Bando SAI, progetto pilota per migranti LGBT+

0
41

È online sulla raccolta delle gare di Roma Capitale la procedura di gara per la realizzazione di progetti SAI (Sistema Accoglienza Integrazione) per il triennio 2023-2025. Procedura che per la prima volta prevede anche l’avviso per la realizzazione di un lotto dedicato al “Progetto di accoglienza integrata in favore di adulti LGBT+ titolari di accoglienza “SAI” in accoglienza diffusa, in strutture con capienza massima di 10 posti, per un totale complessivo di n. 10 posti”.

 

Si tratta dunque di un progetto pilota che prevede, all’interno del bando SAI del Ministero dell’Interno, l’accoglienza delle persone migranti LGBT+ che arrivano a Roma.  Si avvia così, afferma Marilena Grassadonia (coordinatrice dell’Ufficio Diritti LGBT+ di Roma Capitale), “una stagione che mette al centro i diritti e i bisogni reali di tutti i cittadini e le cittadine che vivono nella nostra città”.

 

Grassadonia di dice certa “che tra le realtà del terzo settore, anche quelle che da sempre si occupano di diritti LGBT+ continueranno a fornire il loro prezioso contributo partecipando al bando. Rendere Roma una Capitale sempre più accogliente e giusta è frutto di un impegno collettivo e questo bando va in questa direzione”.