate. A capitanarla è il batterista Alberto Botta, noto a molti per la sua assidua collaborazione con Renzo Arbore in trasmissioni televisive quali “Quelli della Notte”, “Cari Amici vicini e lontani”, “Aspettando San Remo, “Quelli dello Swing”, “Radio2 Live”, “Oggi qua domani la” e “Meno siamo meglio stiamo” nel tour degli “Swing Maniacs”.

Il progetto della Botta Band, costituito – insieme al leader – da Antonella Aprea alla voce, Carlo Ficini a trombone e voce, Giuseppe Ricciardo al sax tenore, Luca Filastro al pianoforte e Marco Loddo al contrabbasso, è quello di ricreare pienamente l’atmosfera e lo spirito estroverso dell’epoca swing presentando brani classici di Duke Ellington, Gershwin, Cole Porter, Irving Berlin e altri grandi compositori, in una veste vivace e particolarmente coinvolgente per il pubblico.

Un repertorio che privilegia brani standard cantati con “incursioni” ironiche in altri generi musicali così da assicurare al concerto una ricca varietà di colori e suggestioni.
La voce di Antonella Aprea insieme a Carlo Ficini, che oltre ad essere un raffinato trombonista è anche un ottimo crooner, si destreggeranno tanto in classici del jazz come ”It had to be you”, “No moon at all”, “What a difference a day made,” come nel latineggiante “Quizas quizas quizas” o in brani quali “I’m trhought with love” e “That’s live”.
Affidati all’estro virtuosistico dei musicisti sono invece brani strumentali famosi come “Crazy rhythm”, “Cute”,”The Preacers” e tanti altri dove ognuno ha il suo spazio solistico, fino a concludere allegramente con “Limbo Jazz” di Duke Ellington.

La band si esibisce da decenni ospitando spesso guest star di altissimo livello, in essa hanno infatti militato artisti del calibro di Giorgio Cuscito, Guido Giacomini, Stefano Nunzi, Daniele Cordisco, Giuseppe Talone, Gino Cardamone, Luca Velotti, Adriano Urso, Giulio Scarpato, Michael Supnick, Gianni SanJust, Domenico Sanna, Piercarlo Salvia, Riccardo Biseo, Luca Ruggiero Jacovella, Leonardo Borghi e Stefano Nenca, oltre a vocalist come Daniela Terreri e Francesca Faro.

 

Il concerto, in programma alle ore 21:00, è anticipato da un’apericena facoltativa, aperta dalle ore 20:00. I biglietti sono in vendita sul sito di Liveticket.it o direttamente al Museo.