Berlusconi vede Meloni: “Insieme alle consultazioni con Mattarella”. Lega sicura: “Il Governo si farà”

0
13

Il summit nella sede di Fratelli d’Italia dopo le tensioni degli ultimi giorni. Fonti dei due partiti: “Dare il più presto possibile all’Italia un Governo forte, coeso e di alto profilo”

È terminato alle 17.50, dopo circa un’ora e dieci minuti, l’incontro tra Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni. I due leader di centrodestra si sono visti nella sede di Fratelli d’Italia per un chiarimento dopo i tumulti interni alla coalizione degli ultimi giorni. All’uscita da via della Scrofa, Berlusconi non ha rilasciato alcuna dichiarazione ai cronisti presenti ma fonti dei due partiti fanno sapere che “l’incontro si è svolto in un clima di unità di intenti e di massima cordialità e collaborazione“.

Fratelli d’Italia e Forza Italia si presenteranno uniti, con le altre forze della coalizione, alle prossime consultazioni con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella – fanno sapere i due partiti dopo il faccia a faccia -, e sono al lavoro per dare il più presto possibile all’Italia un Governo forte, coeso e di alto profilo che si metta subito al lavoro per affrontare le urgenze. Meloni e Berlusconi hanno fatto il punto sui dossier economici più urgenti, a partire dal caro energia, tema che, tra l’altro, sarà al centro del prossimo Consiglio europeo”, concludono le fonti di Fdi e Fi.

BERLUSCONI: “GOVERNO FORTE, COESO E DI ALTO PROFILO”

“Ho incontrato Giorgia Meloni a Roma. Stiamo lavorando insieme per dare il più presto possibile all’ltalia un Governo forte, coeso e di alto profilo che sappia affrontare le urgenze sin da subito. Per questo motivo, Fdi e Fi si presenteranno uniti, con le altre forze della coalizione, alle prossime consultazioni con il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Durante l’incontro, abbiamo fatto il punto sulle priorità che il nuovo governo dovrà affrontare, a partire dal caro energia“. Lo scrive sui social il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, dopo l’incontro in via della Scrofa con Giorgia Meloni.

LA RUSSA: “L’ITALIA HA BISOGNO DI UN GOVERNO”

“Mi auguro che l’incontro fra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi vada bene. L’Italia ha bisogno di un governo il prima possibile“. Così il presidente del Senato, Ignazio La Russa, a Montecitorio, rispondendo ai cronisti prima del vertice di via della Scrofa.

Lasciando la sede di Fratelli d’Italia, sede dell’incontro tra il leader di Forza Italia e la premier in pectore, La Russa aveva aggiunto: “Auspico sia un incontro risolutivo”, anzi, “ne sono convinto”.

ROMEO (LEGA): “NOI PONTIERI TRA FI E FDI”

“La Lega ha già dimostrato di essere parte importante attiva per garantire stabilità, per cercare di fare un po’ da pontiere di fronte ad alcune incomprensioni, ma siamo assolutamente ottimisti che il Governo si farà, perché è questo che i cittadini ci hanno chiesto con l’espressione del voto popolare e sarebbe assurdo deluderli”. Lo dice Massimiliano Romeo, capogruppo al Senato della Lega, a 24 Mattino su Radio 24.

Riusciremo a ricomporre qualche incomprensione – assicura l’esponente del Carroccio – ma nel giro di poco tempo, si presume con l’inizio delle consultazioni, giovedì 20 e venerdì 21, penso si possa già arrivare ad un giuramento del Governo intorno alla giornata del 24″.

ROMEO (LEGA): “GIORGETTI A MEF SPESSORE ANCHE A LIVELLO INTERNAZIONALE

E sull’ipotesi Giorgetti all’Economia, Romeo risponde: “Assolutamente sì e da parte nostra c’è stato grande entusiasmo sull’idea di questa scelta perché inizialmente il ministero dell’Economia sembrava essere più a portata di un tecnico ed invece quando è venuto fuori il nome di Giorgetti, è una figura che rassicura, tranquillizza e dà spessore a tutto il governo anche a livello internazionale”.

ROMEO (LEGA): “AUTONOMIA È PROCESSO ATTUAZIONE COSTITUZIONE

Dal ministro dell’Economia a quello per gli Affari regionali e le Autonomie. Su questa possibilità, Romeo afferma: “È sicuramente una delle richieste principali che la Lega ha fatto, siamo abbastanza ottimisti sul fatto che potremmo andare a guidarlo perché a nostro giudizio si dovrebbe aggiungere anche qualche regione del centro e del sud, perché l’autonomia è un processo di attuazione della Costituzione, proprio come era stato dichiarato anche in Aula dalla senatrice a vita Liliana Segre, che aveva detto che la Costituzione andrebbe anche attuata e non solo modificata”.

E ancora: “Noi pensiamo entrambe le cose, però sull’attuazione dell’articolo 116 comma tre della Costituzione, direi che è arrivato il momento giusto – dice Romeo – C’è un patto sancito dall’accordo di Governo, lo posso assicurare, avendo fatto parte del gruppo di lavoro che ha predisposto il centrodestra, quindi siamo assolutamente certi che si andrà in quella direzione. Speriamo davvero di riuscire in questa legislatura a dare concretezza alle numerose istanze che sono arrivate dai territori, senza dimenticare quei due referendum perché c’è stata anche l’espressione del voto popolare di Lombardia e Veneto nel 2017”.

SALVINI OTTIMISTA, ALLA CAMERA SOLIDARIETÀ A FONTANA

Sul fronte governo il segretario federale della Lega Matteo Salvini “è in contatto costante con gli alleati” e “conferma l’ottimismo e la determinazione già espresse nelle ultime ore”. Lo fanno sapere dalla Lega. Le fonti del Carroccio informano poi che il leader si è recato a Montecitorio “per portare solidarietà al presidente della Camera Lorenzo Fontana e alla sua famiglia, vittime di attacchi ‘volgari e inauditi’”.

 

LOLLOBRIGIDA (FDI): “DOBBIAMO FARE PRESTO”

“L’obiettivo del centrodestra è essere unito. Ora dobbiamo fare presto. Credo ci sia consapevolezza da tutte le forze politiche. Il centrodestra alla Camera ha votato compatto. C’è un clima di grande serietà”. Lo dice il capogruppo uscente di Fratelli d’Italia, Francesco Lollobrigida, parlando con i cronisti a Montecitorio.

LOLLOBRIGIDA (FDI): “CON INCARICO A MELONI AVREMO GOVERNO AUTOREVOLE”

“Se nelle prossime ore, dopo le consultazioni di rito, il presidente Mattarella conferirà l’incarico a Giorgia Meloni, gli italiani avranno dalla settimana prossima un governo autorevole, legittimato dal voto popolare, che si occuperà di famiglie e imprese per difenderle, aiutarle e sostenerle in un rilancio che merita la nostra nazione”, aggiunge al Tg2 l’esponente di FdI.

www.www.dire.it