Bonessio (Commissione Sport): sabato 21 maggio incontro “Centri Sportivi Municipali, una risorsa per Roma: dalla revisione del Regolamento all’Avviso Unico”

0
203

Sabato 21 maggio alle ore 9.30 nella sala del Carroccio in Campidoglio si terrà l’incontro organizzato dalla Presidenza della Commissione Capitolina Sport in collaborazione con il coordinamento dei Rappresentanti degli Osservatori municipali ASD/SSD dal titolo “Centri sportivi municipali, una risorsa per Roma: dalla revisione del Regolamento all’Avviso Unico”. Introduce: Ferdinando Bonessio, presidente Commissione Capitolina Sport. Intervengono: Alessandro Onorato, assessore allo Sport – Roma Capitale; Svetlana Celli, presidente Assemblea Capitolina; Daniele Parrucci, consigliere Metropolitano con delega allo sport; Dario Nanni, vicepresidente Commissione Capitolina Sport; Riccardo Viola, presidente CONI Lazio; Roberto Tavani, delegato allo Sport della Regione Lazio. Modera l’incontro: Claudio Ortale, rappresentante ASD Osservatorio Capitolino.

“Si tratta di un momento di confronto che abbiamo fortemente voluto a conferma dell’impegno di Roma Capitale e delle Istituzioni verso un settore che, a seguito della crisi pandemica, risulta essere tra quelli maggiormente danneggiati sia sul piano economico che su quello sociale. A causa da un lato della drastica diminuzione del numero degli iscritti e dall’altro della crisi economica esasperata dall’evento bellico in corso, gli affidatari dei servizi sportivi della città stanno vivendo a tutt’oggi un periodo di grande affanno e sofferenza con ricadute negative anche in termini di calo dei livelli occupazionali. Lo scorso 31 marzo il DPCM ha sancito la fine dell’emergenza ma nei fatti la comunità dei cittadini deve fare i conti con paure e fobie che ancora impediscono un normale ritorno alla quotidianità della vita sociale pre-pandemia. In un contesto in cui dunque è consigliabile continuare a tenere alto il livello di attenzione, e in continuità con quanto indicato nel programma di questa amministrazione, vogliamo dare un segnale concreto e diretto di supporto e vicinanza agli organizzatori dello sport di base nella nostra città, attraverso l’individuazione di un percorso condiviso per lo sviluppo e il sostegno del servizio sportivo pubblico a Roma. Il ruolo educativo e propulsore del benessere psicofisico svolto dall’associazionismo sportivo di base – fatto di migliaia di ASD – radicato e diffuso capillarmente in tutti i municipi, è un patrimonio da rilanciare, sostenere, valorizzare e promuovere anche attraverso la realizzazione di strumenti idonei a garantirne l’esercizio e lo sviluppo. Da qui il mio impegno affinché, anche nelle sedi istituzionali, venga riconosciuto il valore di servizio pubblico svolto dalle ASD nelle strutture sportive scolastiche di proprietà comunale. Con questo intento promuoviamo un incontro finalizzato ad avviare il percorso di revisione del Regolamento dei Centri Sportivi Municipali e renderlo più attinente alla realtà del movimento sportivo di base della Capitale. Meno burocrazia, evitando l’applicazione incondizionata del Codice degli appalti, riconoscimento del percorso sportivo delle associazioni, criteri condivisi, unico avviso pubblico per tutti i Municipi e miglioramento del servizio reso all’utenza cittadina. Come istituzione pubblica vogliamo rilanciare e sostenere concretamente i valori insiti nelle attività ludico, ricreative e sportive come l’inclusione, il contrasto ai fenomeni di emarginazione, il supporto alla costruzione del benessere-psicofisico individuale e collettivo” afferma in una nota il Presidente Bonessio.