L’OPEN SEMPRE PIU’ VICINO AL TERRE DEI CONSOLI GOLF CLUB

0
287

Grande successo al Terre dei Consoli Golf Club, per la conferenza stampa con cui si è inaugurata la nuova club house del tracciato ed è stata presentata la tappa romana dell’European Challenge Tour, che si giocherà su questi fairways dal 27 al 30 giugno, dopo la Pro-am del 26.

Al tavolo dei relatori siedono il presidente di Terre dei Consoli Golf Club Edoardo Francesco Caltagirone, il direttore generale del Progetto Ryder Cup 2022 Gian Paolo Montali, il presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo Andrea Abodi, Marco J.Rota, Infront Director- Summer Sports and MassEvents e il presidente Gaisf e SportAccord, Raffaele Chiulli. Modera Alessandro Lupi.

Tra il pubblico Leonardo ed Aura Caltagirone con la figlia Allegra, l’attrice Martina Menichini, Ascanio e Katia Pacelli con i figli Matilda e Tandredi, Josephine Borghese, lo stilista Massimo Bomba e la creativa Francesca Anastasi, il presidente del comitato Fig Lazio Carlo Scatena oltre a rappresentanze istituzionali locali e regionali.

L’Italia, e Roma in particolare, saranno al centro dell’attenzione del grande pubblico golfistico mondiale in occasione della Ryder Cup che si svolgerà nella capitale nel 2022. Il paese deve investire in questo settore turistico in modo forte e sinergico, perché ha tutte le carte in regola per competere con Francia, Spagna e Portogallo, che oggi sono leader del mercato.

Investire nelle strutture e negli eventi golfistici sono elementi essenziali di questo progetto. Molte istituzioni e realtà economiche, rappresentate tra i relatori della conferenza stampa, stanno già facendo molto.

Come promesso – commenta Edoardo Francesco Caltagirone, presidente del Terre dei Consoli Golf Club – nel corso dell’ultimo Challenge Tour disputato sul nostro percorso, ci siamo impegnati ad investire per migliorare ancora e abbiamo iniziato la costruzione della nuova club house. Siamo lieti oggi di aprire, in anteprima assoluta e per la prima volta, le porte della nostra Club house. Continua dunque l’investimento del Gruppo Leonardo Caltagirone nel golf e nella ricettività”.

Oltre agli usuali servizi sportivi troveranno spazio delle zone fortemente innovative e rivolte proprio al turismo golfistico: una sala lounge, sale meeting e spazi dedicati agli eventi, un ristorante con show kitchen e chef’s table, palestra, zona spa, zone private con cabanas, zone relax con camino ad acqua e una grandissima terrazza esterna per godere del clima mite della campagna romana.

Questa struttura si inserisce in un più ampio progetto legato all’ospitalità di Terre Dei Consoli, con l’obiettivo di sviluppare finalmente il turismo golfistico nel Lazio. Il progetto prevede la realizzazione di servizi alberghieri con oltre 50 camere oltre ad un nuovo edificio in stretta connessione con la Club house dotato al piano terra di servizi, una full-feature SPA con zona massaggi e piscina interna coperta, due piscine esterne, un ristorante e un ampio spazio dedicato agli eventi.

Dal 2016 ad oggi, nelle residenze del gruppo, sono stati ospitati migliaia di turisti provenienti da ogni zona d’Italia e d’Europa, in particolar modo Germania, Olanda e Svezia. I numeri confermano che la richiesta per un turismo golfistico ben organizzato diventerà un elemento di forte crescita per il golf in Italia.

Per quanto riguarda il lato eventi, sarà disputata una tappa dello European Challenge Tour, dal 27 al 30 giugno 2019, unica tappa italiana delle 26 gare del circuito. I golfisti professionisti provenienti da tutto il mondo saranno 156, e gareggeranno sulle 18 buche del Championship Course per il montepremi di 300,000€.

Lo European Challenge Tour a Terre dei Consoli si inserisce negli eventi, tutti di rilevanza mondiale, di avvicinamento alla Ryder Cup, che si terrà per la prima volta in assoluto sul territorio italiano nel 2022. La Ryder Cup è un evento golfistico globale, secondo per importanza solo alle Olimpiadi estive. Occasione irripetibile per sviluppare finalmente il turismo golfistico in Italia, per poter competere con le migliori realtà europee come Spagna e Francia.

Essere scelti per ben due volte negli ultimi 3 anni come sede della tappa italiana del Challenge Tour – aggiunge Edoardo Francesco Caltagirone – e a pochissimi anni dall’apertura del Golf Club, ci riempie di orgoglio, e conferma che il lavoro che stiamo svolgendo, quotidianamente, per promuovere il gioco del golf ad ogni livello, sta dando i suoi risultati”.

Franco Chimenti, presidente Federazione Italiana golf: “Devo molto alla famiglia di Leonardo Caltagirone che ha fatto e fa molto per il golf. Non conoscevo Monterosi e devo dire che il posto è davvero molto bello. E qui deve essere assolutamente concretizzato qualcosa di importante. Questa è una struttura adattissima ad un Open. Il golf è del resto un ottimo investimento visto che la Ryder Cup a Parigi ha prodotto 260 milioni di euro. Ma noi ci fermeremo a Roma per i grandi avvenimenti che porteranno alla Ryder Cup 2022”.

Gian Paolo Montali, direttore generale progetto Ryder Cup 2022: “Con la Ryder Cup intendiamo aprire sempre di più il golf a più ampie fasce di giocatori valorizzando sempre di più il territorio e i circoli come questo, che rappresentano un bell’esempio di investimento nel mondo del golf”.

Andrea Abodi, presidente Credito Sportivo: “Questo campo rappresenta per noi il primo, in termini di interesse golfistico, per come investe e ha saputo investire in questo importante settore”.

Caratteristiche tappa romana European Challenge Tour

Lo European challenge tour di Terre dei Consoli è il primo torneo che si svolgerà a Roma, da quando è iniziato il cammino Ryder Cup.

Sarà il campo più lungo in termini di distanza, del circuito Challenge. Questo lo rende ancora più selettivo e affascinante.

Montepremi tra i più alti del circuito Challenge Europeo: 300.000 con prima moneta di quasi 50.000.

presenti tutti i più forti giocatori dell’ordine di merito Challenge.

Italiani in lizza: Francesco Laporta, Michele Cea, Enrico Di Nitto, Andrea Saracino, Jacopo Vecchi Fossa (questi sono i certi).

Nel field parecchi giocatori da tutto il mondo che hanno giocato molti anni sullo European Tour: Gregory Havret, Francesco Laporta, Felipe Aguilar, ed altri.

In lizza per il titolo anche Chase Koepka, che si sta facendo le ossa sul Challenge, proprio come fece il fratello maggiore qualche anno fa, prima di approdare sul PGA Tour e diventare in poco tempo numero uno al mondo, Brooks Koepka, recente vincitore del PGA, secondo classificato allo US Open appena terminato e protagonista di altri 3 Majors, vinti negli ultimi 2 anni.

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui