Incontro con Fabrizio Della Bina “Presidente di Confesercenti per l’internazionalizzazione”

0
279

Lo sviluppo economico è il processo di cambiamento quantitativo e qualitativo dell’economia del nostro Paese dipende da vari fattori, oggi ne parliamo con il dott. Fabrizio Della Bina, presidente di Confesercenti per l’internazionalizzazione.

 

G.: Presidente,  quali sono le attività di competenza  del vostro organismo Confesercenti per l’Internazionalizzazione”? 

Il nostro organismo si occupa sostanzialmente di promuovere, di sostenere  e di sviluppare tutte le azioni ritenute utili a favorire i processi combinati di internazionalizzazione delle imprese Italiane a noi associate.

G.: Quali sono, secondo Lei, le misure da mettere in campo a sostegno delle imprese,  per riavviare il paese sul sentiero della crescita economica?

Personalmente ritengo che nell’attuale compagine economica lo Stato,  dovrebbe intervenire in maniera anticiclica, mettendo in campo strumenti di politica finanziaria agevolata e facilmente accessibile,  indispensabili  per la crescita e l’affermazione delle nostre PMI sui mercati internazionali e quindi per uno sviluppo socio-economico del sistema Italia.

Le posso infatti garantire che la quasi totalità delle imprese che si rivolgono al nostro organismo lamentano una cronica sotto capitalizzazione provocata anche da un sempre più difficile accesso agli  strumenti ordinari di finanziamento.

 

 

G.: Come siete strutturati a livello organizzativo?

Essendo Confesercenti per l’internazionalizzazione un organismo promosso dalla Confesercenti di Roma e da Wepo (World economic programme organization) abbiamo la nostra sede centrale a Roma, in Via Messina.

Il nostro personale in Italia cura i rapporti con le varie Ambasciate, i Consolati e le Camere di Commercio estere. Riteniamo infatti che solo agendo in maniera coesa e sinergica con le Autorità governative preposte allo sviluppo economico e commerciale del paese straniero si possa dare luogo ad operazioni ed investimenti che soddisfino le esigenze e le aspettative di tutte le  controparti attrici.

In ogni Paese “obiettivo” è inoltre presente un nostro referente che segue direttamente le imprese associate rapportandosi direttamente con le controparti estere e con le autorità governative.  Crediamo fortemente  che solo attraverso la presenza in loco di una persona altamente  specializzata si possano creare i presupposti per gestire al meglio una fase strategica e complessa  come quella dell’internazionalizzazione.

 

 

 

G.: Quali sono secondo Lei i mercati più promettenti per l’esportazione dei prodotti made in Italy?

Tutte le opportunità di sviluppo che Confesercenti per l’internazionalizzazione propone ai suoi Associati sono frutto di una scrupolosa analisi della situazione geopolitica mondiale.

Attualmente la nostra attenzione è principalmente rivolta verso alcuni Paesi dell’America Latina ed alla Cina, tutti caratterizzati da un ottima previsione di crescita e da una situazione politica e culturale ottimale.

 

G.:Secondo Lei c’è la giusta informazione a riguardo?

Grazie per la domanda… Secondo me c’è una sovrabbondanza di informazioni.  A tal riguardo mi consenta di mettere “in guardia” le imprese italiane interessate ad esplorare nuovi mercati dai tanti improvvisati operatori che dispensano fantasiosi consigli e che propongono loro improbabili opportunità  di terza mano…

 

G.:La Vostra realtà quale tipo di supporto offre alle aziende, quando si parla di

internazionalizzazione?

L’impresa interessata a svilupparsi verso i mercati esteri sarà seguita dai nostri esperti in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione. Dopo il primo incontro conoscitivo e valutativo, qualora sussistano le condizioni, si procederà insieme alla redazione di un progetto.

L’impresa nostra associata sarà quindi  seguita in tutte le azioni preparatorie ed attuative. Dalla presentazione del progetto alle autorità estere competenti,  all’organizzazione  della missione estera valutativa e conoscitiva,  sino alla fase attuativa del progetto.

Inoltre, al fine di far meglio conoscere le opportunità che i Paesi obiettivo offrono, organizziamo periodicamente presentazioni in Italia e missioni all’estero direttamente con le Autorità governative straniere.  Durante questi incontri le aziende interessate possono interloquire direttamente con i rappresentanti governativi e con le aziende dei vari Paesi e richiedere quindi tutte le  informazioni direttamente alla controparte straniera.

G.: Il turismo è un settore economico di importanza strategica per l’Italia, quali sono secondo Lei gli interventi prioritari per il rilancio turistico? 

Il turismo e la cultura rivestono ovviamente un ruolo fondamentale  nell’economia nazionale. Noto però che a livello internazionale il nostro Patrimonio paesaggistico e culturale, ad eccezione delle “solite” città d’arte, è per lo più ancora sconosciuto.   Noi come Confesercenti per l’internazionalizzazione stiamo da tempo  tentando di promuovere la destinazione turistica  Italia nella sua interezza attraverso la collaborazione con enti turistici e tour operator internazionali.

 

G.: Come possono le aziende rivolgersi a Voi e quali sono le figure di riferimento da Voi predisposte, per chiedere supporto e assistenza?

Possono contattarci direttamente  al seguente indirizzo di posta elettronica:

info@confesercentiperinternazionalizzazione.it

Saranno ricontattate direttamente dal sottoscritto o dal Direttore.

Writer Gabriella Chiarappa

Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui