Ami Poké apre due nuovi punti vendita a Roma e punta all’espansione in altre regioni

0
52

Ami Poké, la catena di pokerie che per prima ha portato a Roma il piatto tipico della cucina hawaiana, raggiunge quota nove ristoranti con l’apertura di due nuovi punti vendita nella Capitale: un locale nel quartiere Talenti, in zona Nord Est, e uno nel quartiere Anagnina, nella zona Sud Est.

Nella Capitale continua l’espansione di Ami Poké, la catena di pokerie nata nel 2018 a Roma e tra i primi player in Italia, che ha inaugurato due nuovi punti vendita: uno nel quartiere Talenti (via Ugo Ojetti, 39), nella zona Nord Est della città, e uno nel quartiere Anagnina (via Torre di Mezzavia, 35), nella zona Sud Est, all’interno del nuovo centro commerciale. Sulla scia del successo delle pokerie di Ponte Milvio, Corso Trieste, Viale Marconi, Tiburtina, Rione Monti, Prati e Re di Roma, con le due nuove aperture la catena, fondata dai due imprenditori romani classe 1992 Alessandro De Crescenzo e Riccardo Bellini, raggiunge così quota nove punti vendita a Roma.

 

Curatori degli spazi i professionisti dello studio 2E+A, che hanno dato vita a due ambienti che richiamano il logo con l’ormai iconico pesciolino azzurro e rosa e permettono di tuffarsi nelle atmosfere tipiche della West Coast statunitense, tra angoli dedicati al verde, insegne al neon con slogan e versi di celebri canzoni come Love is in the air e Here comes the sun e l’utilizzo di materiali come il legno. Ogni punto vendita, dove i clienti saranno accolti da un giovane team di 6 persone guidato dagli Head Chef Gabriel Goldy (Talenti) e Valentina de Dominicis (Anagnina), è inoltre caratterizzato da una serie di monitor da cui è possibile consultare comodamente i menu.

 

Nei nuovi locali di Talenti e Anagnina, che offrono rispettivamente 35 e 45 coperti, è possibile assaggiare tutte le specialità di Ami Poké, che utilizza in tutte le sue preparazioni prodotti ittici certificati Friend of the Sea e frutta e verdura freschissime e provenienti da aziende agricole preferibilmente a km 0: dalle bowl — disponibili sia nella formula totalmente componibile secondo le proprie preferenze, sia nella versione Home, con le combinazioni ideate dagli chef — ai wrap e ai tacos, passando per gustosi smoothie di frutta e dessert. Con un occhio di riguardo verso l’ambiente, in tutti i suoi ristoranti e per gli ordini destinati a delivery e take-away, Ami Poké sceglie di offrire posate e packaging sostenibili, realizzati con materiali vegetali, completamente riciclabili o prodotti avvalendosi di fonti rinnovabili.

 

Queste due nuove aperture, che ci permettono di raggiungere nuovi quartieri, sono per noi un traguardo importante, di cui siamo estremamente orgogliosi. Entrambe le inaugurazioni sono state caratterizzate da una straordinaria affluenza, segno che i romani apprezzano sempre di più la nostra proposta healthy & tasty”, spiegano Alessandro De Crescenzo Riccardo Bellinifondatori di Ami Poké. “In così poco tempo abbiamo fatto davvero tanta strada, ma non abbiamo intenzione di fermarci qui. Abbiamo infatti in programma nuove aperture in autunno nella Capitale e stiamo lavorando per continuare l’espansione del nostro brand e portare molto presto anche in altre città italiane la nostra offerta, apprezzata per la qualità delle materie prime, a cui si affiancano l’attenzione per la personalizzazione e un approccio no waste”.

Tra le chiavi del successo della catena, che per prima ha portato il piatto tipico della cucina hawaiana nella Capitale, anche un team giovane e affiatato — costituito al 100% da risorse under 30 — che, dalla realizzazione dei piatti alla cucina, si impegna ogni giorno per offrire ai clienti un’esperienza unica.