À REBOURS – CONTROCORRENTE

0
128

La nuova esposizione del maestro Roberto Di Costanzo, allievo del Premio Oscar Piero Tosi, celebra il suo percorso artistico, ormai quindicennale, iniziato con il suo primo libro illustrato “Il canto di Natale” di Charles Dickens, fino alla sua ultima esposizione “Carnet del Voyage Roma-Milano-Parigi”.

Una vera e propria esposizione antologica, di oltre cento opere, un viaggio nell’arte e nella cultura visiva legata ai suoi numerosi viaggi ed incontri con grandi maestri del cinema e della moda, del mondo editoriale e dell’insegnamento accademico.

Una passione quella per i “diari di viaggio” che rivive attraverso gli ultimi disegni realizzati nelle Isole di Capri e Ventotene, durante i suoi annuali workshop di disegno del paesaggio.

“À Rebours” riassume un anno di grandi soddisfazioni, legate all’apertura del suo atelier in Roma, nella prestigiosa Via Giulia, divenuto luogo di intensi salotti culturali, presentazioni di libri, eventi charity, talk & drawing e sede di corsi di ritratto ed interior design.

L’interno del suo prestigioso atelier, verrà impreziosito da una suggestiva quadreria di stile ottocentesco, nella quale si potrà ammirare l’eccellenza del disegno italiano in tutte le sue “declinazioni grafiche”: ritratto, disegno anatomico, nudo, illustrazione, paesaggio, arte sacra, olio su tela, carte dei tarocchi, disegno dell’architettura, bozzetto scenografico e di costume.

Un amore, quello per il disegno dell’architettura, che nasce dopo gli studi di Scenografia e Costume presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, nel quale l’artista ha acquisito abilità tecniche e stilistiche nel disegno progettuale scenografico e nella bozzettistica per il cinema.

Le opere esposte, che solo da qualche tempo hanno assunto anche grandi dimensioni, rispondendo alle richieste del mondo dell’arte contemporanea e del collezionismo internazionale, non perdono tuttavia le tecniche del “disegno puro”, cifra stilistica dell’artista: inchiostro di china, gessetto, carboncino, sanguigna, pastello.

Di grandi formati e con tecniche miste, sono le opere inedite realizzate durante il lockdown da Roberto Di Costanzo, legate principalmente allo studio della propria figura, che appare nuda o frammentata nel dettaglio anatomico.

Saranno esposte opere provenienti da collezioni private italiane e straniere per suggellare fortemente il rapporto maturo instauratosi negli anni con il suo pubblico che annovera collezionisti, galleristi ed estimatori.

À REBOURS – CONTROCORRENTE è inserito nel programma della RAW – Rome Art Week, come Open Studio dal 27 al 31 ottobre 2020.

L’esposizione antologica sarà visitabile solo su prenotazione al numero 333-4685413 o info@robertodicostanzo.it e l’ingresso sarà contingentato nel  pieno rispetto della normativa anticovid vigente, mascherina obbligatoria, nei seguenti orari:

Opening 22 Ottobre: 18.00/21.00

23- 25 OTTOBRE: 11.00/13.00 – 16.00/21.00

Martedì-Sabato: 11.00/13.00 – 16.00/20.00

 

Brevi cenni biografici di Roberto Di Costanzo:

Una carriera artistica quella del maestro Roberto Di Costanzo che lo ha portato ad esporre le sue opere in prestigiose gallerie e luoghi istituzionali italiani ed esteri, quali l’Espace Cardin di Parigi, su invito del Maestro Pierre Cardin (Patrocinio dell’Ambasciata Italiana), l’esposizione presso la Casa dell’Architettura di Roma (Patrocinio dell’Ordine degli Architetti di Roma), l’esposizione presso l’Istituto di Cultura Francese Centre Saint-Louis (con l’autorevole Patrocinio  sia dell’Ambasciata Italiana presso la Santa Sede sia del maestro Pierre Cardin), e alla 71sima Mostra Internazionale del Cinema di Venezia durante la quale rende omaggio a Federico Fellini con una serie di illustrazioni a china ispirate ai suoi film.

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui